8.120
lavoratori
l'indotto occupazionale generato da Hera nel 2017
62,4
milioni di euro
investimenti in innovazione e digitalizzazione e 22 progetti in smart city, economia circolare e utility 4.0
68%
di suolo riutilizzato
nelle progettazioni realizzate nel 2018

Valorizzare eccellenze capaci di stimolare una crescita socio culturale, utile ad un miglioramento complessivo della qualità della vita delle persone. Questo è il filo conduttore dell’attività di partnership che il Gruppo Hera promuove sul territorio grazie ad un’intensa attività di ricerca e valorizzazione delle migliori proposte progettuali. In questo senso, premiare partnerariati di rilievo significa riuscire ad intercettare gli interessi del territorio e stimolarne la crescita, favorendo relazioni positive e promuovendo il ruolo propositivo del Gruppo nei territori serviti.

Sponsorizzazioni
migliaia di euro 2016 2017 2018
Attività ricreative 202 160 551
Cultura 1.152 1.071 1.062
Sport 484 297 416
Sociali 44 31 51
Ambientali 421 360 239
Altro 209 168 110
Totale 2.513 2.087 2.429
di cui nel territorio 2.354 2.042 2.212
di cui fuori territorio 159 45 217

Nel 2018 il Gruppo Hera ha contribuito alla realizzazione di 150 attività, per oltre 2,4 milioni di euro in sponsorizzazioni  che, in vari ambiti, hanno contribuito ad arricchire di contenuti e iniziative le comunità locali. Infatti sul totale delle sponsorizzazioni effettuate, il 91% è destinato al territorio di riferimento.

In questa prospettiva, l’impegno del Gruppo per promuovere arte, musica, cinema, teatro, sport e sociale diventa motore sia per veicolare contenuti di alto profilo artistico, sia per renderli fruibili e accessibili a tutti.

Arte. Nel corso del 2018 Hera ha contribuito alla realizzazione di mostre, esposizioni e progetti artistici di rilievo. Tra le partnership più significative: la mostra Eterno e Tempo fra Michelangelo e Caravaggio, allestita ai musei San Domenico di Forlì che ha attirato 100.000 visitatori da ogni parte d’Italia; la mostra Revolutija: da Chagall a Malevich, da Repin a Kandinsky al Mambo di Bologna che permesso al pubblico di ammirare circa 70 capolavori firmati dai celebri pittori che in vari modi hanno rappresentato la cultura artistica russa tra il XIX e XX secolo. Il 2018 è stato anche l’anno del disegno: la 12° edizione di Bilbolbul, il festival Internazionale del fumetto di cui Hera è main partner fondatore, ha portato a Bologna, per la prima volta in Italia, la mostra dedicata al re dei superoi “Jack Kirby”; mentre la 3° edizione della Biennale del disegno di Rimini ha trasformato la città in un cuore pulsante di creatività e ricerca grazie a 33 mostre e un percorso di 2.000 opere, che ha toccato tutti i processi creativi: disegno antico e moderno, fumetto e architettura, calligrafia e grafica, pittura, street art e cinema.

Accesso alla cultura e sostegno al territorio sono concetti evidenti anche grazie all’impegno del Gruppo con SalaBorsa, la storica biblioteca di Bologna che grazie al contributo di Hera ha prolungato, nei mesi invernali, i giorni di apertura garantendone accesso e fruibilità a tutti anche di domenica.

Arte e territorio sono concetti chiave anche nel progetto sostenuto a Imola, dove Inrete, società del Gruppo Hera, ha promosso il progetto TAG: Torre Arte e Graffiti. Si tratta di un’iniziativa di rigenerazione urbana e valorizzazione del territorio che ha trasformato otto cabine elettriche in altrettante opere d’arte con la collaborazione di una associazione locale formata da tanti giovani.

