Logo stampa
15 anni

Lo sapevi che Hera...

Il Gruppo Hera, nato nel 2002 dall'unione di undici aziende di servizi pubblici dell'Emilia Romagna, opera nei settori ambientale (dov'è leader a livello nazionale), energetico e idrico, forte del valore e della passione dei propri lavoratori, primi fautori delle tante eccellenze che lo contraddistinguono. Impianti all’avanguardia, gestione attenta dei propri clienti, ricerca scientifica e attenzione alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo: ecco le motivazioni di una qualità del servizio che vogliamo migliori sempre più in ogni campo.

 
 
  • Il nuovo progetto di Hera per il coinvolgimento degli stakeholder sui territori si chiama Hera LAB (acronimo di Local Advisory Board, consiglio consuntivo locale, ma anche abbreviazione di laboratori per il territorio). Si tratta di 7 tavoli di lavoro, uno per ciascuna area territoriale. Ogni LAB vedrà lavorare fianco a fianco un gruppo di persone, espressione di diverse categorie di stakeholder, che si riunirà periodicamente da 4 a 6 volte l'anno per 3 anni. I LAB avranno il compito di formulare annualmente una proposta di interventi di coinvolgimento degli stakeholder e di iniziative, da realizzare anche in collaborazione con altri soggetti, per promuovere e migliorare la sostenibilità dei servizi forniti da Hera.

  • Impianti innovativi   e concepiti in ottica sostenibile, come per esempio la centrale di cogenerazione di Imola (inaugurata a settembre 2009), fiore all'occhiello sia sotto il profilo tecnico che architettonico oppure i numerosi termovalorizzatori presenti sul territorio (le emissioni sono monitorate quotidianamente e rese disponibili su questo sito).
    A Forlì si trovano invece il Polo Regionale di Telecontrollo Reti (inaugurato a maggio del 2008) che unisce innovazione e alta tecnologia di livello europeo per il monitoraggio delle Reti Hera (il progetto si è concluso ad aprile 2011), i rinnovati Laboratori d'analisi (2009), che conducono una ricerca applicata in campo ambientale e orientata al miglioramento dell'efficienza dei sistemi nonché alla tutela dell’ambiente e delle sue risorse. A giugno 2015 è stato inaugurato il nuovo depuratore di Rimini, il più grande d'Europa con la tecnologia di ultrafiltrazione a membrane: si tratta di una struttura altamente innovativa e all'avanguardia che, grazie agli investimenti fatti dal 2011, quasi 30 milioni di euro (oltre 40 se si contano anche i lavori per la realizzazione della Dorsale Nord), ora è in grado di servire 560 mila abitanti equivalenti durante la stagione estiva e 370 mila nel resto dell'anno. L'intervento si è concentrato nella realizzazione di una nuova linea depurativa con membrane a ultrafiltrazione, di una vasca di accumulo da circa 26 mila mc (quasi il contenuto di 10 piscine olimpioniche) e di un impianto di disinfezione finale che elimina batteri e virus.

  • Per quanto riguarda la gestione dei propri clienti, Hera ha avviato nel 2007 la progressiva ristrutturazione di tutti i suoi sportelli principali (iniziata con quello "pilota" di Bologna a settembre 2007 e terminata nel 2010 con Ferrara e Modena), affidando il progetto all’Arch. Michele De Lucchi (studio aMDL), con l’obiettivo di unire il radicamento territoriale alla qualità del servizio e all'attenzione verso la persona (basti guardare i tempi di attesa medi, attestati a poco più di 13 minuti), per fare degli sportelli uno dei tratti distintivi dell'azienda. Di pari passo con gli sportelli  va anche il Call Center del Gruppo: nel 2014 il tempo medio di risposta  ai clienti residenziali è diminuito nel 2014 portandosi a 40 secondi (rispetto ai 49 del 2013). Stabile invece il tempo medio di risposta alle aziende che si attesta a 31 secondi. Tale andamento può essere letto ancora più positivamente se si tiene in considerazione l’incremento del 4% circa del numero di chiamate. Per quanto riguarda invece i servizi Hera On Line, gli iscritti sono cresciuti del 15% rispetto allo scorso anno, raggiungendo i 220 mila clienti, con una percentuale di penetrazione del servizio di circa il 15% sui clienti totali. In ulteriore crescita l’incremento registrato nel servizio di invio elettronico della bolletta alla quale hanno aderito oltre 160 mila clienti (+44,6% rispetto al 2013) a testimonianza del successo della campagna “Elimina la bolletta, regala un albero alla tua città” che promuove la bolletta on line in sostituzione di quella cartacea.

