2,0
milioni di tonnellate di gas serra evitate
607
GWh
di energia rinnovabile prodotta pari al consumo di 190 mila famiglie
-16%
nell'impronta di carbonio della produzione di energia rispetto al 2015. Obiettivo -22% entro il 2021

Diffusione delle energie rinnovabili

Il contesto internazionale

I combustibili fossili sono le fonti più usate per la produzione di energia e, utilizzati anche per il trasporto, sono responsabili del 78% di emissioni dei gas serra, oltre che causa principale dell’inquinamento atmosferico. Nonostante i costi per la produzione di energia da combustibili fossili siano oggi ancora più competitivi, in alcuni settori l’energia rinnovabile si sta diffondendo con importanti risultati. I benefici non sono legati esclusivamente agli impatti ambientali ma anche alla salute umana, all’economia e all’accesso all’energia. È necessario investire nella ricerca sulle tecnologie a supporto della diffusione delle rinnovabili, come i sistemi di accumulo e le reti intelligenti.

82%

della generazione di energia elettrica globale proviene da fonti non rinnovabili

33%

delle emissioni di SO2 (ossido di zolfo) sono legate alla produzione di energia

2.300 MILIARDI

i dollari a rischio investiti su progetti relativi a combustibili fossili, che non sono in linea con gli obiettivi internazionali

2025

anno a partire dal quale in Italia fotovoltaico ed eolico saranno più economici del carbone

10%

la riduzione di emissioni di gas serra ottenuta nel 2015 in Europa grazie alle energie rinnovabili

3 MILIONI

le morti premature all’anno causate dalla combustione di idrocarburi

La nuova rotta delle rinnovabili in Italia e in Europa

Nel 2015, l’Europa è vicina agli obiettivi 2020 e la situazione in Italia è positiva. Dal 2010, infatti, è aumentata la diffusione delle rinnovabili per la produzione di energia, in particolare nel settore elettrico che, al 2015, è pari a un terzo del totale in Italia. Le rinnovabili termiche, tra cui pompe di calore e biomasse che rappresentano la quasi totalità delle rinnovabili per riscaldamento e raffrescamento, sono già in linea con gli obiettivi 2020. Nei trasporti, le rinnovabili rappresentano al 2015 la quota più alta dal 2010 sui consumi finali a livello europeo.

Tuttavia, l’obiettivo al 2020 per il settore dei trasporti, pari al 10% di rinnovabili totali, non è ancora stato raggiunto.

Produzione di energia elettrica e termica: Europa vicina al target 2020, mentre l’Italia lo ha già raggiunto

  2015 2020 2030 2050
Europa 16,7% 20% 27% 75%
Italia 17,5% 17% 27% 75%

Produzione elettrica in Italia: le rinnovabili fanno grandi passi avanti

Produzione termica in Italia: investire su impianti efficienti e meno emissivi

Settore trasporti: occorre investire molto nelle rinnovabili