62,5%
raccolta differenziata
in un territorio di 3,1 milioni
di abitanti
93%
di rifiuti recuperati
la quota della raccolta differenziata
recuperata a favore dell’economia
circolare
150
mila tonnellate di CO2 evitate
con la plastica riciclata di Aliplast

Obiettivi e risultati

Obiettivi e risultati
Avevamo detto di fare Abbiamo fatto Ambito territoriale*
· Proseguire nella realizzazione di progetti per la prevenzione dei rifiuti urbani:
– estensione di «Farmacoamico» (incremento del tasso di copertura al 50% dei cittadini serviti in Emilia-Romagna nel 2018);
– avvio realizzazione “aree per il riuso” presso i centri di raccolta.
· 48% tasso di copertura di «Farmacoamico» dei cittadini serviti in Emilia-Romagna (era il 44% nel 2017); avviata la prima area per il riuso a servizio di «Cambia il finale» a Ferrara. ER
· Estendere nel 2019 la tariffa puntuale per i rifiuti urbani a ulteriori circa 100.000 abitanti. Completare l’estensione a tutti i comuni serviti entro il 2021. · 100 mila ulteriori cittadini coinvolti dalla tariffa puntuale in Emilia-Romagna dal 2019. I cittadini complessivamente coinvolti in Emilia Romagna superano il 13% in 15 comuni. ER
· Rifiuti urbani: incrementare entro il 2021 il tasso di riciclo al 60% e il tasso di riciclo degli imballaggi al 70%. · 70% Tasso di riciclo imballaggi nel 2017 (rispetto al 68% del 2016). Il tasso di riciclo complessivo è pari al 48% nel 2017 (rispetto al 47% del 2016). I dati 2018 saranno rendicontati nel report “Sulle tracce dei rifiuti”. ER T M
· Rifiuti urbani: continuare a ridurre l’uso della discarica: <5% nel 2018 e circa il 3% nel 2021 a livello di Gruppo Hera. · 4,5% Rifiuti urbani conferiti in discarica nel 2018 sul totale degli rifiuti urbani raccolti (-45% rispetto al 2017). ER T M
· Rifiuti urbani: incrementare la raccolta differenziata: 60,6% nel 2018 e 70% al 2021 a livello di Gruppo ed estendere l’app il Rifiutologo nelle Marche. · 62,5% Raccolta differenziata nel 2018. Posticipata al 2019 l’estensione dell’app Il Rifiutologo nelle Marche. ER T M
· Rifiuti industriali: integrare l’offerta di gestione dei rifiuti per i clienti con soluzioni in ambito economia circolare e aumentare ulteriormente il tasso di recupero. · 42% il tasso di recupero (materia e energia) delle 480 mila tonnellate di rifiuti industriali gestite da HASI nel 2018 (era il 30,5% nel 2017). Attivate offerte commerciali con soluzioni in ambito economia circolare.
· Ottenere l’autorizzazione ambientale per l’impianto di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti indifferenziati di Pesaro al fine di ridurre ulteriormente il ricorso alla discarica. · L’autorizzazione per l’impianto di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti indifferenziati di Pesaro sarà richiesta nel 2019. M
· Avviare al recupero di materia almeno il 74% dei rifiuti trattati nei 5 impianti di selezione di Herambiente e installare impianti di triturazione a Bologna (nel 2018) e a Modena (avvio iter autorizzativo nel 2018) per la riduzione dello smaltimento in discarica degli scarti da selezione. · 77% tasso di riciclo dei rifiuti trattati nei 5 impianti di selezione di Herambiente. Installato l’impianto di triturazione a Bologna e avviato l’iter autorizzativo per l’impianto di Modena.
· Piano salvaguardia della balneazione di Rimini: completare 2 degli interventi in corso e proseguire i lavori in 3 interventi nel 2018. · 2 interventi completati nel 2018. Proseguiti i lavori per 3 interventi nel 2018. A fine 2018 completati 7 dei 14 interventi del Piano. ER
· Avviare la strutturazione dell’attività di water management in conseguenza dell’adesione al UN CEO Water Mandate. In tale ambito, ridurre i consumi di acqua nella centrale di cogenerazione di Imola di 40.000 metri cubi (-15% rispetto al 2017). · 40 mila mc. Acqua che si prevede di risparmiare ogni anno grazie nella centrale di cogenerazione di Imola grazie all’intervento realizzato nel 2017. Avviata l’attività di water management. ER
· Avviare il processo di adeguamento del comparto-fognario depurativo, in particolare attraverso:
– adeguamento di un agglomerato urbano > 2.000 a.e. nel 2018 e di tutti gli agglomerati urbani >2.000 a.e. entro il 2021;
– realizzazione nel 2018 della progettazione per 66 agglomerati con consistenza compresa tra 200 e 2.000 a.e.;
– realizzazione nel 2018 della progettazione in 5 impianti di consistenza superiore ai 10.000 a.e..
· Il processo di adeguamento del comparto-fognario depurativo è in corso:
– 95% agglomerati >2.000 a.e. adeguati a fine 2018 e concluso l’intervento sull’impianto di Servola a Trieste;
– realizzata la progettazione per 66 agglomerati con consistenza compresa tra 200 e 2.000 a.e. (adeguamento previsto entro 2021);
– realizzata la progettazione in 5 impianti di consistenza superiore ai 10.000 a.e. (adeguamento previsto entro 2021).
ER T M
· Avviare analisi di scenario sull’impatto del cambiamento climatico sulle fonti di approvvigionamento e sulla rete dell’acquedotto e la conseguente definizione di un piano di azione in condivisione con gli enti pubblici. · Effettuata nel 2018 un’analisi dello scenario di medio-lungo periodo nell’area Emilia e definito un Piano di indirizzo al 2030 per il potenziamento degli approvvigionamenti idrici e l’incremento della resilienza dei sistemi acquedottistici. ER
· Avviare l’iter autorizzativo per l’adeguamento del depuratore di Borgheria a Pesaro. · Sottoscritto il contratto per l’affidamento dei lavori per l’adeguamento del depuratore di Borgheria a Pesaro, che si concluderà entro il 2021. M
· Estendere il sistema satellitare di ricerca delle perdite della rete idrica (ulteriori 3.000 Km nel 2018). · Esteso a 3.000 km nel 2018 il sistema satellitare di ricerca delle perdite della rete idrica (3.100 km del 2017). ER

