Logo stampa
 
QUALITÀ DELL'ACQUA

Per saperne di più su qualità e controllo

Nel controllo delle acque, in relazione alla loro diversa natura e al diverso grado di esposizione al rischio tossicologico e sanitario, i parametri analitici ‑ chimici, fisici e biologici - normalmente monitorati sono quelli previsti dalla normativa vigente (D.Lgs. 31/2001 e s.m.i. per le acque destinate al consumo umano e D.Lgs. 152/99 e s.m.i. per le acque destinate alla potabilizzazione e per le acque reflue).  Accanto a tali tipologie di parametri, di tipo convenzionale regolamentato, il Gruppo HERA effettua verifiche periodiche di parametri non convenzionali

Sono inoltre impostati protocolli di ricerca specifici per la determinazione di microinquinanti chimici organici e inorganici di nuova generazione (es. PFAS, LC Microcistina) e il monitoraggio sulla presenza di fibre d’amianto nell'acqua per evidenziare lo stato di conservazione delle condotte.

La pianificazione dei controlli rappresenta uno strumento di governo delle risorse e di prevenzione del rischio che investe tutte le fasi del ciclo idrico. Il controllo analitico ha lo scopo fondamentale di verificare lo stato di qualità delle acque potabili distribuite a tutela della salute pubblica e degli scarichi di acque reflue a tutela dell’ambiente.

Per questo motivo le analisi vengono eseguite con adeguata frequenza nel rispetto di programmi di campionamento definiti in un Piano di controllo annuale. In tale Piano sono descritti i criteri di impostazione, i punti di campionamento sottoposti a controllo, le tipologie di parametri analitici da ricercare e le relative frequenze.

Pur prevedendo una base di controllo omogenea per tutto il territorio servito, nella redazione del Piano si tiene conto di particolari esigenze di controllo connesse a specifiche situazioni impiantistiche, ovvero a necessità di monitoraggi specifici sulla base delle serie storiche dei dati. L'attento studio degli esiti dei rilievi eseguiti è alla base delle programmazioni future.

Al fine di ottimizzare il rapporto costi/benefici, si privilegia - per quanto possibile e nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente - il numero e la densità dei punti di controllo rispetto all'estensione del set di parametri, includendo quelli maggiormente significativi. Allo stesso scopo si è sviluppata l'implementazione di semplici ma affidabili monitoraggi in campo eseguibili da personale tecnico esperto.

Gli esiti più rappresentativi dell'attività di controllo sull’acqua potabile sono divulgati, in un'ottica di massima trasparenza, attraverso l'utilizzo di canali di comunicazione consolidati quali le Carte del Servizio , il sito internet e la bolletta dell’acqua.

 

Pagina aggiornata al 15 luglio 2015

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Water Design
 
Water Design
 
 
Laboratori e controlli
 
Laboratori e controlli