15 anni
329
milioni di euro
Mol a valore condiviso, 1/3 del totale (+10% rispetto al 2016)
200
milioni di euro
investimenti a valore condiviso. 41% del totale
70/100
soddisfazione dei clienti
L'indagine annuale conferma la qualità dei servizi del Gruppo

Un anno di sviluppo sostenibile

Lettera agli Stakeholder

Il nostro bilancio di sostenibilità 2017… completamente rinnovato: lo scenario e le nostre risposte

Siamo orgogliosi di presentare quest’anno un bilancio di sostenibilità completamente rinnovato che ci permette di testimoniare, ancora una volta, il forte impegno nel nostro sistema di accountability e il ruolo centrale che assegniamo alla misurazione dei risultati raggiunti e degli impatti generati, con lo scopo di individuare spazi per migliorarci e di comunicare in modo efficace con i nostri portatori d’interesse.

Il bilancio di sostenibilità 2017 si presenta con una nuova e innovativa rappresentazione dei contenuti, che mette al centro la creazione di valore condiviso (Csv, Creating shared value), in coerenza con il nostro approccio strategico alla sostenibilità definito nel 2016. In questa ottica, i risultati conseguiti dal Gruppo e gli obiettivi fissati per il futuro vengono, per la prima volta, affiancati ad una sintesi dello scenario di sostenibilità, per le dimensioni di interesse di un’azienda come Hera, rappresentando quindi il nostro posizionamento e le nostre risposte alle importanti sfide che le comunità che serviamo hanno davanti.

 

Il nostro nuovo approccio strategico trova conferme: il MOL “a valore condiviso” aumenta del 10%

Nel 2016 abbiamo individuato la nostra qualificazione di Csv ispirata alle indicazioni offerte da Porter e Kramer e tenendo conto dell’ultima comunicazione UE sulla Rsi: si giunge a creare valore condiviso quando le attività di business che generano margini operativi per l’azienda rispondono anche ai driver dell’agenda globale, ossia a quelle ‘‘call to action’’ per il cambiamento verso una crescita sostenibile indicate dall’Agenda ONU 2030 e da altre politiche a livello mondiale, europeo, nazionale e locale. Questa definizione di Csv si pone alla base di un nostro nuovo ed evoluto approccio alla sostenibilità che, oltre ad avere innovato la nostra rendicontazione non finanziaria, rappresenta per noi anche un’importante linea guida per la strategia futura e per nuove progettualità.

I tre driver per la creazione di valore condiviso che abbiamo individuato: (i) uso intelligente dell’energia, (ii) uso efficiente delle risorse, (iii) innovazione e contributo allo sviluppo sostenibile del territorio, rappresentano per noi un nuovo punto di riferimento anche per la riaggregazione dei risultati economici.  Nel 2017 il MOL “a valore condiviso” è pari a 329 milioni di euro, in incremento del 10% rispetto all’anno precedente. Tale risultato è nella traiettoria segnata dal Piano industriale 2017-21, costruito affinché circa il 40% del Margine Operativo Lordo al 2021 derivi da attività Csv.

In coerenza con questa prospettiva ci siamo anche dotati, nel 2017, di nuovi strumenti di confronto e ispirazione, aderendo a programmi quali l’UNGC CEO Water Mandate e il CE100 della Fondazione Ellen MacArthur, la rete delle 100 imprese più impegnate a livello globale nella transizione verso un’economia circolare.

 

Hera per un uso intelligente dell’energia: l’efficienza energetica per noi e per i nostri clienti tra le priorità

Le iniziative realizzate in ambito Iso 50001,  diffusamente rendicontate nel nostro report “Valore all’Energia”, hanno consentito di ridurre i consumi energetici di circa 8.300 Tep, pari al -3,6% di quelli registrati nel 2013. Il piano di miglioramento prevede ulteriori iniziative di efficienza energetica che consentiranno un risparmio complessivo del 4,4% prossimo al target del 5% fissato per il 2020.

Numerose iniziative di efficienza energetica sono effettuate anche presso imprese clienti/partner verso i quali mettiamo a disposizione il nostro know-how: sono stati sette nel 2017 i nuovi accordi siglati con associazioni di categoria e imprese del territorio. Le ulteriori nuove offerte commerciali lanciate nel 2017 hanno integrato il set di proposte in grado permettere ai nostri clienti di analizzare e ridurre i propri consumi.

L’estensione ad AcegasApsAmga e a Marche Multiservizi dell’utilizzo esclusivo di energia elettrica rinnovabile per alimentare le attività aziendali, l’avvio del cantiere per la costruzione dell’impianto di produzione di biometano a Bologna, la produzione di 615 GWh di energia rinnovabile e la riduzione del 16% nell’impronta di carbonio della produzione di energia rispetto al 2015 integrano, pur senza completarlo, il quadro del nostro contributo alla lotta al cambiamento climatico.

 

Hera per un uso efficiente delle risorse: un ruolo di rilievo nella transizione verso l’economia circolare

Il 2017 ha segnato un ulteriore miglioramento nel contributo del Gruppo allo sviluppo dell’economia circolare e al conseguimento anticipato dei relativi obiettivi fissati dalla UE.  Si è raggiunta, infatti, un’ulteriore riduzione del ricorso alla discarica per lo smaltimento dei rifiuti urbani che si attesta al 7%. Questo risultato conferma l’anticipo di quasi 20 anni rispetto all’obiettivo UE e pone il nostro territorio ai livelli dei Paesi europei più virtuosi. La raccolta differenziata, invece, è arrivata al 57,7%, cinque punti superiore alla media nazionale.

