Logo stampa
15 anni
NEWS
20/07/2018

Regione Emilia Romagna, Hera e Last Minute Market insieme contro lo spreco di farmaci

Troppe medicine non scadute e in confezioni integre finiscono nel cestino, con conseguenti costi sanitari e di smaltimento. Recuperarle e consegnarle a chi si occupa di persone in difficoltà è possibile. Da queste premesse e con questo obiettivo nasce il Protocollo d’intenti sul recupero dei farmaci donati, approvato nell’ultima seduta di Giunta, e firmato da Regione Emilia-Romagna (assessorato Politiche per la salute), Hera e Last Minute Market, con lo scopo di promuovere in tutta l’Emilia-Romagna le buone pratiche sui farmaci, favorendo il recupero di quelli non utilizzati, limitando gli impatti negativi sull’ambiente, riducendo la quantità di rifiuti che richiedono particolari sistemi di gestione. Al tempo stesso i firmatari puntano a sostenere i progetti del Terzo Settore rivolti alla prevenzione dello spreco, a valorizzarne i risultati e promuoverne l’attivazione di nuovi; ma anche ad organizzare iniziative per sensibilizzare le amministrazioni pubbliche e i cittadini.

Si tratta di una buona pratica che viene già da tempo applicata da Hera. Grazie al progetto Farmacoamico, attivo dal 2012, nell’ultimo anno sono state riutilizzate circa 53.000 confezioni di medicinali non scaduti per un valore complessivo che supera i 670.000 euro

 
Valore condiviso nel del bilancio di sostenibilità 2017
 
Valore condiviso al centro del bilancio di sostenibilità 2017
 
 
Lo sviluppo sostenibile
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Hera scorre da 15 anni
 
Un'Hera che scorre da 15 anni