Residuo secco a 180

E' il contenuto di sali minerali, espresso in mg, ottenuti evaporando a 180C un litro di acqua.

Il residuo secco un parametro utilizzato per classificare le acque minerali nelle diverse tipologie disponibili in commercio, ossia:

Minimamente mineralizzate: fino a 50 mg/L

Oligominerali (o leggermente mineralizzate): fino a 500 mg/L

Mediamente mineralizzate: fra 501 e 1500 mg/L

Ricche di sali minerali: oltre 1500 mg/L

Nella normativa vigente (D.lgs.n.31/2001) non previsto un valore limite, ma solo un valore massimo consigliato di 1500 mg/L.