Logo stampa

I riconoscimenti

 
  • PDF

    Ancora una volta Hera si posiziona tra le prime aziende del nostro Paese che comunicano meglio sul web il proprio impegno in termini di sostenibilità e coinvolgimento gli stakeholder.

    Ad affermarlo è la prestigiosa classifica elaborata da Lundquist (www.lundquist.it ), che ogni anno valuta le imprese nell’utilizzo dei canali digitali (sito e social media) per informare e coinvolgere gli interlocutori sul piano della responsabilità sociale d’impresa. Per la 7° edizione dei Lundquist CSR Online Awards, la ricerca ha preso in considerazione 254 aziende europee, di cui 100 italiane (80 quotate e 20 grandi imprese non quotate).

    Preceduta solo da Snam, Eni e Tim, il Gruppo Hera ha ricevuto un apprezzamento per la capacità di comunicare i contenuti CSR in maniera integrata sul proprio sito corporate e per il tratto di “distintività”, raccontato con immediatezza  utilizzando video ed  info-grafiche.

  • Oscar di Bilancio 2016

    Hera finalista all'Oscar di Bilancio 2016

    La multiutility è arrivata finalista alla cinquantaduesima edizione degli Oscar di Bilancio, il premio promosso e gestito da Ferpi che premia le imprese e le organizzazioni pubbliche più virtuose nella rendicontazione economica e quelle più attente alla cura del rapporto con gli stakeholder.Per il 2016 le categorie premiate sono state quattro:

    -      Imprese Bancarie, Finanziarie e Assicurative

    -      Società e Grandi Imprese

    -      Piccole e Medie Imprese

    -      Fondazioni e Organizzazioni No-profit Erogative e Non Erogative.

    Hera, che aveva già vinto l'Oscar di Bilancio nel 2007, quest’anno ha ricevuto il riconoscimento nella categoria "Società e grandi imprese" con la seguente motivazione: “Ottima la strutturazione del fascicolo di bilancio, unitamente ad una immediata leggibilità, grazie anche alle sintesi riportare a fianco di ciascun paragrafo della Relazione sulla gestione. Nel bilancio di sostenibilità, da segnalare un’analisi della Materialità supportata da un forte coinvolgimento sulle comunità locali (HeraLAB) e un sistema di Balanced Scorecard in cui gli obiettivi di sostenibilità incidono per il 20% della remunerazione variabile”.

  • Webranking 2016

    Webranking 2016: Hera medaglia d'argento

    Gruppo Hera è sul podio del Webranking 2016, gli Oscar per la comunicazione che vengono assegnati nell’ambito della ricerca condotta dalle società Lundquist e la svedese Comprend, esperti di comunicazione digitale. Hera si è piazzata al secondo posto in questa 15esima edizione del report con un punteggio di 91,8/100, recuperando ben due posizioni dallo scorso anno e davanti a grosse società come Eni, oggi terza. Al primo posto si è invece classificata Snam. Hera figura, inoltre, prima nel settore delle utility. Tutti i risultati sono consultabili a questo link.Tra i punti di forza della multiutility figurano la pubblicazione on-line del Bilancio di Sostenibilità, rendiconto con informazioni non finanziarie che viene stilato solo dalla metà delle aziende osservate. E che invece Hera mette a disposizione degli stakeholder dal 2002 e on-line dal 2006.

  • CEEP-CSR Label

    Hera premiata ancora una volta con il CEEP-CSR Label per la responsabilità sociale

    Sono 25 le imprese di servizi pubblici europee premiate nell’ambito del CEEP Csr Label 2016, l’iniziativa che a livello europeo riconosce i risultati delle utility in tema di responsabilità sociale di impresa. La cerimonia che si è svolta lo scorso 14 Novembre a Parigi presso la Caisse des Depots et Consignations (membro di Ceep Francia) ha visto la premiazione anche di 4 aziende italiane, tra queste, il Gruppo Hera.

