57,7%
raccolta differenziata
in un territorio di 3,3 milioni
di abitanti
94,6%
di rifiuti recuperati
la quota della raccolta differenziata
recuperata a favore dell’economia
circolare
103 mila
tonnellate di plastica riciclata
prodotta da Aliplast

Principali interventi di ampliamento degli impianti di trattamento rifiuti

L’anno 2017 è stato caratterizzato dalla prosecuzione dello sviluppo/miglioramento della dotazione impiantistica nei settori di:

  • recupero energetico del biogas da discarica;
  • recupero energetico sotto forma di biocombustibile (biometano) da frazione organica da raccolta differenziata;
  • produzione e uso efficiente dell’energia elettrica;
  • incremento del recupero di materie plastiche finalizzato alla produzione di nuovi prodotti;
  • creazione di nuovi volumi di discarica per le componenti residuali del rifiuti non diversamente valorizzabili.

Nel 2017 è stata ottenuta l’autorizzazione alla costruzione ed esercizio dell’impianto di produzione di biometano di S. Agata Bolognese e nel mese di aprile sono iniziati i lavori di costruzione con la realizzazione delle opere civili e dei digestori. Le opere realizzate nel 2017 su questo cantiere sono state pari a 12,2 milioni di euro. In parallelo sono state contrattualizzate le altre componenti (upgrading, sistemi elettrici, sistemi meccanici, etc.) che sono in fase di costruzione in officina e per cui è previsto il montaggio in opera nel 2018.

Oltre a queste attività il Gruppo Herambiente ha eseguito investimenti operativi per ulteriori 43,2 milioni di euro nel settore del recupero di materia ed energia, oltre che nella realizzazione di ulteriori volumi di discarica; fra i più importanti si annoverano: la nuova linea di lavaggio PET di Alimpet, il revamping della caldaia del termovalorizzatore di Pozzilli, l’implementazione dei sistemi di recupero energetico con motori a biogas sulle discariche di Imola e Ravenna, il revamping di sezioni di impianto sugli impianti di compostaggio di Cesena e Ozzano per adeguamento alle BAT.

In relazione al trattamento e recupero del vetro, nel 2017 è stata ottenuta l’autorizzazione alla costruzione ed esercizio della linea che sostituirà quella esistente presso l’impianto di selezione di Rimini. Nel 2017 è iniziata la procedura per l’affidamento della fornitura e posa in opera della linea che si concluderà nel 2018, anno durante il quale verrà anche eseguito il montaggio e la messa in marcia della linea. Nel 2017 è stata ottenuta l’autorizzazione per l’implementazione di un impianto di stoccaggio a Modena; l’impianto è stato realizzato ed è entrato in esercizio a fine anno.

Di seguito si riportano alcuni dei principali interventi in progettazione, in corso o conclusi a fine 2017, a significativa valenza ambientale. Si tratta di 18 interventi per un importo complessivo di circa 150 milioni di euro.

Principali interventi di ampliamento/miglioramento degli impianti di trattamento rifiuti
Impianto Stato

di avanzamento al 31 dicembre 2017

Tipologia di intervento Benefici ambientali previsti /ottenuti
S. Agata Bolognese In corso Realizzazione impianto Biometano Produzione di biometano da immettere in rete (previsti circa 7,5 Mmc/anno e 20 mila ton di compost)
Termovalorizzatore di Trieste In progettazione Revamping Linea 2 Incremento capacità di trattamento e recupero energetico (previsti 20 mila MWh/anno)
Termovalorizzatore di Ravenna In progettazione Revamping impianto Incremento capacità di trattamento e recupero energetico (da 22 mila MWh/anno a 29 mila MWh/anno)
Discarica di Finale Emilia In progettazione Realizzazione lotti 5-11 Aumento capacità
Discarica di Ravenna Terminato Realizzazione 9° settore Aumento capacità
Impianto di trasformazione di Borgolavezzaro In corso Nuova linea lavaggio PET Incremento capacità produttiva recupero PET (incremento produzione scaglia circa 22 mila ton/anno)
Discarica di Cordenons In corso Realizzazione 1° stralcio Aumento capacità
Discarica di Ravenna In progettazione Realizzazione 10° settore Aumento capacità
Discarica di Imola Terminato Inserimento di sistema recupero energetico aggiuntivo da 1,5 MWE Produzione di energia elettrica (fino a 11mila MWh/anno)
Discarica di Ravenna In corso Realizzazione recupero energetico a servizio 9° settore Produzione di energia elettrica (fino a 8,5 mila MWh/anno)
Discarica di Firenzuola Terminato Inserimento di sistema recupero energetico aggiuntivo da 0,5 MWe Produzione di energia elettrica (fino a 4mila MWh/anno)
Discarica di Tavullia In corso Ampliamento volume di abbancamento della discarica Aumento capacità
Discarica di Tavullia In progettazione Realizzazione impianto per il trattamento meccanico biologico dei rifiuti e produzione di CSS Riduzione rifiuti in discarica prevista da 35% nel 2016 a 29% nel 2020
Discarica di Cagli In corso Capping e ripristino ambientale Riduzione produzione del percolato e ripristino ambientale
Discarica di Tavullia In corso Capping e ripristino ambientale Riduzione produzione del percolato e ripristino ambientale
Discarica Urbino In corso Ampliamento volume di abbancamento della discarica Aumento capacità

Tra gli impianti gestiti dal Gruppo, si segnala, come descritto di seguito, anche l’ampliamento della discarica di Tre Monti (Imola), che è di competenza del consorzio Conami, proprietario della discarica.

 

Valutazioni di impatto ambientale presentate nell’anno