Logo stampa
15 anni

FAQ

 
  • Per Hera Responsabilità Sociale significa sviluppare e promuovere politiche aziendali finalizzate all’adozione di un modello di impresa in grado di soddisfare in maniera equilibrata le esigenze di tutti gli stakeholder. La Responsabilità Sociale d’Impresa è intesa come un valido strumento per l’aumento della competitività e come un elemento chiave per il raggiungimento di uno sviluppo sostenibile.
    L’approccio di Hera alla Responsabilità Sociale si basa sull’introduzione dell’approccio multistakeholder nella gestione dell’impresa e sull’integrazione del processo di pianificazione e di gestione dell’impresa con gli strumenti della Responsabilità sociale di impresa.

  • La Direzione Corporate Social Responsibility, in staff all’Amministratore Delegato, ha il compito di garantire che i principi di Responsabilità Sociale siano parte integrante della pianificazione e gestione aziendale. La Direzione CSR ha la responsabilità di definire e proporre le linee guida aziendali relative alla responsabilità sociale d’impresa, redigere la rendicontazione sulla sostenibilità e presidiare il sistema balanced scorecard integrato con le strategie di sostenibilità.

  • I principali passaggi per l’introduzione della Responsabilità Sociale di Hera sono stati la costituzione dell’Unità Organizzativa CSR, l’approvazione del Codice Etico, la pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità contestuale al Bilancio di Esercizio.
    Per maggiori informazioni si può consultare la timeline della Corporate Social Responsibility di Hera.

  • La missione e i valori di Hera sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione di Hera nel 2006. La missione di Hera è la seguente:

    “Hera vuole essere la migliore multiutility italiana per i suoi clienti, i lavoratori e gli azionisti, attraverso l’ulteriore sviluppo di un originale modello di impresa capace di innovazione e di forte radicamento territoriale, nel rispetto dell’ambiente.

    Per Hera essere la migliore vuol dire rappresentare un motivo di orgoglio e di fiducia per:

    • i clienti, perché ricevano, attraverso un ascolto costante, servizi di qualità all’altezza delle loro attese;
    • le donne e gli uomini che lavorano nell’impresa, perché siano protagonisti dei risultati con la loro competenza, il loro coinvolgimento e la loro passione;
    • gli azionisti, perché siano certi che il valore economico dell’impresa continui a essere creato, nel rispetto dei Principi di responsabilità sociale;
    • il territorio di riferimento, perché sia la ricchezza economica, sociale e ambientale da promuovere per un futuro sostenibile;
    • i fornitori, perché siano attori della filiera del valore e partner della crescita.”
  • Un gruppo industriale con le caratteristiche di Hera deve considerare esigenze e aspettative di una molteplicità di portatori di interesse (stakeholder), che si trovano spesso in conflitto. La Responsabilità Sociale d’Impresa intende considerare, all’interno delle decisioni aziendali, tutte le aspettative legittime delle varie categorie di stakeholder bilanciandole e integrandole nelle strategie aziendali.
    Il Bilancio di Sostenibilità di Hera dedica un capitolo alle iniziative di dialogo con gli stakeholder.

  • I principali strumenti di dialogo con gli stakeholder sono: l’indagine sul clima interno, gli incontri di Presidente Esecutivo e Amministratore Delegato con tutti i lavoratori per illustrare il piano industriale del Gruppo, i gruppi di miglioramento, l’indagine sulla soddisfazione dei clienti residenziali e business, il coinvolgimento dei cittadini residenti vicino agli impianti industriali (Residential Advisory Board).

  • Il Codice etico esprime gli impegni e le responsabilità etiche cui sono tenuti amministratori, lavoratori e collaboratori di tutte le società del Gruppo nella conduzione delle attività finalizzate al raggiungimento degli obiettivi aziendali. Il Codice etico di Hera ha l’obiettivo di indirizzare la gestione del Gruppo secondo criteri di responsabilità, correttezza professionale, qualità ed efficienza economica nei rapporti interni ed esterni al Gruppo, al fine di favorire indirizzi univoci di comportamento volti alla soddisfazione delle esigenze degli stakeholder e al consolidamento di una positiva reputazione societaria.
    Il Consiglio di Amministrazione di Hera S.p.A. ha nominato nel 2008 un Comitato etico che ha il compito di monitorare la diffusione e l’attuazione del Codice etico. Il Comitato riceve le segnalazioni di violazione al Codice valutando la possibile apertura o meno di un procedimento.

  • La qualificazione e la successiva valutazione dei fornitori, strutturata a livello di Gruppo, è basata sulla verifica di requisiti di qualità tecnica, economica, organizzativa, del rispetto delle norme ambientali e di quelle sulla sicurezza, nonché sull’accettazione delle norme contenute nel Codice etico del Gruppo.
    Il Gruppo Hera in coerenza con l’obiettivo di estendere progressivamente l’applicazione del criterio di aggiudicazione delle gare secondo il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa anche per affidamenti di importo inferiore alle soglie comunitarie, ha approvato nel corso del 2009 un’istruzione operativa finalizzata alla individuazione di criteri di sostenibilità per le diverse categorie merceologiche di acquisti di beni, servizi e lavori. Con questa istruzione operativa vengono forniti elementi di valutazione sugli aspetti sociali e ambientali da affiancare a quelli economici nella scelta del fornitore, ove le procedure di gara consentano il ricorso al metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

  • Il titolo Hera è incluso in molteplici indici etici a testimonianza della sostenibilità dell’azienda: Ftse Ecpi Italia Sri Benchmark, Ftse Ecpi Italia Sri Leaders, Kempen Sns Smaller Europe Sri Index, Axia Ethical, Standard Ethics Italian Index e Thomson Reuters Diversity and Inclusion Index. Gli indici “ECPI SRI” sono stati sviluppati da ECPI, società che effettua ricerche a livello europeo dal 1997 sugli aspetti sociali, ambientali e di governance delle società, attribuisce rating etici e sviluppa, calcola e pubblica indici sulla sostenibilità delle aziende.
    Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione Investor Relations del sito internet del Gruppo.