Teatro. Da Modena a Rimini, il Gruppo Hera ha mantenuto alto l’interesse per i teatri e le stagioni teatrali del territorio. Dal Teatro Comunale di Bologna con le opere Simon Boccanegra e Le fille du Regiment, alla Fondazione ERT, dai Teatri Comunali di Modena e Ferrara al Festival Internazionale del Teatro in piazza di Santarcangelo di Romagna, il Gruppo Hera ha sostenuto piccole e grandi realtà riconosciute eccellenze valorizzando la cultura e la sua diffusione. Hera ha valorizzato anche gli appuntamenti più importanti della stagione teatrale romagnola attraverso il sostegno di rassegne che, in città come in provincia, inseriscono in programmazione spettacoli e autori di grande valore. Vale la pena citare, a titolo di esempio, la partnership con il teatro “Rossini” di Lugo, con la Rete dei teatri della Valmarecchia nel riminese, con la stagione del teatro Mentore di Santa Sofia nell’alto cesenate, mentre in Emilia il sostegno di Hera ha premiato la stagione dei teatri della Fondazione ERT (i teatri Storchi e Passioni di Modena, Arena del Sole di Bologna, Fabbri di Vignola), il teatro Duse di Bologna e il teatro Comunale di Modena e Ferrara. Nell’area modenese, tra le iniziative di punta e di grande risonanza anche a livello nazionale, la presenza del Gruppo al Festivalfilosofia, che ha promosso la lectio magistralis sulla democrazia di Julian Nida Rumil in Piazza Grande.

Musica. Ogni anno Hera individua le stagioni concertistiche di assoluta eccellenza capaci di interessare pubblici diversi. Tra queste, il Bologna Festival con la rassegna I grandi interpreti, la Fondazione Musica Insieme e il Ravenna Festival, la prestigiosa rassegna che nel 2018, forte anche del sostegno di Herambiente, ha portato in scena la 29° edizione dedicata all’America, terra di sogno con lo slogan “We have a Dream”. Herambiente ha ritenuto importante sostenere il Ravenna Festival ed essere partecipe del successo di uno dei più prestigiosi e acclamati festival di arti performative a livello europeo: dalla musica sinfonica a quella da camera, dall’opera al teatro, dalla danza alla musica etnica per un pubblico vario e diversificato.

In occasione della ricorrenza del 150° anniversario della morte del compositore Gioacchino Rossini, il Gruppo è partner degli eventi organizzati dal comune di Pesaro per celebrare la vita e le opere del musicista.

Rinnovato interesse del Gruppo anche per il Bologna Jazz Festival, che ha celebrato la 13° edizione con un ricco calendario di concerti di grande richiamo grazie ai migliori musicisti della scena mondiale del jazz.

Partnership confermata anche con il Ferrara Buskers Festival, rassegna internazionale del musicista di strada, e con il Verucchio Music Festival nel riminese.

Cinema. Tra le partnership di successo, Hera conferma il proprio sostegno a favore della promozione della cultura cinematografica, capace di coinvolgere ed emozionare lo spettatore. Tra le collaborazioni più autorevoli, si consolida il sostegno alla Cineteca di Bologna con le rassegne Il cinema ritrovato e Sotto le stelle del Cinema, che hanno permesso non solo la fruizione di grandi capolavori, ma anche a migliaia di persone di accedere gratuitamente alle proiezioni dei film nella suggestiva cornice di Piazza Maggiore a Bologna durante il periodo estivo. Partnership di successo rinnovata anche con Biografilm Festival, che da qualche anno ha introdotto il Biografilm Hera Theatre, sede di numerose proiezioni durante la celebre rassegna. L’interesse per la sala e la pellicola viene confermato anche attraverso il sostegno a iniziative presenti in altri territori, come Rassegne itineranti, nei dieci comuni del comprensorio imolese.

Nel 2018 è stata promossa anche un’interessante collaborazione con l’associazione Cinevasioni, che ha permesso la realizzazione di una sala cinematografica multimediale all’interno della casa circondariale di Bologna.

