Logo stampa
HomeGruppoLavorare nel GruppoIl Welfare e la vita in Hera

Il Welfare e la vita in Hera

 

Garantire un servizio sostenibile, fortemente radicato sul territorio e vicino alla cittadinanza, capace di migliorare la qualità della vita di chi lo utilizza, ma nel rispetto dell'ambiente e dell'uomo. Chi lavora in Hera si misura quotidianamente con queste sfide, che sono fonte di impegno e responsabilità ma anche di grande soddisfazione e utilità perché portano a confrontarsi con l'utilizzo delle risorse - l'acqua, l'energia, la materia - per rispondere ai bisogni delle comunità locali attraverso servizi e idee innovativi.

SmartHera, l'innovazione nel Gruppo Hera


L'unicità di Hera si traduce anche nell'attenzione al benessere individuale e familiare dei dipendenti sotto il profilo economico e sociale. Per questo motivo ha lanciato HEXTRA, il sistema integrato di welfare aziendale per tutte le società del Gruppo. Promuove inoltre la parità di genere e la conciliazione vita-lavoro attraverso sistemi di flessibilità dell'orario di lavoro, convenzioni con asili nido, coaching e counselling individuali per chi rientra in azienda dopo un lungo congedo, seminari di sensibilizzazione e prevenzione nel campo della salute.

Valorizza competenze e potenzialità delle persone con disabilità tramite progetti individuali in collaborazione con la Fondazione Asphi e ascolta i dipendenti con la redazione biennale dell'indagine sul clima interno e dialogo. Ogni anno inoltre eroga oltre 262.000 ore di formazione, propone attività di approfondimento con HerAcademy, la Corporate University del Gruppo, premia i risultati collegati alla sostenibilità e coinvolge i dipendenti con iniziative di aggregazione e attraverso la presentazione di idee innovative in ambito lavorativo con l'iniziativa HEuRekA.

La parola ai dipendenti

Vi presentiamo qui alcune brevi interviste in cui i lavoratori del Gruppo Hera raccontano la loro esperienza lavorativa in azienda. E' una carrellata di esperienze professionali in ambiti diversi, dall'operativo all'impiegato amministrativo, dal manager allo specialista: ciascuno racconta Hera dal proprio punto di vista.

  • Cristina Gattazzo - AcegasApsAmga responsabile qualità, sicurezza, ambienteLavoro nella sicurezza ormai… da una vita. E una volta mi è capitato di dover spiegare alle mie figlie in modo concreto che cosa faccio. Così ho raccontato loro che mi preoccupo che i colleghi, quando sono in ufficio, non si facciano male mentre lavorano… a questo punto hanno fatto la loro sintesi: 'Quindi devi fare un po' come una mamma!'. Difficile non sorridere… ma spesso la semplicità di un bambino riesce a esprimere un concetto in apparenza complicato per un adulto, regalando una forma chiara e alla portata di tutti.
    Questo mestiere ha un'importante componente legislativa ma, quando si parla di sicurezza, non puoi limitarti alla parte esclusivamente giuridica: per svolgere questo lavoro al meglio devi metterci passione e, soprattutto, avere un forte senso etico.
    Lavoro in questo campo dal 1998. Da allora ho avuto occasione di lavorare nelle varie strutture che compongono, e componevano, quella che oggi è nota come qualità, sicurezza e ambiente. In questo modo ho imparato a conoscerne tutte le sfaccettature, anche attraverso l'evoluzione che ha subito l'azienda. Al mio arrivo le dimensioni aziendali erano decisamente più ridotte. Negli anni ci sono stati molti cambiamenti nella struttura di AcegasApsAmga che hanno influito anche nell'ambito della sicurezza. L'entrata nel Gruppo Hera ha determinato una trasformazione sostanziale non solo nel metodo di lavoro ma, nel mio campo, anche e soprattutto nel modo di vivere la sicurezza. Il Gruppo, infatti, ha un forte senso valoriale ed etico che si percepisce anche nella spinta all'integrazione e all'approccio di condivisione con AcegasApsAmga di progetti, metodi e procedure.
    La legge italiana è molto strutturata, ma l'impegno del Gruppo si estende al di là di ciò che è dovuto, con un'attenzione particolare a quelle che potrebbero definirsi le "4C" della sicurezza: condivisione, coordinamento, controllo e consapevolezza. Tutti elementi fondamentali per migliorare la sicurezza sul lavoro e che sottolineano l'importanza della collaborazione tra azienda e lavoratore. È un'attività che può dare grandi soddisfazioni perché, se svolta con passione, ti permette di tutelare veramente i tuoi colleghi e la tua azienda: in un certo senso sai di essere dalla parte dei "buoni" e se segui il tuo senso etico sai che stai facendo la cosa giusta.

