Logo stampa
 
HomeGruppoAttività e serviziEnergia - GAS, Elettricità, TLRValore all'energiaEfficienza energetica in aumento: I RISULTATI OTTENUTI

Efficienza energetica in aumento: I RISULTATI OTTENUTI

Le performance energetiche del Gruppo possono essere rappresentate da indicatori che ne indicano l’evoluzione e i target, dando un quadro delle strategie di risparmio aziendali. Gli indici di intensità di consumo riflettono, in generale, i miglioramenti generati dagli interventi di efficienza e dalla gestione energetica.

L’indice di efficienza energetica della depurazione è in crescita in conseguenza dei minori volumi trattati, a fronte di consumi di energia che per natura degli impianti si mantengono sostanzialmente stabili. Aumentano i consumi energetici della potabilizzazione in maniera più che proporzionale ai volumi trattati, causando un peggioramento dell’indice di efficienza. Tali consumi infatti non dipendono solo dai volumi trattati,  ma anche da altri fattori, tra i quali la siccità verificatasi nel 2017 che ha reso necessario l’utilizzo di fonti meno efficienti dal punto di vista energetico. In leggera crescita i consumi di energia per il servizio teleriscaldamento e il valore dell’energia termica immessa in rete, con un indice di efficienza sostanzialmente stabile. L’indice di efficienza relativo agli automezzi si riposiziona sui valori del 2015, dopo un breve picco nel 2016. Migliora l’indice relativo all’illuminazione pubblica, grazie agli interventi di efficienza energetica effettuati.

Presso i termovalorizzatori si utilizza metano nelle fasi di avviamento e di fermata e per sostenere la combustione qualora il potere calorifico del rifiuto trattato sia basso: il consumo complessivo del 2017, escluso Hestambiente e l’impianto di Enomondo, è stato di oltre 8 milioni di metri cubi. Rispetto al 2016, si ha un aumento dei consumi di metano di oltre 860 mila metri cubi a fronte della riduzione dei rifiuti trattati del 2%, da cui il peggioramento dell’indice di efficienza energetica. Questo aumento è dovuto principalmente a un aumento nei consumi di metano degli impianti di Ravenna, Forlì, Bologna e Ferrara in parte compensata dalla riduzione dei consumi nel forno inceneritore di Ravenna e nel termovalorizzatore di Modena.

 
Gli indici di efficienza energetica per rappresentare i nostri progressi
  2012*201520162017D17/16 %
Depurazioneenergia primaria (tep) / volumi depurati (migliaia mc) 144,9 102,8 103,7109,7+5,9%
Potabilizzazioneenergia primaria (tep) / acqua immessa in rete (migliaia mc) - 84,1 80,785,8 +6,3%
Teleriscaldamentoenergia primaria (tep) / energia termica immessa in rete (MWh)208,4182,8178,6179,5+0,5%
Termovalorizzatorienergia primaria (tep) / volumi trattati (000 t) 27,7 25,5 26,727,0 +1,1%
Gestione sedienergia elettrica (kWh) / superficie sedi (mq) 99,582,083,583,8 +0,3%
Riscaldamento sedienergia primaria (tep) / volumetria riscaldata (gg*mc/1.000) 1,88 1,52 1,201,12 -6,3%
Automezzienergia primaria (tep) / distanza percorsa dai mezzi (mln km) 201,5 156,8 161,7157,4 -2,7%
Illuminazione pubblicaenergia primaria (tep) / 000 punti luce 91,5 80,1 76,568,5 -10,2%
 

Dati riferiti a Hera Spa, Herambiente, Hera Luce, Marche Multiservizi e AcegasApsAmga.
*Non comprende AcegasApsAmga e Marche Multiservizi.