Sport e Sociale. Sport come benessere e motore di solidarietà sono messaggi lanciati da anni dalla tappa bolognese della Race for the Cure, una corsa “in rosa” per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione dei tumori al seno e promuovere una corretta informazione. L’iniziativa, che ha riscosso grandissimo successo, è stata l’occasione per testimoniare la presenza del Gruppo anche attraverso la partecipazione di una squadra Hera, che si è unita agli altri 20.000 partecipanti in una marcia di solidarietà e consapevolezza. Nel territorio ferrarese la presenza di Hera è testimoniata dalla partnership con UISP e varie manifestazioni podistiche che contano grande partecipazione.

Hera è a fianco anche al mondo del basket sostenendo le formazioni giovanili di Ravenna Basket e Andrea Costa Imola Basket, del rugby con gli under 14-16 e 18 del Bologna Rugby 1928, e del calcio giovanile del Felsinea.

Inoltre, Hera Comm ha sostenuto alcuni grandi eventi nel corso del 2018, prevalentemente nei territori di espansione commerciale:

  • Flowershow. Manifestazione florovivaistica di vertice nel suo settore di riferimento che si svolge su quattro edizioni. La presenza di Hera Comm all’evento si è risolta con la promozione di due eventi per ogni edizione sulla sostenibilità, la cultura del rispetto dell’ambiente, la conoscenza degli ecosistemi ambientali.
  • Partnership con la Fondazione Toscanini. L’attività della Fondazione si articola su rassegne, programmi educational e eventi singoli con format originali allo scopo di diffondere la cultura musicale e garantire un’offerta concertistica di alto livello.
  • Macerata Opera Festival. Tema al centro della manifestazione è Verde Speranza, alludendo alla conservazione e al rispetto dell’ambiente nonché alla ricostruzione delle zone del territorio colpite dal terremoto, in particolare al ripristino dell’ambiente nelle zone di riconosciuto valore paesaggistico e ambientale.
  • Festivaletteratura Mantova. Hera Comm partner di “READ ON”, un progetto europeo a cui l’Italia prende parte con la città di Mantova e partecipato da Irlanda, Portogallo, Spagna, Norvegia e Regno Unito. Il progetto è rivolto agli adolescenti e ha l’obiettivo di incentivare i giovani dagli 11 ai 19 anni alla scrittura e alla lettura attraverso otto progetti specifici.
  • World Ducati Week. Hera ha partecipato al raduno internazionale dei ducatisti provenienti da tutto il mondo, chee si è tenuto a Misano. All’evento hanno concorso Hera Ambiente per la raccolta differenziata dei rifiuti, Hera Comm con una attività educational sull’efficientamento energetico e l’installazione di due colonnine per la ricarica delle auto elettriche di servizio, Hera Servizi Energia ha realizzato e gestisce l’impianto di trigenerazione dello stabilimento Ducati a Bologna.

 

Il Gruppo Hera continua la propria collaborazione con circa 80 associazioni di categoria che possono così usufruire di servizi innovativi e condizioni di fornitura vantaggiose.

Nel 2018 si è consolidata la relazione con Arci a livello nazionale ed Hera Comm è stata sponsor del Congresso Nazionale tenutosi a Pescara, un’occasione importante in cui valorizzare le condizioni di fornitura agevolate a cui possono accedere i circoli locali e i rispettivi associati.

In merito alle iniziative locali, anche quest’anno Hera Comm è stata presente con un corner dedicato ad attività commerciali e informative nelle serate del cinema estivo organizzate da Arci Reggio Emilia; inoltre, grazie al contributo di Hera Comm e alla collaborazione con Arci Modena e il cinema Raffaello è stata organizzata l’iniziativa Cinemamme che ha dato la possibilità a tante mamme di guardare film in prima visione in una sala attrezzata per ospitarle insieme ai loro bambini piccoli.

