15 anni
6.502
lavoratori
l'indotto occupazionale generato da Hera nel 2017
78
milioni di euro
investimenti in innovazione e digitalizzazione e 13 progetti in smart city, economia circolare e utility 4.0
75%
di suolo riutilizzato
nelle progettazioni realizzate nel 2016 e 2017

Hera rispetta in tutti gli ambiti provinciali in cui opera gli obblighi derivanti dalla legge 68/1999, che stabilisce in misura definita l’assunzione obbligatoria di personale appartenente alle categorie protette. L’adempimento di tali obblighi prevede l’utilizzo di compensazioni territoriali e di convenzioni per il graduale conseguimento degli obblighi occupazionali. Secondo la normativa, diretta a promuovere l’inserimento e l’integrazione nel mondo lavorativo di alcune categorie di persone (disabili, orfani, ecc.), il percorso di inserimento del lavoratore avviene con soluzioni concertate tra azienda, centro territoriale per l’impiego e il lavoratore stesso.

A fine 2017 lavorano nelle società del Gruppo 379 persone appartenenti alle categorie tutelate dalla legge 68/1999 (141 in Hera Spa e 18 in Heratech): 316 (117 in Hera Spa) sono presenti ai sensi dell’art. 3 della legge (disabili). In totale, le persone che rientrano nelle categorie protette sono 140 operai, 234 impiegati, cinque dirigenti/quadri.

Persone appartenenti alle categorie previste dalla legge 68/1999
n 2015 2016 2017
Persone appartenenti alle categorie previste dalla legge 68/1999 400 387 379

I dati si riferiscono al 31 dicembre e alle seguenti società: I dati si riferiscono alle seguenti società: Hera Spa, Acantho, AcegasApsAmga, Fea, Herambiente, Herambiente Servizi Industriali, Hera Servizi Energia, Heratech, Hestambiente, Hera Comm, Hera Luce, Hera Trading, Inrete Distribuzione Energia, Marche Multiservizi, Medea, Sinergie (ora AcegasApsAmga Servizi Energetici Spa), Uniflotte e Waste Recycling.