La settima edizione del report “Sulle tracce dei Rifiuti”, verificato da Dnv-Gl, fornisce garanzia ai cittadini che serviamo dell’effettivo recupero della raccolta differenziata, in ulteriore incremento e pari al 94,6%. Il report fornisce un ulteriore contributo per apprezzare il posizionamento del territorio che serviamo rispetto agli obiettivi di riciclo della UE: il tasso di riciclo complessivo pari al 48% è in buona posizione rispetto all’obiettivo del 55% fissato per il 2025, mentre il tasso di riciclo degli imballaggi con il 68% ha già superato l’obiettivo fissato per l’anno 2025. A questi risultati si affianca, per la prima volta, il contributo di Aliplast che nel 2017 ha prodotto circa 103 mila tonnellate di  plastica riciclata.

Anche nel 2017 è proseguito il nostro forte impegno per la sostenibilità del comparto fognario-depurativo. Gli interventi principali hanno riguardato Rimini e l’adeguamento del depuratore di Servola a Trieste (avviato nel marzo 2018). È inoltre proseguito il piano pluriennale di adeguamento degli agglomerati urbani: a fine 2017 il 91% degli agglomerati risultano adeguati (100% in Emilia-Romagna).

 

Hera per l’innovazione e per lo sviluppo sostenibile del territorio: risultati importanti in 4 aree di impatto

Significativi anche i risultati conseguiti nel 2017 nelle aree Csv collegate allo sviluppo economico e occupazionale del territorio, all’innovazione e alla digitalizzazione, e alla tutela dell’aria e del suolo.

La quota distribuita ai fornitori locali è stata pari al 66% del totale e ha raggiunto i 592 milioni (+6% rispetto all’anno precedente) mentre l’indotto occupazionale è stimato in circa 6.500 persone; tali dati confermano il nostro ruolo primario nello sviluppo del territorio. Relativamente all’indotto occupazionale l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati registra un ulteriore incremento nel 2017, arrivando a 807 unità.

In ambito innovazione gli investimenti hanno superato i 70 milioni di euro dedicati a progetti in quattro ambiti: smart city, economia circolare, utility 4.0 e customer experience. Tra questi evidenziamo, in ambito smart city, l’isola ecologica smart, il monitoraggio della qualità ambientale, la videosorveglianza, i servizi informativi e di mobilità. In ambito economia circolare abbiamo nel 2017 attivato tre progetti che mirano al recupero di materia o di energia dai fanghi di depurazione di acque reflue e il progetto Bioraffineria 2.0.

Per quanto riguarda la digitalizzazione, oltre ai numerosi progetti rivolti alla ulteriore digitalizzazione dei processi operativi, nel 2017 è proseguito lo sforzo nello sviluppo dei canali digitali di relazione con i clienti. Le relazioni con i clienti sono anche caratterizzate dal costante incremento dei clienti iscritti ai servizi on-line (19%) e di quelli con la bolletta elettronica (20%). L’impegno su questo fronte, unito all’attenzione alle comunità locali, si è tradotto nel lancio di una nuova campagna di promozione della bolletta elettronica, denominata DigieLode, con associati premi economici per la digitalizzazione delle scuole del territorio.

Per quanto riguarda la tutela dell’aria si confermano i risultati positivi nelle performance dei dieci termovalorizzatori gestiti, con livelli di emissioni in atmosfera molto contenute e mediamente inferiori dell’86% rispetto ai limiti di legge, e della centrale di cogenerazione di Imola, con concentrazioni medie di PM10 inferiori del 99% rispetto ai limiti. Infine, per quanto riguarda la tutela del suolo, le progettazioni realizzate da HeraTech nel periodo 2016-17 hanno comportato un riutilizzo di suolo per il 75% del totale.

 

In conclusione, i risultati raggiunti che portano alla misurazione del valore condiviso generato, che siamo in grado di rendicontare in modo nuovo e innovativo in questo bilancio, ci danno la convinzione di poter affermare che questo 2017 è stato per noi una tappa importante nel percorso di crescita e per diversi aspetti ha rappresentato un nuovo punto di partenza. Siamo consapevoli anche di quanto sia fondamentale perseverare nell’impegno nelle altre dimensioni che completano il nostro profilo di responsabilità sociale e i cui risultati rimangono un tassello fondamentale della nostra rendicontazione non finanziaria. Il sistema di governance e il dialogo con le comunità locali, la centralità del cliente e la qualità del servizio, l’attenzione alle persone che lavorano in Hera e il ruolo dei nostri fornitori sono le basi e le leve organizzative con le quali stiamo costruendo la nuova prospettiva di  business, in grado di dare una risposta efficace e un contributo tangibile alle importanti sfide per un nuovo modello di sviluppo che abbiamo davanti.

 

Tomaso Tommasi di Vignano

Presidente Esecutivo

 

Stefano Venier

Amministratore Delegato