Logo stampa

Gli eco-consigli di Hera

I consigli di Hera per la sicurezza domestica

  • Al momento dell'acquisto di un apparecchio a gas accerta che sia stato controllato e certificato da enti esterni al produttore e da essi opportunamente marchiato.
  • Per qualsiasi intervento di installazione, modifica, ampliamento e manutenzione di impianti a gas, nonché per l'installazione e la manutenzione di apparecchi, bisogna rivolgersi unicamente a installatori abilitati. Il "fai da te" è assolutamente vietato.
  • Se senti odore di gas non azionare nessun interruttore elettrico, apri subito le finestre, spegni immediatamente tutte le fiamme, chiudi la valvola principale del contatore e chiama il numero del pronto intervento Hera attivo 24 ore su 24.
  • Controlla periodicamente l'integrità del tubo flessibile che porta il gas a ciascun apparecchio domestico. Il tubo va comunque cambiato ogni 5 anni anche se ti sembra in ottimo stato, entro la data di scadenza che vedi stampigliata sul tubo.
  • Quando ti assenti da casa, anche per brevissimi periodi, non lasciare mai i fornelli accesi. Quando metti dei liquidi sul fuoco, tienili sotto costante controllo: raggiunta l'ebollizione possono traboccare e spegnere la fiamma, provocando pericolose fuoriuscite di gas.
  • La fiamma del gas deve essere azzurra e di forma regolare. Se noti anomalie, pulisci i bruciatori, spazzolando energicamente con una spazzola di ferro. Se non ottieni alcun effetto, richiedi all'installatore un intervento di controllo e di manutenzione.
  • Durante le assenze prolungate, prima di partire ricorda sempre di chiudere il contatore del gas.
  • La caldaia deve essere accuratamente pulita, una volta l'anno: così ti dà la massima sicurezza e la massima resa. Ricorda: una caldaia più pulita è anche più ecologica.
  • Le canne fumarie devono rispondere a precisi criteri costruttivi. Un buon tiraggio è garanzia di sicurezza, per cui ogni anno, prima dell'accensione del riscaldamento, fai verificare ad un tecnico installatore l'efficienza della canna fumaria.
  • È indispensabile che nei locali in cui sono installati apparecchi a gas di tipo tradizionale, possa affluire l'aria necessaria per la regolare combustione del gas.

     

Risparmio di gas

  • Fai fare la manutenzione periodica della tua caldaia
  • Se devi sostituire la caldaia, scegli quelle a condensazione con bruciatore modulante, per la massima efficienza. Per aumentare l’efficienza dei termosifoni, sostituisci i vecchi termoconvettori con i radiatori di calore
  • Isola le tubazioni che portano acqua calda quando passano in luoghi non riscaldati
  • Ripara le infiltrazioni d'aria da porte e finestre
  • Inserisci materiale isolante fra corpi scaldanti e pareti esterne
  • Rivesti il sottotetto con adeguati materiali isolanti
  • Dota le tue finestre di doppi vetri
  • Non coprire i termosifoni con pannelli, tende o altro, perché per riscaldare in maniera efficiente il calore ha bisogno di diffondersi nella stanza
  • In casa, d’inverno, mantieni una temperatura di 20°C:  abbassa la temperatura o spegni i termosifoni durante la notte. La riduzione di un solo grado assicura un risparmio di circa il 6%
  • Installa valvole termostatiche ai termosifoni per risparmiare fino al 30%: è un sistema che consente di diversificare la temperatura del termosifone in ogni stanza, in base all’uso e all’esposizione
  • Per aumentare l’efficienza dei termosifoni, sostituisci i vecchi termoconvettori con i radiatori di calore
  • Durante la cottura dei cibi utilizza i coperchi e tieni la fiamma moderata

     

Risparmio di energia elettrica

  • Cerca di utilizzare al meglio e quanto più possibile la luce solare
  • Utilizza lampadine a basso consumo (a led o fluorescenti) per risparmiare fino all’80% lasciando inalterato il grado di illuminazione
  • Scegli elettrodomestici di classe A, A+ e A++ o Energy+ all'acquisto, per risparmiare fino al 5% di energia rispetto ai vecchi elettrodomestici, e posizionali lontano da fonti di calore
  • Mantieni la temperatura del frigorifero tra 1°C e 4°C e quella del congelatore a -18°C: per ogni grado in meno il consumo aumenta del 5%
  • Fai funzionare gli elettrodomestici alle basse temperature (non oltre i 60°) e durante le ore serali
  • Spegni sempre luci e apparecchi elettrici quando non li utilizzi ed evita di lasciarli in stand-by
  • Lascia gli sportelli di frigoriferi e congelatori aperti il meno possibile
  • Utilizza pompe di calore ad alta efficienza per il raffrescamento estivo e il condizionamento invernale
  • Regola i condizionatori d'aria intorno ai 20 °C d'inverno e a non pi ù di 8 °C in meno della temperatura esterna d'estate
  • Fai fare la manutenzione periodica dello scaldabagno elettrico