Anche nel 2018 è proseguita la collaborazione con la Cna di Parma, che ha visto Hera Comm partecipare in maniera attiva nella giornata di presentazione del Bilancio di Sostenibilità dell’associazione.

Il sostegno ai territori si è concretizzato su Bologna attraverso una convenzione con la Cooperativa Sociale Piazza Grande che lavora nell’ambito dell’emarginazione sociale in sostegno alle persone senza fissa dimora.

In territorio marchigiano invece è proseguita la collaborazione con l’Ascom Confcommercio di Pesaro e Urbino che ha dato vita al progetto Itinerari della bellezza con le seguenti principali iniziative: weekend gastronomici, accordi economici con i soci e una pubblicazione che “narra” l’itinerario turistico, culturale, ambientale e gastronomico tra Urbino, Sant’Angelo in Vado, Pergola, Fossombrone e Mondavio.

Si tratta di iniziative a supporto di associazioni che sostengono i più bisognosi ma anche di interventi volti a incentivare lo sviluppo economico delle imprese sul territorio nazionale.

Liberalità e donazioni
migliaia di euro 2016 2017 2018
Attività ricreative 4 5 27
Cultura 100 159 46
Sport 7 9 6
Sociali 147 134 174
Ambientali 5 38 6
Altro 17 70
Totale 272 361 329
di cui nel territorio 259 268 284
di cui fuori territorio 14 93 45

Le liberalità rappresentano un’ulteriore opportunità di sostegno al territorio, attraverso la quale il Gruppo Hera si impegna attivamente a favore delle categorie sociali più deboli.  Tale sensibilità è estesa anche grazie all’iniziativa HeraSolidale (si veda il case study nel capitolo “Persone”).

Nel 2018 il Gruppo ha erogato oltre 329 mila euro in liberalità, di cui l’86% al territorio di riferimento. Circa il 55% delle liberalità è di carattere culturale e sociale.

Nel 2018 Hera ha rinnovato la propria adesione anche a favore di enti e associazioni impegnate sia nella prevenzione delle malattie (attraverso la ricerca scientifica) sia nell’assistenza agli ammalati. Un esempio tra tutti, il sostegno all’associazione “LILT”, che finanzia progetti di ricerca in campo oncologico, e alla “Fondazione ASPHI Onlus”, che a Bologna, attraverso le nuove tecnologie, promuove l’integrazione dei disabili nella scuola, nel lavoro e nella società, così come ad altre realità emiliano-romagnole che continuano a concretizzare progetti virtuosi, come l’associazione “Insieme a te” che ha creato servizi e ausili di libero acceso all’interno di una spiaggia a Punta Marina dedicata ai malati disabili gravi.

Sul fronte sociale, il Gruppo è partner dell’associazione “Agire Sociale” di Ferrara e “Porta Aperta” di Modena, che operano come forma di sostegno al reddito, attraverso la distribuzione di beni di prima necessità, ma anche offrendo opportunità formative, orientamento al lavoro e ai servizi socio-sanitari, gestione del bilancio familiare, educazione al consumo consapevole, promozione della cittadinanza attiva. Hera ha inoltre dato sostegno all’attività dell’associazione “Piantala” che, con il progetto Ortoterapia, insegna ai ragazzi del carcere minorile di Bologna, a conoscere le tecniche di coltivazione di piante aromatiche, da frutto e orticole, che potranno essere utilizzate all’ interno della mensa del carcere minorile, nel laboratorio di cucina e infine vendute in mercati di prodotti biologici.

In campo ambientale, il Gruppo collabora con la fondazione “Cetacea” di Riccione, centro di recupero cura e riabilitazione attiva nel soccorso di animali in difficoltà, soprattutto tartarughe marine e cetacei.

La policy aziendale non prevede, in coerenza con quanto definito nel proprio Codice etico e nel protocollo 231 di Gruppo , l’erogazione di contributi di alcun genere a partiti o a politici

 

Gli investimenti