329
milioni di euro
Mol a valore condiviso, 1/3 del totale (+10% rispetto al 2016)
200
milioni di euro
investimenti a valore condiviso. 41% del totale
70/100
soddisfazione dei clienti
L'indagine annuale conferma la qualità dei servizi del Gruppo

L’approccio balanced scorecard consente di assegnare al management obiettivi “bilanciati” in quattro aree: sviluppo, qualità e responsabilità sociale d’impresa, integrazione organizzativa ed efficientamento.

Esso fornisce una metodologia per la definizione della strategia e per la sua traduzione in attività e obiettivi quotidiani. L’innovazione di tale approccio consiste nel considerare il raggiungimento anche di obiettivi di sostenibilità sociale e ambientale come condizione per il conseguimento degli obiettivi economico-finanziari nel medio-lungo periodo.

Che cos’è la balanced scorecard

La balanced scorecard (“scheda a punti bilanciata”) è un sistema di controllo strategico che si basa sul collegamento tra strategia e gestione quotidiana dell’azienda. Inventata nei primi anni novanta da R. Kaplan e D. Norton (professori statunitensi), ha riscosso notevole successo anche tra le maggiori aziende europee dopo quelle statunitensi.

La Mappa strategica è aggiornata ogni anno sulla base dei contenuti del piano industriale: è la sintesi degli obiettivi strategici del Gruppo e degli impegni verso gli stakeholder dichiarati nel bilancio di sostenibilità.

Durante il processo di budget 2017 sono stati definiti 46 progetti prioritari per raggiungere gli obiettivi strategici presenti nella Mappa finalizzati a creare valore per l’azienda e gli stakeholder nel lungo periodo.

I progetti prioritari sono stati assegnati ai componenti del Comitato di management review.

Tutti i progetti previsti nel sistema balanced scorecard 2017 sono stati assegnati a un responsabile e inseriti nel sistema incentivante che coinvolge i dirigenti e i quadri del Gruppo.

Ogni progetto ha identificato:

  • gli indicatori di processo e di risultato con obiettivi coerenti con il budget di Gruppo e le funzioni aziendali responsabili del loro raggiungimento;
  • il programma delle azioni chiave per raggiungere i target di progetto in termini di tempi e costi.

I progetti-obiettivo individuati sono stati oggetto di monitoraggio trimestrale nel Comitato di management review di Hera Spa e nelle singole unità di budget.

La definizione di progetti obiettivo e il relativo sistema di monitoraggio trimestrale delle variabili di progetto sono un importante strumento di management per garantire:

  • l’integrazione delle diverse prospettive di valutazione della performance aziendale, oltre alle misure economico-finanziarie tradizionali;
  • l’integrazione degli obiettivi del piano industriale nella gestione quotidiana di dirigenti e quadri;
  • l’attuazione di un processo di miglioramento continuo sugli obiettivi strategici e i relativi progetti e indicatori;
  • la formalizzazione e il tracking delle azioni e dei sotto-obiettivi necessari per il conseguimento dei risultati prefissati;
  • l’evidenziazione e l’analisi delle situazioni di criticità e la definizione di azioni correttive tempestive.

Nel 2017 in coerenza con i nuovi indirizzi strategici delineati nel Piano industriale 2017-21 che tengono conto del nuovo approccio strategico al Valore condiviso definito nel biennio 2016-17, sono stati introdotti nella nuova Mappa strategica 2018-21 i 3 driver per la creazione di valore condiviso (CSV) esplicitati per la prima volta nel Bilancio di Sostenibilità 2016, ovvero:

  • Uso efficiente delle risorse;
  • Uso intelligente dell’energia;
  • Innovazione e contributo allo sviluppo del territorio.

Inoltre è stato inserito l’obiettivo strategico Analisi e gestione dei rischi in logica ERM nella prospettiva Apprendimento e sviluppo con dirette ricadute in quella dei Processi interni, in coerenza con la rilevanza strategica dell’impegno del Gruppo in quest’ambito.

Mappa strategica 2018-2021 del Gruppo Hera

Gli impegni verso gli stakeholder riportati in questo bilancio (Faremo…) sono contenuti nella balanced scorecard di Hera. Questo garantisce la coerenza tra i vari strumenti utilizzati per gestire e conseguire la strategia del Gruppo: piano industriale, bilancio di sostenibilità, reporting direzionale, sistema incentivante.