Logo stampa
15 anni

I lavoratori

Le persone costituiscono uno dei fattori chiave per il conseguimento degli obiettivi di business, per questo il loro coinvolgimento e valorizzazione sono tra le priorità dell’azienda. La mobilità professionale è opportunità di accrescere anche trasversalmente il bagaglio di competenze, valorizzando al contempo il senso di appartenenza al Gruppo e lo sviluppo di una professionalità più ricca e ampia. La formazione è considerata quale elemento indispensabile per accrescere il valore delle nostre risorse e quindi dell’impresa.

L’attenzione alla sicurezza sul lavoro è testimoniata dalla presenza di un sistema di gestione della sicurezza sul lavoro certificato Ohsas 18001 in 16 società del Gruppo in cui lavorano l'86% dei dipendenti totali. L’impegno per le pari opportunità, la conciliazione vita-lavoro e la valorizzazione delle diversità nel Gruppo Hera è confermato e riassunto nel Codice Etico, dall’adesione alla “Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro” e dalla presenza, fin dal 2011, del Diversity Manager. I lavoratori delle società del Gruppo al 31 dicembre 2017 erano 8.847.

In media, nel 2017 circa il 97% dei lavoratori è inquadrato con contratto a tempo indeterminato.

Nell’ultimo triennio sono state complessivamente 767 le assunzioni a tempo indeterminato, di cui 418 dopo una permanenza nel Gruppo con contratto a tempo determinato.

 
 

La coesione e la collaborazione tra i lavoratori e le diverse strutture organizzative sono determinanti, secondo Hera, sia per la capacità dell’azienda di soddisfare i clienti sia per crescere sul mercato.

Migliorare la motivazione e la soddisfazione dei lavoratori dipende dall’ascolto e dal loro coinvolgimento: per questo, il Gruppo si impegna a valorizzare e sviluppare le competenze dei lavoratori (con programmi specifici e con lo strumento della mobilità interna) e promuove la cooperazione e lo scambio di conoscenze, affinché il lavoro sia fonte di soddisfazione e orgoglio, oltre che un fattore di successo dell'impresa.

Hera si impegna a garantire un ambiente di lavoro dove si possa collaborare ed esprimere le attitudini professionali, nella consapevolezza delle proprie responsabilità e del fatto che le regole condivise siano rispettate e promosse (secondo il modello di Leadership per far crescere il singolo e il Gruppo).

A questo fine, il Gruppo riconosce l’importanza della formazione come fattore indispensabile per accrescere il valore dell’impresa.

Anche nel 2017 sono state realizzate una serie di iniziative, alcune delle quali in continuità con gli anni precedenti, come HEXTRA, il piano di welfare del Gruppo Hera.

Nel 2017 è proseguita l’esperienza di HEXTRA, il sistema di welfare del Gruppo Hera ricco di iniziative e servizi pensati su misura per rispondere ai bisogni dei lavoratori e aumentarne il benessere individuale e familiare sotto il profilo economico e sociale. A ciascun dipendente, è stata assegnata la quota welfare flessibile di 360 euro (in aumento rispetto ai 200 euro del 2016 e che raggiungerà i 385 euro nel 2018) da spendere su tutta la proposta di HEXTRA.

Un’esperienza sempre positiva che, nel 2017, ha registrato 8.569 iscritti, pari al 98% della popolazione potenziale, con 3.313.560 euro fruiti dai dipendenti

Si è conclusa anche la seconda edizione di HeraSolidale, l’iniziativa interna al Gruppo Hera che promuove il sostegno da parte dei dipendenti alle realtà sociali locali. Rilanciata ad aprile 2016 la scelta delle associazioni è stata definita nell’ambito dei lavori degli HeraLAB, i consigli locali multistakeholder istituiti dall’azienda per attivare un canale strutturato di ascolto e dialogo con le comunità locali. Sono quindi state individuate 44 associazioni, 4 per ogni territorio, a cui i lavoratori, attraverso delle vere e proprie votazioni, hanno potuto dare la propria preferenza e determinare così le 11 associazioni beneficiarie del progetto.

Terminata a dicembre 2017, 575 lavoratori hanno aderito al progetto, accettando così di devolvere mensilmente 1, 3, 5 euro o altro attraverso un prelievo trattenuto direttamente dalla propria busta paga. Un percorso riuscito, che nel corso di questo biennio ha visto i dipendenti raccogliere 33.275 euro; un importo che Hera, nel ribadire il proprio impegno verso la Responsabilità Sociale d’Impresa ha scelto di raddoppiare e a cui vanno ad aggiungersi altri 30.276 euro, devoluti dai dipendenti tramite Hextra, il sistema integrato di welfare aziendale.

Le principali iniziative di dialogo e consultazione sono state:

 
 
  • Indagine biennale sul clima interno: realizzate le 8 azioni di miglioramento a "regia centrale" definite a valle dell'indagine di clima effettuata nel 2015
  • 6.843 lavoratori coinvolti nei 18 incontri che tra marzo e luglio il Presidente Esecutivo e l'Amministratore Delegato hanno dedicato a illustrare il piano industriale nei territori del Gruppo Hera
  • Formazione sul codice etico: è proseguito il percorso formativo con Alfabetico (127 partecipanti), che in AcegasApsAmga a fine 2016 ha coinvolto l'84%dei dipendenti (1.462 persone).
    Istituita una community allargata a tutti i dirigenti e quadri (95 persone totali) che hanno partecipato ai seminari formativi
  • Nuovi seminari Rsi: proseguiti gli incontri
  • Progetto Passaparola : coinvolti 242 formatori e 1.939 dipendenti negli incontri di comunicazione a cascata in Hera e AcegasApsAgma
  • Sa 8000: anche nel 2016 è attivo un canale di comunicazione: circa 250 lavoratori coinvolti nelle interviste Sa 8000 e 10 segnalazioni trattate
  • HeraSolidale: nel marzo 2016 è stata avviata la seconda edizione: ha visto l'adesione di oltre 800 dipendenti, che hanno deciso le 11 organizzazioni non profit alle quali devolvere una quota del proprio stipendio
  • Heureka: 68 idee presentate da 70 lavoratori nel 2016 per il progetto dedicato alle idee dei dipendenti del Gruppo per l'innovazione

Il portale interno aziendale contiene i documenti necessari ai dipendenti per gestire le attività quotidiane correttamente e con la consapevolezza degli strumenti disponibili e delle politiche di responsabilità sociale.

Alcuni di questi strumenti sono il Codice Etico, la Carta dei Valori, il Bilancio di Sostenibilità, gli specifici protocolli a cui attenersi in applicazione del modello organizzativo definito secondo il D.Lgs. 231/2001 per la prevenzione dei reati societari, e l’opuscolo Mamma&Papà al lavoro, che riguarda le opportunità e i diritti per l’equilibrio tra tempo di lavoro e di cura dei figli.



Pagina aggiornata al 17 luglio 2018

 
 
Valore condiviso nel del bilancio di sostenibilità 2017
 
Valore condiviso al centro del bilancio di sostenibilità 2017
 
 
Lo sviluppo sostenibile
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Hera scorre da 15 anni
 
Un'Hera che scorre da 15 anni