57,7%
raccolta differenziata
in un territorio di 3,3 milioni
di abitanti
94,6%
di rifiuti recuperati
la quota della raccolta differenziata
recuperata a favore dell’economia
circolare
103 mila
tonnellate di plastica riciclata
prodotta da Aliplast

I consumi di acqua interni al Gruppo e il riutilizzo dell’acqua

Nel 2017 negli impianti e nelle sedi del Gruppo sono stati consumati complessivamente 3 milioni di metri cubi di acqua (-6% rispetto ai 3,2 milioni del 2016).

I consumi riguardano in prevalenza gli impianti di smaltimento di rifiuti e le centrali di cogenerazione. In particolare:

  • gli impianti di smaltimento di rifiuti (2,6 milioni di metri cubi, di cui in particolare 2,4 milioni nei termovalorizzatori) hanno fatto registrare una riduzione del 7% rispetto all’anno precedente dovuta in particolare ai consumi del termovalorizzatore di Trieste ove si è ridotto il fabbisogno idrico a seguito della modifica del condizionamento delle acque di ricircolo delle torri evaporative, con conseguente minori spurghi. Prosegue il trend in decrescita del consumo di acqua anche per gli impianti di Ferrara (-11% rispetto al 2016) e di Padova (leggero in termini assoluti ma positivo considerando al contempo un +2,7% di rifiuti trattati);
  • gli impianti di cogenerazione che nel 2017 hanno consumato 341.688 metri cubi di acqua pari a  +8,5% rispetto al 2016. In particolare sono stati consumati 251.541 metri cubi nella centrale di Imola. Sull’anno influiscono positivamente i risparmi di acqua in alcuni impianti di cogenerazione come S. Biagio (BO), Ippodromo (FC), Bufalini (FC). Si registra un maggiore consumo, rispetto al 2016, su Cogenerazione Acer – Barca (BO) poiché nel 2016 l’impianto è stato praticamente inattivo per via di revamping completo, si può notare tuttavia dopo un anno di esercizio completo che il consumo acqua è dimezzato rispetto al 2015. Inoltre:
    • alcuni sistemi cogenerativi hanno visto una maggiore produzione di energia elettrica del 7,3% quindi con  un consumo maggiore di acqua;
    • per la centrale di Bologna Berti l’aumento dei consumi è dovuto alla maggiore richiesta di energia frigorifera da parte dei clienti;
    • alcune rotture hanno influito sul consumo d’acqua (Ecocity BO).

Negli uffici il consumo è stato pari a circa 132 mila metri cubi.

In 25 impianti di trattamento rifiuti con certificazione Emas, i consumi idrici sono stimati pari a 1,5 milioni di metri cubi. In alcuni impianti quest’acqua viene riutilizzata all’interno del ciclo di produzione. Nel 2016 l’acqua riutilizzata è stata il 22% del totale. Il sistema di depurazione dei fumi adottato negli impianti di termovalorizzazione è prevalentemente del tipo a secco, con conseguenti minori consumi di acqua, rispetto al sistema a umido. Negli impianti di compostaggio l’acqua ricircolata è collegata alle vasche di prima pioggia. Negli altri impianti l’acqua viene riutilizzata per altri processi all’interno dello stesso sito mentre nei termovalorizzatori il riutilizzo riguarda lo spegnimento delle scorie e per la pulizia dei piazzali.

 

La qualità della depurazione