Logo stampa
15 anni

Dicono di noi

Il significativo impegno di Hera per sviluppare iniziative di coinvolgimento degli stakeholder si integra con l’attività quotidiana delle unità organizzative che curano i rapporti con i diversi portatori di interessi dell’Azienda.

In queste attività quotidiane di ascolto, dialogo e consultazione, le esigenze e le aspettative manifestate dagli stakeholder sono utilizzate per definire progetti di miglioramento, secondo obiettivi e temi prioritari segnalati da ogni categoria.

Hera intende coinvolgere gli stakeholder e renderli protagonisti di questo percorso, perché la collaborazione tra impresa e territorio è un patrimonio dell’Azienda nel definire nuovi orizzonti di sostenibilità e responsabilità sociale.

Nel 2017, gli aspetti che hanno avuto una rilevanza maggiore sia per il Gruppo sia per gli stakeholder sono stati:

  • per i clienti, attenzione alle utenze in difficoltà economica, efficienza energetica e risparmio energetico, sicurezza e affidabilità del servizio gas, presenza di sportelli, servizi on-line;
  • per i lavoratori, retribuzioni e incentivi, comunicazione interna, sviluppo professionale;
  • per l’ambiente e le generazioni future, impatti ambientali degli impianti (nuovi ed esistenti), raccolta differenziata e prevenzione dei rifiuti, qualità e costi del servizio di raccolta rifiuti e decoro urbano;
  • per i fornitori, sviluppo locale del territorio e modalità di selezione.

Alcuni temi si sono tradotti in sollecitazioni per l’avvio o l’estensione di iniziative, tra cui:

  • 9 nuovi accordi con i Comuni per prevenire le sospensioni della fornitura ai clienti in difficoltà (si aggiungono ai 18 già esistenti);
  • l’adesione di oltre 575 dipendenti del Gruppo al progetto HeraSolidale;
  • Effettuati 14 incontri degli HeraLab e attuate 9 iniziative proposte ed approvate da Hera. Avviato il nuovo modello HeraLab e istituiti i nuovi lab di Ferraara e Ravenna;
  • Community aziendale sui temi di innovazione digitale;
  • in tema di responsabilità sociale d’impresa, la continuità del canale di comunicazione diretto tra il responsabile della direzione e i responsabili dei lavoratori;
  • il progetto di Customer experience avviato nel 2015, che coinvolge clienti e lavoratori, attraverso l’analisi dei diversi touch point e customer journey dei clienti e che ha consentito di individuare i progetti per migliorare l’esperienza, allo scopo di ridurre il divario tra il servizio erogato e quello atteso;
  • i Protocolli di conciliazione paritetica con i clienti: 69 richieste di conciliazione ricevute da Hera e 13 da AcegasApsAmga;
  • il canale di contatto diretto con le associazioni dei consumatori, che ha gestito 797 pratiche;
  • i progetti di educazione ambientale del Gruppo Hera, che hanno coinvolto oltre 99 mila studenti;
  • la conferma delle clausole sociali di salvaguardia dell’occupazione e di limitazione della percentuale di sconto.

Il progetto Passaparola ha coinvolto in aula 4.684 partecipanti in 214 edizioni per un totale complessivo di 7.400 ore di formazione erogate in Hera e AcegasApsamga.

Gli incontri (18) per illustrare il piano industriale del Gruppo hanno coinvolto 6.720 lavoratori tra maggio e giugno.

Sono stati 2.019 gli incontri organizzati dagli area manager con i sindaci e 2.705 le richieste ricevute dai Comuni delle aree territoriali servite.

Sono continuati, inoltre, gli incontri con i rappresentanti del mondo della cooperazione sociale in Emilia-Romagna per il monitoraggio sull’inserimento lavorativo di 807 persone svantaggiate.

Hera monitora costantemente la rassegna stampa a livello locale in relazione a tutte le attività del Gruppo e rispetto alle principali iniziative di sostenibilità intraprese.

 


Pagina aggiornata al 23 luglio 2018

 
 
Valore condiviso nel del bilancio di sostenibilità 2017
 
Valore condiviso al centro del bilancio di sostenibilità 2017
 
 
Lo sviluppo sostenibile
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Hera scorre da 15 anni
 
Un'Hera che scorre da 15 anni