4,4%
consumi di energia riduzione rispetto al 2013 e -5,3% con gli interventi già pianificati
100%
di energia rinnovabile
per alimentare le attività gestite da Hera Spa, AcegasApsAmga e Marche Multiservizi
-16%
nell'impronta di carbonio
della produzione di energia rispetto al 2015.
Obiettivo -23% entro il 2022

Le offerte commerciali per il risparmio energetico

Nel 2018 si conferma l’impegno verso la sostenibilità ambientale e l’efficienza energetica con i servizi a valore aggiunto che consentono di monitorare e ridurre i consumi dei clienti famiglie e aziende di Hera Comm.

Il report analisi dei consumi è il servizio gratuito che Hera Comm mette a disposizione dei propri clienti e che permette di confrontare i propri consumi di energia con quelli di una famiglia simile alla propria per dimensione, provincia e utilizzo dell’energia (nel caso di un cliente domestico). Il report permette inoltre un confronto con i propri consumi nello stesso periodo dell’anno precedente e ricevere consigli per ottimizzare l’utilizzo dell’energia. Tutti i dati sono accessibili anche sulla piattaforma web “Analisi dei Consumi” raggiungibile dai Servizi Online e alla sezione dedicata dell’APP MyHera.

Hera ha effettuato in via sperimentale una prima analisi su un campione di clienti che ricevono il report di analisi consumi con contratto energia elettrica, rispetto ad un campione di controllo di clienti che non lo ricevono, per valutare gli effetti in termini di riduzione dei consumi. I due campioni sono stati costruiti sulla base di metodi statistici, avendo cura di garantire l’omogeneità per periodo di consumo, per localizzazione geografica (annullando quindi gli effetti della temperatura esterna) e per tipologia di consumo.

L’analisi ha permesso di evidenziare un risparmio di circa 2,5%, imputabile all’effetto delle misure comportamentali adottate dai clienti che ricevono il report, sensibilizzati sulle proprie abitudini di consumo.

Dato il positivo risultato di queste analisi sperimentali, il servizio è in fase di ottimizzazione; in particolare si sta lavorando sui seguenti assi:

  • semplificazione degli stimoli informativi forniti dal report;
  • semplificazione del linguaggio del report;
  • modifica degli algoritmi di clustering dei clienti per il confronto con “clienti simili”.

Tale servizio, già attivo per luce, gas e teleriscaldamento, verrà progressivamente esteso a partire dal 2019 anche ai clienti domestici del Servizio Idrico.

L’opzione Hera LED è abbinabile a numerose offerte a mercato libero di Hera Comm, sia per chi sottoscrive un contratto sia per chi è già cliente, e consente di acquistare uno o due kit di dieci lampadine LED per ogni contratto con uno sconto del 30% sul loro valore di mercato. La sostituzione di una lampadina ad incandescenza con una a LED ad alta efficienza porta fino all’80% di risparmio energetico. Come indicato nelle specifiche tecniche dei prodotti, una lampadina a LED da 9W sostituisce una lampadina ad incandescenza da 60W. Se si considera quindi un utilizzo giornaliero medio di 4h/gg, il consumo di una lampadina a led è pari a circa 13 kWh/anno contro gli 88 kWh/anno di una lampadina incandescenza ad essa equivalente, con un notevole risparmio per la bolletta e per l’ambiente.

Hera thermo è l’opzione che permette di controllare i consumi di gas di casa grazie a un termostato intelligente, controllabile da remoto. Il suo utilizzo porta ad una maggior attenzione alla modalità di consumo: tramite un APP, infatti, è possibile controllare in ogni momento la temperatura impostata in casa e verificare il funzionamento della propria caldaia. Questa facilità di controllo permette di acquisire consapevolezza e ridurre eventuali sprechi, sia diminuendo la temperatura impostata in alcune fasce orarie sia ottimizzando i cicli di accensione/spegnimento dell’impianto prima necessari per ottenere le condizioni climatiche volute. È dimostrato dalla letteratura che la riduzione di 1°C della temperatura impostata in casa porta ad un risparmio di gas nella stagione invernale compreso tra il 5% e il 10% (fonte: Enea).

Hera ContaWatt è l’opzione che consente al cliente, casa o azienda, di monitorare i propri consumi elettrici: si tratta di un dispositivo di facile installazione che si collega al contatore di energia elettrica tramite un sensore e consente, attraverso un’app dedicata, di controllare i consumi elettrici da smartphone, tablet o pc; inoltre ogni settimana viene inviato, via email, un riepilogo con i dettagli del consumo. Il ContaWatt si collega autonomamente a una piattaforma per il trasferimento dei dati, è in grado di inviare notifiche in caso di anomalie in tempo reale sull’app o via email e può essere installato senza il supporto di personale esperto.

Contratti a fine anno 2016 2017 2018
Contratti a fine anno con servizi di efficienza energetica EE 58.237 161.947 159.048
% Contratti a fine anno con servizi di efficienza energetica su contratti totali EE 7,7% 18,7% 18,8%
Contratti a fine anno con servizi di efficienza energetica gas 73.032 162.507 147.811
% Contratti a fine anno con servizi di efficienza energetica su contratti totali gas 6,3% 13,8% 11,7%
% Contratti energia elettrica e gas con servizi di efficienza energetica 6,8% 15,9% 14,6%

 

Nel 2018 i clienti con Servizi di efficienza energetica rappresentano il 14,6% del totale. I dati comprendono il report di analisi dei consumi, Hera LED, Hera ContaWatt e Hera thermo. Il calo riscontrabile nei dati 2018 rispetto all’anno precedente è legato a un cambiamento nella modalità di diffusione del report analisi dei consumi (che rappresenta la quota più rilevante di contratti con servizi di efficienza energetica). Fino al 2017 solo i clienti che aderivano all’offerta Nuova Idea Hera ricevevano tale report, senza necessità di farne richiesta esplicita; dal 2018 la possibilità di ottenere il report di analisi dei consumi è stato estesa a tutti i clienti, a prescindere dalla tipologia di offerta, ma previa richiesta da parte degli stessi. Tale cambiamento ha ridotto il numero di clienti con report di analisi dei consumi, ma ha fatto sì che questi fossero maggiormente sensibili all’efficienza energetica.

Questa riduzione è stata in parte compensata dall’aumento dei clienti con altri servizi di efficienza energetica (+ 6 mila contratti nel 2018 rispetto all’anno precedente).