Logo stampa
Sportello clienti

via Razzaboni, 80

via Razzaboni, 80

da lunedì a giovedì 08.00 - 15.00
venerdì08.00 - 13.00

Chiuso per Santo Patrono il 31 gennaio.

Servizio clienti

Servizio Clienti 800.999.500

Chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e …

Chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e pratiche relative ai servizi gas, teleriscaldamento, elettricità, acqua e ambiente, per comunicare l’autolettura del proprio contatore e per ritiro ingombranti.

Pronto Intervento

Pronto intervento
Gas
800.713.666
Energia Elettrica
800.999.010
Acqua e Fognature 800.713.900
Teleriscaldamento 800.713.699

E' gratuito ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno per segnalazioni di fughe gas e problemi relativi alla rete …

E' gratuito ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno per segnalazioni di fughe gas e problemi relativi alla rete idrica/fognaria ed elettrica, nonché per irregolarità o interruzioni nella fornitura dei servizi Acqua, Fognature, Teleriscaldamento, Gas ed Elettricità. Il servizio di Pronto Intervento di Gas ed Energia elettrica è svolto da INRETE Distribuzione Energia.

Servizi online
Servizi online
LA BOLLETTA
 
Bolletta online

È stata ideata insieme ai clienti, che hanno accompagnato Hera nel percorso di miglioramento.

IL RIFIUTOLOGO
 
Il Rifiutologo

Il Rifiutologo: scopri le nuove funzioni della App che ti dice come differenziare i rifiuti.

RACCOLTA DIFFERENZIATA PER TIPO DI RIFIUTO

Organico

Organico

Organico

Differenzia correttamente l’organico. E’ una risorsa senza limiti.

Oggi, la Comunità Europea e anche il Piano Regionale di Gestione Rifiuti, ci invitano ad adottare un nuovo approccio ai vecchi concetti di consumo e di rifiuto per cercare di limitare l'uso delle risorse non rinnovabili e impostare un nuovo modello meno consumistico e più virtuoso.
E' quindi importante la collaborazione di tutti i cittadini per raggiungere obiettivi sempre più importanti in tema di raccolta differenziata e salvaguardia dell'ambiente in cui viviamo.

Il materiale organico rappresenta una quota elevata dei rifiuti prodotti e la sua separazione ci consente di ridurre notevolmente le quantità di rifiuto indifferenziato inviato alla termovalorizzazione.

La raccolta differenziata dell'organico ha delle caratteristiche che la rendono unica, infatti, i rifiuti organici, raccolti in modo differenziato e sottoposti a idoneo trattamento, possono essere trasformati in un particolare terriccio, chiamato compost, molto utile in agricoltura e nel giardinaggio. Inoltre, alcuni impianti sono anche in grado di recuperare energia dall’intero processo di compostaggio.

Proprio per questo l’organico è una raccolta differenziata a cui porre particolare attenzione. Infatti, bastano pochi rifiuti "sbagliati" per rovinare il processo di recupero di grandi quantità di materiale. E’ quindi importante fare una buona raccolta differenziata e limitare il grado di impurità presenti nel materiale (presenza di plastica, vetro, metalli e di altri inquinanti…) poiché questo comporta elevati costi di trattamento e compromette la qualità di tutto il materiale raccolto.

La regola per fare bene la raccolta differenziata dell'Organico è molto semplice e si riassume in una frase: TUTTO CIO’ CHE E’ SCARTO ALIMENTARE VA BENE PURCHE’ SIA SENZA INVOLUCRO O IMBALLAGGIO!

E' importante utilizzare solo sacchetti compostabili o in carta (tipo quelli del pane), non quelli di plastica altrimenti inquiniamo la raccolta proprio a partire dal sacchetto!"

Cosa conferire:

Scarti di cucina, alimenti deteriorati, fondi di caffè, filtri di tè, gusci d’uovo, gusci di molluschi, piccoli ossi, bucce di frutta e verdura, noccioli, tovaglioli di carta unti (es. scottex),piatti, bicchieri e sacchetti in bio-plastica (compostabili),piccoli sfalci, piccole piante e fiori recisi.

Cosa non conferire:

Alimenti liquidi, mozziconi di sigaretta, lettiere per animali, grassi e oli, legno trattato o verniciato o in grosse pezzature, tappi di sughero, alimenti confezionati, sacchetti di plastica e qualsiasi rifiuto di natura non organica (pannolini/pannoloni, assorbenti, ecc.), bisogna quindi evitare tutto ciò che non è biologico e compostabile, cioè predisposto per diventare compost.

Attenzione: ricorda che pannolini e pannoloni non si devono gettare nell'organico, se ciò accade si inquina la raccolta di tutti.

Come conferire:

Dall’inizio del 2011 la legge ha vietato la commercializzazione dei sacchetti di plastica, pertanto, famiglie, negozi e grande distribuzione devono utilizzare sacchetti compostabili (in bio-plastica o in carta).

 
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Hera sostenibile
 
Hera sostenibile
 
 
Ricicli Stellari
 
Ricicli Stellari