6.502
lavoratori
l'indotto occupazionale generato da Hera nel 2017
78
milioni di euro
investimenti in innovazione e digitalizzazione e 13 progetti in smart city, economia circolare e utility 4.0
75%
di suolo riutilizzato
nelle progettazioni realizzate nel 2016 e 2017

Le tariffe per le famiglie in condizioni di disagio economico e fisico

Il bonus sociale è l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta da alcune categorie di clienti domestici per la fornitura di energia elettrica e gas. Hanno diritto a usufruire del bonus i clienti domestici con l’indicatore Isee non superiore a 8.107,5 euro, oppure (bonus elettrico) se in casa vive un soggetto in gravi condizioni di salute mantenuto in vita da apparecchiature domestiche elettromedicali (disagio fisico). L’agevolazione è riconosciuta alle famiglie con più di tre figli a carico se l’indicatore Isee non supera i 20.000 euro, come definito dal Governo e stabilito con Decreto interministeriale 28/12/2007. Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico, il bonus elettrico consente un risparmio annuo da un minimo di 80 euro a un massimo di 153 euro: nel caso di famiglie in condizioni di disagio fisico consente un risparmio annuo da un minimo di 175 euro a un massimo di 628 euro. Il bonus gas è determinato ogni anno dall’Autorità e varia in base alle zone climatiche: consente un risparmio da un minimo di 31 euro a un massimo di 274 euro. Può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzino gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale.

Bonus gas ed energia elettrica erogati
2015 2016 2017
Numero bonus erogati 55.484 54.942 57.702
Valore bonus erogati (migliaia di euro) 5.735 4.995 5.255

 
Nel 2017 i bonus gas ed energia elettrica erogati ai clienti del Gruppo Hera stati 57.702 per un totale di oltre 5 milioni di euro (+5,2% rispetto a 2016). Per quanto riguarda Hera Comm invece sono stati erogati 49.627 per un totale di circa 4,5 milioni di euro (+6,3% rispetto a 2016).

Per quanto riguarda il servizio idrico, in alcuni territori serviti dal Gruppo, gli enti d’ambito locali hanno stabilito delle agevolazioni tariffarie per famiglie numerose. In riferimento ad Hera SpA, nel 2017 sono state concesse 553 agevolazioni per le famiglie numerose nei territori di Bologna (limitatamente ai comuni dove non è applicata la tariffa pro capite), Ferrara, Ravenna e Rimini. Per quanto riguarda AcegasApsAmga, nel 2017 sono state concesse 171 agevolazioni per le famiglie numerose nel territorio di Padova.

Inoltre, nel territorio servito da Hera SpA, Atersir ha approvato nel 2014 il “Regolamento agevolazioni tariffarie alle utenze deboli del servizio idrico integrato” che è stato prorogato anche per il 2017 (deliberazione n. 40 del 26 luglio 2016) e disciplina le modalità di quantificazione e corresponsione di contributi economici finalizzati ad agevolare il pagamento della tariffa del servizio idrico integrato agli utenti che versano in condizioni di disagio economico. Nel corso del 2017 sono state erogate agevolazioni per un importo pari a 2,3 milioni di euro.

Per i servizi ambientali può essere riconosciuto un esonero totale o parziale del pagamento della Tari a favore di soggetti in condizioni di grave disagio socio-assistenziale. I Comuni,  in base al reddito dei richiedenti, stanziano i fondi per queste agevolazioni. Inoltre, in alcuni territori sono previste riduzioni anche per le famiglie costituite da un unico componente portatore di handicap o con invalidità permanente superiore al 60%. Anche per i territori di AcegasApsAmga e Marche Multiservizi sono previste agevolazioni Tari per i cittadini in condizioni di disagio socio-assistenziale, regolamentate dai singoli comuni del territorio.