  • bellisario

    Aziende women friendly, al top c'è Hera

    Nella valorizzazione del talento femminile, il Gruppo Hera sale sul podio: questo l’importante risultato della XXVIII edizione del Premio Marisa Bellisario “Donne ad Alta Quota” che ha assegnato alla multiutility la Mela d’Oro nella categoria “Azienda women friendly”.
    Un riconoscimento prestigioso, assegnato a Hera con verdetto unanime dalla commissione esaminatrice della Fondazione Bellisario per le importanti e innovative politiche e strategie a favore della crescita e del benessere delle donne in azienda.
    Management delle pluralità, lotta alle discriminazioni, sostegno alla famiglia: questi i principali fronti sui quali il Gruppo è impegnato da tempo per affermare il valore di una cultura d’impresa che, radicandosi nelle sfide del presente, sappia orientarsi, sempre e in tutti i sensi, all’eccellenza. Proprio a partire dalle pari opportunità.
    Benché il settore delle utility, per le caratteristiche dei servizi erogati, sia storicamente caratterizzato da una forza lavoro in prevalenza maschile, nel Gruppo l’incidenza del personale femminile tra i lavoratori a tempo indeterminato si attesta nel 2015 a buoni livelli, 23,7%, a fronte di una media nazionale del settore che non supera il 16,5% (dati Istat 2010).

  • Top Utility Sostenibilità

    Hera: primo posto come migliore utility italiana - sostenibilità

    Il Gruppo è primo nella classifica emersa dallo studio Top Utility, che analizza le performance delle più importanti aziende di pubblico servizio del Paese con lo scopo di valutarle in un'ottica integrata di sostenibilità economica, finanziaria, ambientale e sociale. L'analisi delle performance delle maggiori 100 utility italiane è ormai diventato un punto di riferimento per le aziende che ambiscono a vedere riconosciuti i propri punti di eccellenza.
    Dopo aver conseguito il primo premio assoluto nell'edizione d'esordio Hera aggiunge al proprio "palmarès" un altro primato, attribuito al Gruppo "per i migliori risultati in tema di sostenibilità ambientale e di responsabilità sociale". Sono 66, in particolare, i parametri dell'indagine che la multiutility ha superato, risultando sempre all'altezza del gradino più alto del podio, sia come azienda nel suo insieme sia rispetto alle specifiche aree interessate dall'esame.

  • Il Gruppo Hera ha ricevuto il "CEEP CSR LABEL", unico premio a livello europeo che valuta l'impegno delle aziende di pubblici servizi nel campo della responsabilità sociale. La cerimonia di premiazione si è tenuta il 14 novembre presso la sede del Parlamento Europeo, a Bruxelles. Il Gruppo Hera ha anche ottenuto, insieme ad altre 3 aziende, uno speciale riconoscimento riservato ai progetti di maggiore rilievo sul tema della responsabilità sociale; il premio è stato assegnato per il progetto "Regala un albero" che ha l'obiettivo di creare nuove aree verdi nelle città del territorio gestito da Hera attraverso la piantumazione di 2.000 alberi se si raggiungerà l'obiettivo di 100.000 nuove adesioni alla bolletta on line.

  • PDF

    Hera nel 2013 si attesta in seconda posizione rimanendo sul podio in Italia con 62,75 punti nella classifica CSR On Line Awards. Il nuovo sito Web di Hera offre contenuti pertinenti e dettagliati, supportati da una serie di strumenti facilmente fruibili, come la newsletter VedoHera, che offre informazioni aggiornate sulle attività di responsabilità sociale delle imprese, la cosiddetta CSR (Corporate Social Responsibility). Anche la sostenibilità è ben integrata nel sito Web aziendale, in particolare nella sezione Servizi.