  • Il Bilancio di Sostenibilità è il principale strumento di rendicontazione delle attività del Gruppo e dei risultati in ambito economico, ambientale e sociale. Rappresenta anche un fondamentale strumento di informazione e dialogo con gli stakeholder dell’azienda. Il Bilancio di Sostenibilità di Hera riporta i Principi che stanno alla base della sua azione, le performance raggiunte, gli obiettivi realizzati rispetto a quanto dichiarato e quelli futuri, i risultati del dialogo con gli stakeholder e i progetti in campo.

  • L’impegno di Hera nell’ambito della sostenibilità è misurato da alcuni numeri chiave di performance economica, sociale e ambientale e dalla distribuzione del valore aggiunto. Il Bilancio di Sostenibilità riporta per molti di questi indicatori gli obiettivi quantitativi da raggiungere nei prossimi anni. In questo modo è possibile verificare il raggiungimento degli impegni presi.

  • Ogni anno nel Bilancio di Sostenibilità vengono dichiarati gli obiettivi e vengono rendicontati i risultati raggiunti, in modo trasparente. Il Bilancio di Sostenibilità è diviso in dieci capitoli,  uno per ogni categoria  di stakeholder e ogni capitolo si apre con i principali risultati conseguiti rispetto agli obiettivi dichiarati nel Bilancio di Sostenibilità precedente e con  i nuovi obiettivi per il futuro.

  • I principali argomenti della sostenibilità su cui è impegnata Hera riguardano la riduzione degli impatti ambientali, l’incremento della qualità e sicurezza del servizio, il dialogo con gli stakeholder e la trasparenza, il coinvolgimento e la valorizzazione dei lavoratori, la promozione della politica Qualità, Sicurezza e Ambiente e la sostenibilità nella catena di fornitura.

     

  • Aspetti collegati alla sostenibilità sono presenti nel sistema incentivante per quadri e dirigenti e nel sistema di determinazione del premio di risultato utilizzati dal Gruppo.
    Il premio di risultato è influenzato da indicatori collegati alla qualità e all’ambiente mentre il sistema incentivante collegato alla Balanced Scorecard prevede una parte dell’incentivo connesso anche al raggiungimento di progetti di sostenibilità.
    Nel 2016 il 22% della retribuzione variabile dei dirigenti del Gruppo è collegata a progetti-obiettivo di sostenibilità (miglioramento della qualità, dell’impatto ambientale, dell’immagine e il coinvolgimento degli stakeholder), mentre il premio di risultato di quadri, impiegati e operai è collegato agli obiettivi di sostenibilità per una quota che può arrivare fino al 25%.

  • Il Bilancio di Sostenibilità del Gruppo contiene un capitolo dedicato specificatamente all’ambiente che contiene politiche, azioni e risultati per ogni aspetto ambientale.
    Per ogni impianto di smaltimento che ha ottenuto la registrazione EMAS è disponibile la Dichiarazione Ambientale, un documento che presenta in modo dettagliato tutti gli impatti ambientali dell’impianto. In totale sono 50 gli impianti del Gruppo registrati EMAS.

  • Sono numerosi gli impianti e i progetti relativi alla produzione di energia da fonti rinnovabili e assimilate gestiti dal Gruppo. La produzione di energia da fonti rinnovabili e assimilate è oggi pari al 69% dell’energia prodotta.
    Per maggiori informazioni si può consultare il Bilancio di Sostenibilità oppure il sito internet del Gruppo.

  • Nel sito internet del Gruppo sono disponibili le emissioni in atmosfera per tutti i cieci termovalorizzatori gestiti. Sono disponibili i valori medi giornalieri e i valori medi registrati nell'arco degli ultimi 30 minuti, aggiornati ogni mezz’ora, dei seguenti parametri: acido cloridrico, ossidi di zolfo, ossidi di azoto, monossido di carbonio, acido fluoridrico, polveri, carbonio organico totale.

  • Nel sito internet del Gruppo sono disponibili i dati sulla qualità dell’acqua erogata da Hera in ogni comune servito; vengono presentati, aggiornati ogni sei mesi, i valori dell’acqua per i seguenti parametri: ammonio, cloruro, pH, durezza, fluoruro, nitrato, nitrito, residuo secco a 180°, sodio.
    Inoltre, Hera pubblica ogni anno “In buone acque”, un report dedicato specificatamente alla qualità dell’acqua del rubinetto. L’obiettivo del report è di comunicare la qualità dell’acqua potabile erogata da Hera in modo da rafforzare la fiducia dei cittadini, sensibilizzare gli stessi a un uso più consapevole e sostenibile di una risorsa tanto preziosa, alimentare un processo di dialogo trasparente con gli stakeholder.

  • Hera pubblica VedoHera, una newsletter quadrimestrale dedicata alla sostenibilità e ai temi della qualità, della sicurezza e dell’ambiente. VedoHera intende approfondire questi aspetti e presentare le iniziative realizzate e i risultati raggiunti da Hera, nel modo più semplice e chiaro possibile. E’ possibile ricevere la newsletter via e-mail iscrivendosi al sito internet del Gruppo.


Pagina aggiornata al 24 luglio 2017

 
 
Un'Hera che scorre da 15 anni
 
Un'Hera che scorre da 15 anni
 
 
Valore condiviso
 
Un bilancio di sostenibilità a valore condiviso 2016
 
 
Creatività e innovazione
 
Creatività e innovazione: la via italiana verso un'economia circolare