96,8%
lavoratori a tempo indeterminato
3,3
milioni di euro
utilizzati dai lavoratori in sette ambiti
con Hextra nel 2017, il piano
di welfare aziendale
25%
della retribuzione variabile di dirigenti e quadri
è collegato a obiettivi di sostenibilità
della balanced scorecard

Le principali iniziative di formazione

In ambito Valori etici e cultura d’impresa, oltre agli incontri annuali del vertice aziendale (per un totale di 7.933 ore), si segnala la prosecuzione del percorso formativo trasversale Responsabilità sociale d’impresa e codice etico nella gestione corrente, con circa 200 ore erogate.

Le sessioni di formazione sul Codice etico riservate ai neoassunti sono state programmate e realizzate nel primo trimestre del 2018 (circa 340 le persone coinvolte) a seguito dell’aggiornamento del programma AlfabEtico che è stato adeguato alla quarta versione del Codice etico approvato dal Cda il 15 febbraio 2017. L’obiettivo dell’aggiornamento del programma è stato quello di dare enfasi alle principali modifiche del Codice che hanno riguardato la responsabilità e il potere decisionale, il dovere di rendere conto, il rapporto con i fornitori e la responsabilità sociale negli appalti, i fornitori e l’immagine e reputazione di Hera, i rapporti con le comunità e i cittadini, la promozione dello spirito e dei contenuti del Codice e, infine, la validità del Codice. In particolare, sono state aggiunte 14 nuove domande al programma, di cui 11 riguardanti le modifiche introdotte con la revisione del Codice etico e 3 inserite sulla base dell’esperienza dell’erogazione del gioco in aula, che ha fatto emergere alcuni bisogni conoscitivi dei partecipanti.

Infine, nell’ambito del progetto Passaparola, volto a diffondere la conoscenza dei principali progetti aziendali tra i dipendenti del Gruppo, sono state realizzate le sessioni formative ed il relativo modulo e-learning per i relatori, propedeutici all’avvio del primo ciclo di incontri informativi (oltre 4.000 ore erogate).

Nell’area di intervento formazione manageriale, oltre alle rilevanti azioni formative connesse al nuovo modello di leadership  per oltre 6.000 ore, si segnala la realizzazione della seconda edizione del percorso formazione istituzionale dirigenti (760 ore). Quest’ultima iniziativa ha coinvolto i dirigenti di nuova nomina o provenienti dall’esterno, ed è stata organizzata con il contributo di alcuni direttori del Gruppo alla progettazione e alla docenza.

Si segnala inoltre la realizzazione del percorso formativo Elective program, percorso per migliorare le performance manageriali (1.400 ore erogate), realizzato in collaborazione con Bologna Business School.

Si segnala infine che è stata data continuità ai percorsi formativi e certificativi in ambito lean sigma / lean organization con oltre 1.600 ore di formazione erogate, di cui yellow belt 352 ore, green belt 628 ore, black belt 204 ore e circa 460 ore erogate sulla metodologia lean applicata ai progetti.

In ambito Commerciale e mercato si segnala la prosecuzione delle attività formative collegate al progetto Nuovo linguaggio Crm, finalizzato a far evolvere il linguaggio commerciale di Hera Comm in ottica di maggiore accessibilità e distintività. Il progetto ha coinvolto circa 250 risorse con circa 3.000 ore erogate. Avvio delle attività formative sui contenuti normativi e sugli impatti tecnico-gestionali in ambito Tariffa puntuale (circa 1500 ore erogate).

Nell’area tecnico-operativa è stato dato seguito al filone Scuola dei mestieri con la realizzazione di attività di training on the job, principalmente in ambito Direzione generale operations con 25.830 ore erogate. Si segnala inoltre la realizzazione di iniziative formative relative al business english, in ambito economics e finance, volte a consolidare a tutti i livelli la comprensione delle dinamiche economico-finanziarie e la realizzazione dei workshop sul tema data analytics finalizzati a coinvolgere alcune risorse all’interno del Gruppo nello sviluppo delle tematiche in ambito data management, anche al fine di valutare le opportunità perseguibili nelle diverse aree aziendali.

All’interno dell’azione formativa di Gruppo continuano ad avere una forte rilevanza le attività di formazione sulla sicurezza nelle pratiche quotidiane di lavoro: sono state infatti oltre 42.000 le ore di formazione erogate complessivamente in ambito qualità, sicurezza e ambiente, con particolare riferimento alla formazione legata all’accordo Stato-Regioni. E’ inoltre continuata nel 2017 il progetto sui dispositivi di protezione individuale in ottica di differenza di generi che ha avuto un riscontro positivo tra i lavoratori e che ha coinvolto alcune figure direttamente a contatto con i lavoratori quali i preposti ed i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

In AcegasApsAmga proseguono le attività di change management e i relativi percorsi di integrazione, con particolare riferimento alle attività relative all’allineamento alle procedure e ai sistemi informativi di Gruppo. Per quanto riguarda lo sviluppo delle competenze manageriali, si segnala il percorso formativo denominato “Sviluppo sulla consapevolezza del ruolo”. Inoltre si segnalano gli interventi formativi relativi all’asse tecnico-professionale, finalizzati a sviluppare competenze tecniche legate, in particolare, alle modalità operative e all’utilizzo di nuovi strumenti, come ad esempio la realizzazione del percorso formativo “La direzione dei lavori”, la “Gestione dei contratti di appalto e servizi” e la “Sensibilizzazione alla protezione catodica”.

In Marche Multiservizi tra le principali iniziative di formazione si segnala il percorso intrapreso sulla cultura per la sicurezza, gli interventi di formazione comportamentale e manageriale e la formazione per l’armonizzazione dei sistemi in ambito Hergo ed ESA.

La Scuola dei mestieri e le sue evoluzioni