Logo stampa
15 anni
HomeGruppoAttività e serviziEnergia - GAS, Elettricità, TLREnergia elettricaSperimentazione sistemi di ricarica auto elettriche
SPERIMENTAZIONE SISTEMI DI RICARICA AUTO ELETTRICHE

"L'Hera della mobilità elettrica in Emilia-Romagna": parte il progetto per la mobilità elettrica

Territori coinvolti: Modena e Imola, Stazioni di ricarica: 20 entro il 2011, Veicoli elettrici coinvolti dal Gruppo Hera: 95
 


Un altro passo avanti per lo sviluppo della mobilità elettrica in Emilia-Romagna. La Regione “stringe” un patto anche col Gruppo Hera (dopo la sigla, nel dicembre 2010, del protocollo d’intesa con Enel e i Comuni di Bologna, Reggio Emilia e Rimini) e amplia la rete dei Comuni (con l’ingresso di Modena e Imola) coinvolti nel piano “Mi Muovo elettrico”. Due i progetti pilota previsti dal programma denominato “L’Hera della mobilità elettrica in Emilia-Romagna”, uno per il Comune di Imola e l’altro per il Comune di Modena, basati sullo sviluppo di infrastrutture innovative per la ricarica dei veicoli elettrici destinati al trasporto di persone e di merci, da installare in sede sia pubblica che privata.

A partire dall’estate 2011 Hera S.p.A. partirà con l’installazione di 10 stazioni di ricarica pubblica in ogni comune, a servizio di un parco circolante di mezzi elettrici già piuttosto sviluppato, in primis grazie ai quasi 100 veicoli utilizzati dal Gruppo Hera e dalle aziende partner. La sperimentazione durerà fino al termine del 2015 e prevede l’installazione di molte altre colonnine private presso le sedi delle aziende supporter, che acquisteranno almeno un veicolo elettrico. Inoltre, con la seconda fase del progetto, a seguito della valutazione sulle erogazioni di energia delle stazioni di ricarica, potranno essere installate altre colonnine pubbliche, per le quali sono già stati identificati i siti ove ubicarle.

Il progetto sarà dunque orientato al mondo delle aziende, con particolare attenzione alla circolazione cittadina delle piccole merci, allo spostamento dei dipendenti tra le sedi territoriali e verso il posto di lavoro (pendolarismo).

 
Al centro Tomaso Tommasi di Vignano (Presidente del Gruppo Hera) sigla il protocollo d'intesa
Al centro Tomaso Tommasi di Vignano (Presidente del Gruppo Hera) sigla il protocollo d'intesa
 


Si sta così rapidamente definendo un primo asse della mobilità elettrica, a beneficio dei cittadini che abitualmente si muovono lungo la direttrice della via Emilia, grazie al primo progetto in Italia di respiro regionale e grazie alla collaborazione tra il Gruppo HERA ed Enel, che, condividendo la stessa tecnologia di ricarica e gli stessi sistemi di gestione delle stazioni di ricarica, permetteranno ai proprietari delle auto elettriche di trovare punti di ricarica a intervalli di circa 30 km fra Reggio Emilia e Rimini.

 

1° FASE

Nella prima fase le 10 stazioni di ricarica pubbliche verranno installate al termine della progettazione e dell’ottenimento delle autorizzazioni (si prevede entro il 2011).

» Modena   » Imola

2° FASE

Dopo l’avvio della sperimentazione, in base all’effettivo utilizzo delle stazioni di ricarica, potranno essere installate altre 10 stazioni di ricarica pubbliche.

» Modena   » Imola

 


Pagina aggiornata al 16 luglio 2015

 
 
Un'Hera che scorre da 15 anni
 
Un'Hera che scorre da 15 anni
 
 
Intervista a Stefano Venier
 
Intervista a Stefano Venier
 
 
La mobilità elettrica
 
La mobilità elettrica