Logo stampa
Calendario
 
<
>
Febbraio 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
IN PRIMO PIANO
Condividi
01/02/2017

Riparte la Grande Macchina del mondo, 18.000 studenti coinvolti in incontri, laboratori e spettacoli

La Grande Macchina del Mondo

 

Come ogni anno tantissime richieste pervenute e numeri sempre in crescita: partecipano al progetto 796 scuole, quasi 3.000 classi e complessivamente più di 65.000 studenti, nelle province di Modena, Bologna, Imola-Faenza, Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini.
Hera mantiene per il settimo anno consecutivo il proprio impegno a sostegno dell’istruzione, con la speranza di fornire ai giovani ulteriori spunti per una solida cultura ambientale, per una consapevolezza e sensibilità radicata verso il territorio e il pianeta che ci ospita.
L’offerta didattica di questo anno scolastico, come sempre gratuita, si fonda sulle tradizionali tematiche ambientali, idriche ed energetiche.
A fronte del completo restyling del progetto didattico avvenuto lo scorso anno, anche quest’anno si è mantenuto un ventaglio di oltre 30 proposte di forme di comunicazione fra spettacoli teatrali, atelier creativi, corner scientifici e innovativi laboratori, rivisitati e messi a punto grazie alla preziosa collaborazione e al contributo apportato da insegnanti e alunni.

Il progetto tra i banchi delle scuole bolognesi

Nella provincia di Bologna quest’anno partecipano 816 classi e circa 18.000 studenti.
Da oggi prendono il via numerosi percorsi didattici: per le scuole dell’infanzia e primarie si terranno 89 spettacoli teatrali, 47 atelier creativi e 288 percorsi.
Gli studenti delle scuole secondarie di  1° grado parteciperanno a 57 laboratori scientifici e 16 giochi a squadre.
Ad aprire gli incontri sono due classi dell’Istituto secondario di 1° grado Panzini: gli alunni della 1^ A nel laboratorio “L’acqua bolle a 360°” e la 2^ A cimentandosi nel percorso creativo “Sperimentare e creare con i rifiuti”.
Tassello fondamentale de “La Grande Macchina del Mondo” è l’“Itinherario Invisibile” il cui obiettivo è far conoscere non solo i principali impianti del territorio, ma anche far toccare con mano quale lavoro sta dietro all’acqua di casa, al gas che esce dal fornello, o al camion che raccoglie i rifiuti.
Questa iniziativa porta in visita 343 ragazzi bolognesi ad alcuni dei principali impianti gestiti da Hera, e permette a 143 alunni, appartenenti a scuole che non sono in grado di recarsi in esterno, lezioni virtuali consentendo loro di “visitare” l’impianto scelto attraverso gli occhi della telecamera di un operatore ambientale che si trova sul posto e che coadiuva un secondo operatore che in classe illustra cosa si sta vedendo.

 

 
Il cielo non va mai a dormire

Dal progetto didattico al libro


All’interno del programma didattico, la novità di quest’anno è la realizzazione del libro illustrato per bambini “Il cielo non va mai a dormire”. Il testo è nato dalla collaborazione del team che ha progettato la Grande Macchina del Mondo con Carthusia Edizioni, casa editrice di Milano, e le sue autrici: Emanuela Nava e Patrizia La Porta. Il progetto nasce dalla decisione di trasformare in un libro le storie e immagini del laboratorio teatrale “Sognambolesco”, uno spettacolo rivolto ai bambini delle scuole dell’infanzia e primarie. Per rendere il libro utilizzabile nel tempo, è stato arricchito di una sezione di laboratori dal taglio educativo e creativo, pensata per essere condivisa tra classi e alunni al fine di raggiungere il maggior numero possibile di bambini.

 

 

 
Bambina con ipad

Il progetto cresce e si sviluppa anche sul web

Anche quest’anno molte energie si sono concentrate nello sviluppo della parte online dedicata al progetto educativo, che è stato arricchito e soprattutto migliorato alla luce delle osservazioni di insegnanti e famiglie. Sul sito “Hera per le scuole” gli insegnanti possono trovare educational box da scaricare per realizzare, in autonomia, percorsi didattici personalizzati, potendo scegliere quale tematica sviluppare e scaricando i materiali didattici opportuni. È invece a disposizione delle famiglie una sezione edutainment con divertenti attività ambientali da svolgere con i propri figli.
Nell’ambito del progetto, quest’anno il Gruppo Hera propone alle scuole quattro concorsi a premi. Per aggiudicarsi i premi sono richieste opere creative, fotografie, video e vere e proprie sfide tra scuole.

 

L’elenco completo delle attività si può leggere su www.gruppohera.it/scuole 

 
 
Hera sostiene la cultura
 
Hera sostiene la cultura
 
 
Hera e BilBolBul
 
Hera e BilBolBul - 10 anni di collaborazione
 
 
Hera sostenibile
 
Hera sostenibile