 

Risparmio d'acqua

  • Consumare acqua del rubinetto invece dell’acqua minerale produce benefici ambientali ed economici: ti fa risparmiare circa 300 euro l’anno. L’acqua di rubinetto è buona e sicura: i dati sulla qualità dell’acqua del Comune di residenza si trovano alla pagina web www.gruppohera.it/acqua
  • Ripara eventuali perdite dei rubinetti di casa
  • Preferisci la doccia al bagno in vasca
  • Scegli cassette per il WC a quantità differenziate
  • Fai funzionare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico e alle basse temperature
  • Applica frangigetto o riduttori di flusso ai rubinetti di casa
  • Quando ti lavi i denti, i capelli, ti radi o lavi le stoviglie a mano evita di far scorrere inutilmente l'acqua
  • Utilizza contenitori che ti consentano il riutilizzo dell'acqua che usi per lavare gli alimenti o l'acqua di cottura della pasta; la puoi riutilizzare per innaffiare le piante e l'acqua di cottura è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie
  • Innaffia le tue piante nelle ore serali e per il giardino preferisci un'irrigazione notturna e a micropioggia
  • Chiudi sempre il rubinetto centrale dell'acqua quando ti allontani da casa per lunghi periodi
  • Lava l'auto utilizzando un secchio e non l'acqua corrente
  • Verifica che il tuo contatore dell'acqua non giri con i rubinetti chiusi, altrimenti è probabile che ci sia una perdita
  • Non gettare mai nel water e nei lavandini: cotton fioc, cotone idrofilo, dischetti per il trucco, mozziconi di sigaretta, profilattici, collant, assorbenti, pannolini, cerotti e materiali plastici, lamette, rasoi, oli di frittura, grassi animali o vegetali, scarti alimentari, capelli. Tutti questi rifiuti bloccano e danneggiano le parti meccaniche dell'impianto di depurazione, aumentano il volume e resistono nel tempo causando l'intasamento del condotto di scarico

     

Raccolta differenziata

  • Nei tuoi acquisti privilegia prodotti con minori imballaggi
  • Ove possibile preferisci materiali naturali o biodegradabili
  • Differenzia i rifiuti secondo le specificità del tuo comune di residenza
  • Schiaccia o riduci gli imballaggi per evitare che occupino troppo spazio
  • Separa giornali e riviste dai loro involucri di cellophane
  • Togli la "finestra" di plastica dalle buste da lettera
  • Non introdurre nella raccolta differenziata posate di plastica, custodie dei cd, giocattoli, carta oleata (ad es. quella da forno) e carta plastificata (ad es. quella dei salumi), tutti questi materiali vanno introdotti tra i rifiuti domestici indifferenziati
  • Chiudi sempre i rifiuti negli appositi sacchetti
  • Prima di buttare il vetro cerca di lavare le bottiglie e i vasetti privandoli dei tappi
  • Non introdurre nella campana del vetro ceramica o terracotta, specchi e lampadine
  • Sciacqua le bottiglie in plastica (pet, pvc, pe) e i flaconi dei detersivi e schiacciali nel senso della lunghezza, chiudendoli con il loro tappo
  • Non lasciare mai sacchetti, cartoni o imballaggi di nessun tipo a terra, accanto ai cassonetti e ai contenitori stradali
  • Porta i rifiuti ingombranti, pericolosi (ad es. batterie auto, vernici, olii usati) e tutti quelli previsti alla stazione o isola ecologica più vicina a casa tua o chiama il numero telefonico preposto al ritiro gratuito di questi
  • Se hai un giardino puoi produrre compost casalingo dai tuoi scarti alimentari con le apposite compostiere domestiche e utilizzarlo come fertilizzante per le tue piante
  • Cerca di portare i rifiuti negli appositi cassonetti principalmente nelle ore serali, soprattutto d'estate
  • Bere l'acqua del rubinetto riduce il quantitativo di rifiuti

Pagina aggiornata al 24 luglio 2017

 
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Creatività e innovazione
 
Creatività e innovazione: la via italiana verso un'economia circolare
 
 
Teleriscaldamento
 
Teleriscaldamento