    Cristina Gattazzo - AcegasApsAmga - responsabile qualità, sicurezza, ambiente
  • Milena Zappoli - Hera innovazione e sistemi informativiHo cominciato a collaborare con Hera nel 2004, come consulente, poi sono stata integrata nel Gruppo e mi sono sempre occupata di servizi ambientali approfondendo gli aspetti sui sistemi informativi e quindi anche le tematiche legate alla tecnologia. Questo mi ha portato in un percorso lavorativo che ha visto il mio passaggio, un paio di anni fa, dai servizi ambientali ai sistemi informativi, e oggi sono nella sezione innovazione.
    Per fare il mio mestiere bisogna saper ascoltare, capire le esigenze e saperle tradurre in linguaggi che siano comprensibili sia dal business che dai sistemi. E bisogna avere la capacità di lavorare con tutti i livelli e con tutte le persone, perché ogni persona può esprimere un'esigenza che deve essere poi calata all'interno dei sistemi informativi.
    Il progetto più innovativo che ho avuto la fortuna di seguire nella mia carriera si chiama Hergoambiente: è un progetto ambizioso che è durato tre anni e che ha portato alla completa digitalizzazione dei servizi ambientali. Oggi questo progetto è a regime per Hera spa e lo stiamo traghettando anche verso le altre società del Gruppo: AcegasApsAmga e Marche Multiservizi.
    Vivendo a Ravenna e lavorando a Bologna è sicuramente complicato conciliare la vita lavorativa e quella personale, in particolare quando sei mamma di un bimbo che sta crescendo e che ha bisogno di averti accanto. Ho la fortuna di avere una famiglia che mi supporta, ma ho soprattutto la fortuna di avere un'azienda che mi capisce e che, quando ho bisogno, mi viene incontro e mi aiuta a gestire anche gli aspetti personali della mia vita.
    Lavorare nella direzione innovazione è, per me che sono ingegnere, una grande occasione perché mi consente non solo di pensare ad oggi ma di cominciare a progettare il futuro. E, questo, farlo per i miei colleghi, perché il business ottenga sempre dei risultati sempre migliori.

    Milena Zappoli - Hera - innovazione e sistemi informativi
  • Chiara Odorisio - AcegasApsAmga ingegneria, servizio idricoLa mia esperienza è iniziata nel 2013 con un tirocinio prelaurea in cui ho avuto l'opportunità di sviluppare la tesi su un progetto molto importante all'interno della direzione, il progetto di distrettualizzazione delle reti idriche. Ho sviluppato competenze sulla modellazione delle reti che poi mi sono servite perché, a seguito del tirocinio, ho proseguito la mia avventura all'interno dell'azienda sempre con la modellazione, prima delle reti gas, e poi delle reti fognarie.
    Le tre caratteristiche principali per ricoprire il mio ruolo sono di sicuro flessibilità, tensione all'eccellenza e capacità di apprendere velocemente. La flessibilità è indispensabile perché ci viene richiesto di essere dediti al nostro lavoro, adattabili a qualunque contesto e capaci di intraprendere sempre nuovi percorsi. La tensione all'eccellenza è molto importante per dare sempre il massimo, infine la capacità di apprendere velocemente è indispensabile perché è il motore che ci porta ad applicare le nuove conoscenze che impariamo quotidianamente.
    Sono molto contenta di essere entrata nel Gruppo Hera, finora il mio percorso è stato molto positivo e sono sicura che continuerà ad esserlo. E' sicuramente una scelta che rifarei.

    Chiara Odorisio - AcegasApsAmga - ingegneria, servizio idrico
 

Siamo attenti al benessere dei nostri dipendenti e alle loro condizioni di lavoro: li ascoltiamo tramite l'indagine di clima e abbiamo recentemente implementato il piano integrato di Welfare aziendale, un impegno importante che si aggiunge alle altre attività sulle quali Hera investe già da tempo (mensa, parcheggi, asili nido, centri estivi, ecc.).

 

Ogni anno, nel primo trimestre, il Presidente e l'Amministratore Delegato incontrano sui vari territori i lavoratori di tutto il Gruppo.



 

Il Gruppo Hera da sempre vicino ai suoi lavoratori, da tempo offre loro una serie di attività extra-professionali e ricreative, pensate per favorire l'aggregazione e il senso di appartenenza al Gruppo.

Lavorare nel Gruppo
 
Lavorare nel Gruppo
 
 
Intervista a Milena Zappoli
 
Intervista a Milena Zappoli
 
 
HerAcademy
 
HerAcademy