 

Faremo Ambito territoriale*
 · 73,2% raccolta differenziata al 2022 anche grazie all’estensione della tariffa puntuale in Emilia-Romagna (74,2% Hera, 72,5% Marche Multiservizi, 67,6% AcegasApsAmga). ER T  M
· 76% il tasso di riciclo degli imballaggi e 60% il tasso di riciclo complessivo dei rifiuti urbani al 2022. ER  T M
· 55% tasso di copertura di «Farmacoamico» dei cittadini serviti al 2020. Estendere in altri territori la presenza di «aree per il riuso» nei centri di raccolta differenziata. ER
· Sviluppare per le grandi realtà industriali un’offerta unica con soluzioni “circolari” in ambito rifiuti, energia, acqua e telecomunicazione.
· +70% plastica riciclata da Aliplast entro il 2025 (rispetto al 2017), + 30% di plastica raccolta nei comuni serviti e +50% di plastica selezionata e avviata a riciclo dagli impianti del Gruppo sono gli impegni presi”New Plastics Economy Global Commitment” della Fondazione Ellen MacArthur per il contrasto dell’inquinamento da rifiuti plastici.
· Esplorare le possibilità di utilizzo, nell’ambito dei servizi a rete, di materie plastiche riciclate e, più in generale, dell’utilizzo di materie prime seconde.
· 2 ulteriori interventi conclusi nel 2019 del Piano salvaguardia della balneazione di Rimini. 9 interventi conclusi a fine 2019 sui 14 previsti nel Piano che si concluderanno entro il 2023.  ER
· 10% riduzione dei consumi interni di acqua al 2022 rispetto ai consumi 2017.  ER
· 90 mila Clienti domestici e 6 mila clienti industriali con servizio di controllo consumi idrici per promuovere il risparmio idrico. ER
· Avviare nuovi interventi di riuso delle acque depurate e mettere a regime quelli avviati nel 2018. ER
· 100% agglomerati urbani >2.000 a.e. adeguati entro il 2021 grazie alla prosecuzione del piano adeguamento del comparto-fognario depurativo. Inoltre:
– 252 agglomerati adeguati su 254 gestiti con consistenza compresa tra 200 e 2.000 a.e. in Emilia-Romagna e Trivento entro il 2021 (1 nel Triveneto e 91 in Emilia-Romagna);
– realizzazione entro il 2021 di ulteriori 6 interventi in 4 agglomerati con consistenza superiore ai 10.000 a.e. (in Emilia-Romagna) in relazione alle richieste della Delibera 201/2016 della Regione Emilia-Romagna sull’adeguamento degli scarichi di acque reflue urbane (8 interventi totali realizzati al 2021 rispetto ai 33 da realizzare entro il 2030).
ER T M

* Ambito territoriale obiettivi di miglioramento ER: Emilia Romagna T: Triveneto M: Marche.