    L'analisi delle migliori 100 aziende italiane* (tra cui le 20 principali imprese non quotate) è stata segnata da due debolezze strutturali: poche aziende sono impegnate a riferire delle misure adottate in merito alla sostenibilità e tra le aziende virtuose, molte non presentano le informazioni basilari sui propri siti Web. Ciò significa che il nostro duplice approccio di esclusione ha determinato l’estromissione di due aziende su tre, riducendo la classifica a 35 nomi:

    • Delle prime 80 aziende quotate, il 38% non pubblica alcun rapporto di sostenibilità o di CSR; tra queste alcuni nomi di primo piano nel settore dell’industria, della moda e dei media
    • Tra le restanti società quotate e le 20 società non quotate, 32 non riportano informazioni basilari sulla sostenibilità sui propri siti Web aziendali, raggiungendo in media solo 6 punti su 25 nella nostra valutazione "core" (il taglio è stato stabilito al di sotto degli 11 punti)
    • Barilla, Holcim Italia e Ferrero sono state le uniche società non quotate valutate in tutti gli aspetti

    La ricerca dei CSR Online Awards è volta a valutare le modalità con le quali le aziende fanno uso del proprio sito Web aziendale e delle relative proprietà digitali per comunicare informazioni sulla responsabilità aziendale e sulla sostenibilità e impegnarsi con le parti interessate. Ciascuna azienda è stata valutata sulla base di una serie di parametri, attribuendo un punteggio massimo di 100. Le valutazioni sono state effettuate da un gruppo di analisti di Lundquist tra il dicembre 2013 e il marzo 2014, con diversi specialisti impegnati a valutare una serie di aspetti (contenuti, rapporti, social media, esperienza dell’utente, ecc.). Come in tutte le edizioni dello studio, il modello di valutazione si è basato su un sondaggio tra gli utenti somministrato a esperti di Corporate Responsibility, professionisti della sostenibilità e parti interessate, nonché ai responsabili di CR/sostenibilità delle aziende valutate. Il sondaggio, pubblicato nell’ottobre 2013, è stato distribuito direttamente ai soggetti selezionati e tramite social media. Sono state raccolte 350 risposte, per un totale di oltre 1.600 dal lancio della ricerca nel 2007. Questi contributi sono stati utilizzati per riformulare il nostro approccio in tre modalità.

    Distanziandosi dalla precedente struttura del protocollo (suddiviso in tre aree: contenuto, esperienza dell’utente e impegno continuo), la valutazione si è incentrata su sette "pilastri": Concreto, Esaustivo, Fruibile, Continuo, Social, Integrato e Originale. Tutto ciò al fine di poter disporre di una valutazione più flessibile e rimarcare l’importanza di settori come esperienza dell’utente, interesse dei contenuti e social media.

  • Terzo posto per Hera nella comunicazione on line

    Terzo posto per Hera nella comunicazione on line

    Hera si aggiudica il terzo posto della classifica KWD Webranking Italia 2013: il Gruppo con 80,5 punti si colloca dopo Telecom Italia ed Eni. Un risultato di grande soddisfazione, molto distante dalla media italiana. La ricerca valuta annualmente la qualità della comunicazione corporate on-line delle 101 maggiori società italiane per capitalizzazione. La sostanziale stabilità delle aziende incluse nella top 10 indica che per arrivare ai primi posti è necessario un impegno continuativo negli anni. Il Gruppo Hera ha conquistato la terza posizione grazie a un lavoro stabile e continuativo sui contenuti del sito e sulle modalità di comunicazione online per creare una narrazione coerente con la propria corporate identity. Hera infatti ha ottenuto ottimi risultati nelle sezioni dedicate alle informazioni finanziarie, alla responsabilità sociale e nella sezione carriere sul proprio sito web.

  • ARETE'

    Premio Areté 2012 Comunicazione Responsabile

    Il Gruppo Hera ha ricevuto il Premio Areté 2012 - Comunicazione Responsabile nella categoria Comunicazione d’impresa per il Report Sulle Tracce dei Rifiuti 2011, progetto premiato tra gli oltre 40 partecipanti.


Pagina aggiornata al 11 luglio 2017

 
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Creatività e innovazione
 
Creatività e innovazione: la via italiana verso un'economia circolare
 
 
Teleriscaldamento
 
Teleriscaldamento