Logo stampa
15 anni
Calendario
 
<
>
Dicembre 2017
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
IN PRIMO PIANO
Condividi
10/08/2017

Il recupero energetico passa attraverso la distribuzione del gas

Tubo

Un innovativo sistema di recupero energetico dalla decompressione del gas metano; lo stanno sperimentando INRETE Distribuzione Energia, società del Gruppo Hera per la distribuzione di energia e gas, e Baker Hughes, a GE company (BHGE).

Si tratta di un turbo espansore di taglia medio-piccola e di nuova concezione che, grazie alle sue dimensioni, può essere installato nelle cabine di decompressione del gas metano distribuito dalle reti urbane.

INRETE sperimenterà questa nuova applicazione in veste di promotore e collaudatore. L’obiettivo, per la società del Gruppo Hera, è identificare tecnologie innovative per ridurre il fabbisogno energetico delle attività svolte, recuperando energia, ove sia possibile, e continuando a garantire ai cittadini servizi di qualità, riducendone sempre più l’impatto ambientale.

Il carattere innovativo del progetto sta nell’applicazione al sistema di distribuzione gas del brevetto EGPT, che prevede un turbo espansore abbinato a una pompa di calore transcritica a CO2 (che utilizza l’anidride carbonica come vettore termico). Questo abbinamento consente un uso altamente efficiente dell’energia elettrica prodotta, utilizzata in parte per il preriscaldo del gas impiegato nel processo e, per la parte eccedente, immessa nella rete di distribuzione cittadina.

L’utilizzo di questa tecnologia, prodotta da BHGE nello stabilimento fiorentino di Nuovo Pignone, azienda leader nel settore delle turbomacchine e da sempre orientata a favorire lo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative che possano aiutare l’industria energetica e sviluppata in collaborazione con INRETE Distribuzione Energia, consentirà, quindi, un recupero di energia con una significativa riduzione del consumo di gas necessario al processo di distribuzione.

 
INRETE

I dati del progetto, che dovranno essere verificati al termine della sperimentazione ora in corso in una cabina di decompressione della rete gas di Bologna, identificano un potenziale recupero energetico pari a oltre 1.600.000 kWh annui, abbinato a un minor consumo di gas di processo pari a oltre 30.000 standard metri cubi/anno.

Una volta terminata la sperimentazione del prototipo, se saranno confermate le prestazioni attese, questa tecnologia, che sarà prodotta industrialmente da BHGE, potrà essere installata in molte altre cabine di decompressione del gas metano del Gruppo Hera.

“Anche in relazione ad un’infrastruttura ormai consolidata e stabile nel tempo, come quella relativa alla distribuzione del gas metano per la gestione della quale non risulta agevole il sentiero dell’innovazione - ha detto Alessandro Baroncini, Amministratore Delegato di INRETE Distribuzione Energia - la nostra società è sempre intenta a trovare spazi per individuare comunque nuove idee e introdurre nuove tecnologie nel processo distributivo. La collaborazione, in cui crediamo e che perseguiamo fortemente, con grandi operatori multinazionali del settore tecnologico come BHGE, permette di ampliare il nostro orizzonte e di generare opportunità d’innovazione come questa importante iniziativa”.

 
 
Un'Hera che scorre da 15 anni
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Valore condiviso
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Risultati economici 2016
 
Risultati economici 2016 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera