+255%
rendimento totale
del titolo rispetto
alla quotazione
2003
9,5
centesimi di euro
dividendo
per azione
1.248
milioni di euro
valore aggiunto distribuito
agli stakeholder del territorio

La relazione con i media

L’ufficio stampa gestisce la comunicazione del Gruppo Hera sui mezzi di informazione locali, regionali e nazionali. Questo lavoro si attua attraverso la valorizzazione continua delle tante iniziative dell’azienda, dei risultati raggiunti e degli eventi che organizza, sia attraverso la diffusione di comunicati sia attraverso l’organizzazione di conferenze stampa. A questo impegno si affianca, in parallelo, la promozione delle attività del Gruppo con interviste di approfondimento al management su temi specifici, oltre a fornire, su richiesta dei giornalisti, informazioni, fotografie e video legati ai servizi erogati e alle varie aree di business. Inoltre l’ufficio stampa cura prontamente le risposte a lettere di cittadini, interventi sui diversi mass media da parte di vari opinion leader, amministratori e politici, fronteggiando eventuali posizioni critiche nei confronti dell’azienda o dei servizi da essa erogati, e garantendo un filo diretto, attraverso la stampa, con il territorio e i clienti. Queste attività vengono svolte in collaborazione con tutte le strutture aziendali e le varie società del Gruppo. Infine, vengono presidiate le relazioni con gli uffici stampa di enti pubblici e privati, associazioni o terzi per la promozione di attività sviluppate congiuntamente.

Per misurare questo lavoro quotidiano è stata attivata da tempo un’analisi trimestrale quali-quantitativa, realizzata da una società esterna specializzata che monitora la rassegna nazionale e locale. Tutti gli articoli vengono valutati e pesati in base a specifici criteri, come la diffusione della testata di pubblicazione, la dimensione dell’articolo, la posizione nella pagina, la presenza di foto. I pezzi vengono poi suddivisi in base al loro tono: positivo, neutro o critico.

Presenza di Hera nella rassegna stampa nazionale
% 2015 2016 2017
Articoli positivi o molto positivi 92,6% 90,3% 94,2%
Articoli neutri 4,4% 5,8% 4,6%
Articoli critici o molto critici 3,0% 3,8% 1,2%
Articoli totali (n) 273 388 456

 

Presenza di Hera nella rassegna stampa locale
% 2015 2016 2017
Articoli positivi o molto positivi 73,7% 73,6% 76,8%
Articoli neutri 16,7% 14,2% 11,8%
Articoli critici o molto critici 9,6% 12,3% 11,4%
Articoli totali (n) 7.534 6.825 6.933

Grazie al lavoro svolto, nel 2017 la visibilità di Hera sulla stampa soprattutto nazionale è cresciuta rispetto all’anno precedente: sono saliti a oltre 450 gli articoli usciti sulle testate nazionali (+17%), su quasi 7.400 articoli complessivamente pubblicati. L’elevato numero di articoli è indice di attenzione crescente da parte della stampa e di un coinvolgimento del Gruppo ormai saldo nelle dinamiche territoriali e nazionali, specifiche o di scenario, e testimonia il riconoscimento del ruolo dell’azienda tra i principali player nazionali. Dal punto di vista qualitativo, la positività relativa a Hera aumenta e si attesta su livelli molto alti: 94% sulle testate nazionali e 77% su quelle regionali e locali. Fra i temi che hanno contribuito a determinare riscontri positivi si evidenziano: il piano industriale, i risultati economici, le acquisizioni, progetti innovativi come la costruzione dell’impianto per la produzione di biometano nel bolognese, le politiche aziendali di welfare e gestione delle risorse umane, i progetti di alternanza scuola-lavoro e l’ampia offerta didattica per le scuole, le comunicazioni sulla sostenibilità e i progetti correlati, come l’entrata nel programma CE 100 della Fondazione Mac Arthur e gli interventi sull’economia circolare, il progetto Scart, i servizi ambientali attivati sui diversi territori,  le sponsorizzazioni.

In particolare, il trend degli articoli critici si attesta ormai da anni su un livello molto basso e nel 2017 diminuisce ancora: intorno all’1% per la stampa nazionale e all’11% per quella locale, dati da considerare pressoché fisiologici se si considera la natura delle attività del Gruppo e la sensibilità dell’opinione pubblica. Tra le negatività sui media locali si segnalano in particolare le proteste per l’ampliamento delle discariche di Imola e Baricella, i disagi derivanti dalla riorganizzazione dei servizi di raccolta rifiuti a Ferrara con l’introduzione della tariffa puntuale, la creazione della società in house e le polemiche sui rincari Tari a Forlì. Altri articoli negativi hanno riguardato le criticità segnalate dall’Anac in merito all’affidamento di alcuni appalti da parte di Hera ed Herambiente.

 

Le associazioni cui Hera partecipa