NULL

Uno strumento per il risparmio di energia: I CERTIFICATI BIANCHI - Valore all'energia - Energia - GAS, Elettricità, TLR - Attività e servizi - Gruppo Hera
Logo stampa
 
HomeGruppoAttività e serviziEnergia - GAS, Elettricità, TLRValore all'energiaUno strumento per il risparmio di energia: I CERTIFICATI BIANCHI

Uno strumento per il risparmio di energia: I CERTIFICATI BIANCHI

Il meccanismo dei certificati bianchi nasce in Italia nel 2005 come strumento di incentivo all’efficienza energetica e si basa su Titoli di Efficienza Energetica (TEE), a cui è associato un valore economico. Tali titoli sono ottenuti a seguito di interventi che garantiscono risparmi energetici certificati e misurabili.

Il sistema prevede obblighi di risparmio per i distributori di gas ed energia elettrica attribuendo ogni anno obiettivi da raggiungere. Il D.M. del 11 gennaio 2017 ha previsto gli obblighi nazionali per il periodo 2017-2020 definendo i criteri e le modalità per la realizzazione di interventi di efficienza energetica negli usi finali eligibili per l’incentivo. Gli obblighi di certificati bianchi da annullare sono in calo per effetto del citato D.M. che, nel definire gli obiettivi per il periodo 2017/20, ha modificato profondamente il sistema, togliendo tra l'altro il "coefficiente di durabilità" (tau). Le nuove pratiche genereranno quindi un numero inferiore di certificati, per un periodo più lungo. Da questo discende una rimodulazione degli obiettivi portati in riduzione a partire dal 2017. Per il Gruppo Hera sono stati, nel 2017, 346 mila TEP, il 6% dell’obiettivo nazionale.  Tra le novità del nuovo decreto la possibilità di valorizzare anche interventi di carattere comportamentale come ad esempio l’adozione di sistemi di segnalazione e gestione efficienti o l’adozione di sistemi di analisi dati sui consumi di singoli impianti, utenze e veicoli.

La Strategia Energetica Nazionale considera questo strumento fondamentale per raggiungere i risultati prefissati al 2020, contribuendo per il 35% circa all’obiettivo di efficienza energetica nazionale (nel 2016 il contributo è stato del 41%). Infatti, è stato valutato come più efficiente rispetto alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici e agli incentivi per l’utilizzo di energia termica rinnovabile anche perché prevede un incentivo economico non predeterminato ma collegato ai risparmi effettivi dell’intervento e al valore dei titoli determinato sul mercato secondo una logica domanda offerta. Il costo totale di questo sistema viene pagato attraverso le bollette di gas ed energia elettrica.

  • 116 certificati bianchi da progetti di efficienza energetica con aziende esterne dal 2007
  • Il sistema dei certificati bianchi ha contribuito per il 41% agli obiettivi di efficienza energetica nazionali nel 2016
  • Il CESEF ha premiato Hera, in collaborazione con RSE  e Galletti Group, con l’Energy Efficiency Award 2018 per la “Migliore idea di progetto di efficienza energetica nel settore industriale”
 
Progetti di efficienza energetica