  • Scegliere la bolletta on-line invece che quella di carta significa compiere un’azione a favore dell’ambiente, dalla forte valenza ecologica. Dopo il grande successo ottenuto, Hera rilancia la campagna avviata nel 2012  per migliorare l'ambiente urbano. Aderendo alla bolletta online, si contribuisce a ridurre il consumo di carta e a realizzare una nuova area verde nelle città del territorio gestito da Hera. Sono già stati piantati 1.481 alberi che presto diventeranno 2.000, grazie a 100.000 clienti che hanno già scelto la bolletta on-line. Questo risultato ha consentito il risparmio di 2.364.000 fogli di carta, evitate 44 Ton di CO2 e l’assorbimento di 200 ton di CO2 ogni anno. Il nuovo obiettivo da raggiungere è quello di piantare 1.000 nuovi alberi in 74 comuni serviti da Hera che hanno aderito alla nuova campagna, creando nuove aree verdi per migliorare la qualità dell'aria e dell'ambiente  urbano.

  • Ma ci sono anche altri ambiti come comunicazione web e risorse umane in cui Hera ha raggiunto risultati importanti in questi anni. Nel 2014 Hera si colloca al 4° posto della classifica KWD Webranking con 82,4 punti, a soli 0,9 punti di distacco dalla terza classificata Telecom Italia e con un vantaggio di 6,8 punti sulla quinta, Pirelli. Un risultato che ancora una volta molto distante dalla media italiana di 40,5 punti. L'analisi Webranking, svolta ogni anno da Hallvarsson & Halvarsson in collaborazione con il Corriere della Sera, valuta la qualità della comunicazione on-line delle 100 società italiane a maggiore capitalizzazione quotate alla Borsa di Milano.

    Inoltre il Gruppo Hera nel 2012 ha ottenuto il primo posto tra le 100 società italiane analizzate dalla ricerca Employer Branding Online Awards Italy 100 come miglior comunicazione online per l'employer branding in particolare risultando eccellente nel fornire informazioni prima della candidatura e nell'interattività dell'area del sito dedicata alle risorse umane. Nel corso del 2012 sono stati registrati oltre 256.000 accessi e sono stati ricevuti, attraverso la procedura di candidatura online, oltre 11.000 curriculum vitae.

    Nel 2015 Hera ha ottenuto per il sesto anno consecutivo la certificazione Top Employers, effettuata da CRF posizionandosi tra le imprese italiane con i più alti standard di eccellenza in materia di gestione delle risorse umane. Il Gruppo Hera ha ricevuto, inoltre, il premio speciale relativo alla cultura aziendale.

  • Hera da sempre si è anche attivamente prodigata nel campo dell'educazione ambientale rivolgendosi ai più giovani, come testimoniano, i numerosi progetti per le scuole elementari, medie e superiori dell'Emilia-Romagna. Anche quest’anno sono stati riproposti i progetti "Un pozzo di scienza", evento dedicato alla diffusione della cultura scientifica, e "La Grande Macchina del mondo", progetto che racchiude l’offerta formativa rivolta a tutte le fasce scolastiche. Nel 2014-2015 sono stati coinvolti oltre 59.000 studenti. A dicembre 2014 è stato pubblicato invece SOStegno Hera, un vademecum che concentra tutte le informazioni utili al cittadino per accedere alle opportunità di contenimento delle spese per l'acqua e i servizi energetici, riservate a quanti versano, anche temporaneamente, in uno stato di disagio economico e/o fisico. La guida nasce da una proposta di HeraLAB Ravenna, il consiglio multistakeholder che l’azienda ha attivato per il coinvolgimento delle comunità locali. Il 2014 è stato anche l'anno della nascita del progetto HeraSolidale per promuovere tra i lavoratori di Hera il sostegno ad associazioni di volontariato dei territori in cui l'azienda opera. E’ un’iniziativa introdotta a dicembre scorso, grazie all'idea di un dipendente, Massimiliano Biagini. Con questo progetto tutti i lavoratori potranno, attraverso un prelievo mensile di minimo 1 euro direttamente dalla busta paga, sostenere le associazioni ed i loro progetti di solidarietà. Da segnalare anche alcune iniziative particolari legate alla Responsabilità Sociale, come "Cibo Amico, la solidarietà in mensa" per il recupero dei pasti non consumati nelle mense di Hera , in collaborazione con Last Minute Market oppure il progetto Hera2O e la firma del"Manifesto dell’acqua dei Sindaci", volti a incentivare il consumo di acqua del rubinetto al posto di quella in bottiglia con conseguente impatto positivo sull’ambiente e sui costi economici.
    Infine, a novembre 2011, è partito il corso "Il sistema energetico e lo sviluppo sostenibile: tra crescita, fonti rinnovabili e risparmio energetico" organizzato da Università Aperta di Imola, con il contributo di HERA S.p.A. e CON.AMI., volto ad approfondire la tematica dello sviluppo sostenibile e quindi delle energie rinnovabili.


Pagina aggiornata al 21 aprile 2016

 
 
Lavorare nel Gruppo
 
Lavorare nel Gruppo
 
 
Intervista a Milena Zappoli
 
Intervista a Milena Zappoli
 
 
HerAcademy
 
HerAcademy