Logo stampa
NEWS
31/07/2017

FarmacoAmico: parte a Modena il progetto di recupero e riutilizzo dei farmaci non scaduti

È stato presentato questa mattina a Modena “FarmacoAmico”, il progetto promosso dal Gruppo Hera, già attivo in 11 comuni, che ha consentito solo nel 2016 il recupero di farmaci non scaduti per un valore di 520.000 euro.

 

A Modena il progetto ha come partner l’Amministrazione Comunale e vede il coinvolgimento di numerosi soggetti locali tra i quali l’Ausl di Modena, l’Ordine dei Farmacisti di Modena, Federfarma e le Farmacie Comunali, per creare una rete solidale sul territorio. I farmaci non scaduti verranno raccolti presso le farmacie aderenti dalla Fondazione ANT Italia Onlus e successivamente consegnati all’Associazione Porta Aperta Onlus che si occuperà della selezione e di metterli a disposizione dei propri assistiti attraverso il servizio di ambulatorio sociale. Una parte dei farmaci selezionati saranno riconsegnati alla stessa Fondazione ANT Italia Onlus e, in futuro, potranno essere individuati come destinatari dei farmaci recuperati anche eventuali altri enti benefici.

 

Coordinamento e supervisione del progetto sono affidati a Last Minute Market, società spin-off accreditato dell’Università di Bologna che già da anni collabora con il Gruppo Hera anche per altri progetti quali Cambia il Finale, per il recupero di beni ingombranti in buono stato, e CiboAmico, che consente di donare a enti non profit i pasti non consumati nelle mense aziendali.

 

Per saperne di più su FarmacoAmico, visita la pagina web dedicata al progetto: www.gruppohera.it/farmacoamico

 

 

 
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Creatività e innovazione
 
Creatività e innovazione: la via italiana verso un'economia circolare
 
 
Teleriscaldamento
 
Teleriscaldamento