Logo stampa
 

Quanto incide il risparmio idrico sulla mia bolletta?

Ridurre i consumi di acqua fa risparmiare al nostro ambiente i continui prelievi contenendo i consumi energetici necessari per la potabilizzazione, la distribuzione e la depurazione dell’acqua. Inoltre ad un risparmio al rubinetto corrisponde un risparmio in bolletta.

La spesa totale da pagare per il servizio idrico integrato dipende dalle quantità consumate e quindi consumare meno acqua corrisponde a un risparmio economico.

Questo effetto è maggiore nel caso di consumi elevati dato che la struttura tariffaria prevede delle tariffe unitarie crescenti al crescere delle fasce di consumo.

Se ad esempio una famiglia composta di 3 componenti che consuma mediamente 130 metri cubi di acqua all’anno decide di usare sempre la doccia invece della vasca da bagno, il risparmio annuale che può ottenere è di circa 50 euro all’anno (corrispondenti a circa 30.000 litri all’anno di minori consumi) pari a circa il 20% della bolletta totale.

Anche introdurre un semplice ed economico regolatore di flusso nei rubinetti di casa permette di risparmiare acqua: si può stimare un risparmio di circa 15 euro (corrispondenti a circa 10.000 litri all’anno).