Logo stampa
Sportello clienti

via Romea nord, 180/182

via Romea nord, 180/182

da lunedì a giovedì08.00 - 15.00
venerdì e sabato08.00 - 13.00

Chiusura per Santo Patrono il 23 luglio.

Chiuso il 2 novembre 2019.

via G. Pistocchi 24 c/o Ag. Assicura di Leoni Simone

via G. Pistocchi 24 c/o Ag. Assicura di Leoni Simone

lunedì, mercoledì,
giovedì e venerdì
09.00 - 12.00
martedì09.00 - 12.00;
15.30 - 17.30
Servizio clienti

Servizio Clienti 800.999.500

Chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e …

Chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e pratiche relative ai servizi gas, teleriscaldamento, elettricità, acqua e ambiente, per comunicare l’autolettura del proprio contatore e per ritiro ingombranti.

Pronto Intervento

Pronto intervento
Gas
800.713.666
Acqua e Fognature
800.713.900
Teleriscaldamento 800.713.699

E' gratuito ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno per segnalazioni di fughe gas e problemi relativi alla rete …

E' gratuito ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno per segnalazioni di fughe gas e problemi relativi alla rete idrica/fognaria, nonché per irregolarità o interruzioni nella fornitura dei servizi Acqua, Fognature, Teleriscaldamento e Gas. Il servizio di Pronto Intervento di Gas è svolto da INRETE Distribuzione Energia.

Servizi online
Servizi online
LA BOLLETTA
 
Bolletta online

È stata ideata insieme ai clienti, che hanno accompagnato Hera nel percorso di miglioramento.

Normativa

In questa area del sito vengono riassunti i principali atti afferenti al mercato del gas naturale che l'Autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG) ha deliberato a tutela del cliente finale. L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha, infatti, tra i suoi fini istituzionali quello di promuovere la tutela degli interessi di utenti e consumatori (l. 481/1995, art. 1). A tal fine, emana delibere che hanno lo scopo di regolare i rapporti tra l'esercente il servizio e il cliente finale. Per maggiori informazioni sull'Autorità per l'energia elettrica e il gas si rimanda al sito web della stessa: www.autorita.energia.it

L'Autorità per l'energia ha disciplinato due aree di interesse per la tutela del cliente finale:

1) CONDIZIONI CONTRATTUALI DI FORNITURA

Gas naturale

Delibera n. 229/01 (e successive modifiche e integrazioni): Adozione di direttiva concernente le condizioni contrattuali del servizio di vendita del gas ai clienti finali attraverso reti di gasdotti locali

Detta delibera ha introdotto:

  • eliminazione dell'anticipo sulla fornitura e introduzione di un obbligo, in capo all'esercente che decida di richiederlo, di remunerare il deposito cauzionale
  • periodicità di lettura del misuratore
  • periodicità e modalità di fatturazione
  • possibilità per il cliente di ottenere la rateizzazione di fatture e conguaglio particolarmente onerose

Delibera 138/03 (e successive modifiche e integrazioni): Criteri per la determinazione delle condizioni economiche di fornitura del gas naturale ai clienti finali e disposizioni in materia di tariffe per l'attività di distribuzione

Prima dell'avvio della liberalizzazione, la tariffa del gas non distingueva tra le varie voci di costo del servizio, ed era definita a partire dai costi dichiarati dagli operatori. L'Autorità ha invece identificato le principali attività che compongono il servizio del gas e ha definito tra il 2000 e oggi le tariffe e i prezzi per l'attività di distribuzione, trasporto, stoccaggio e commercializzazione, prevedendo meccanismi tariffari che incentivano l'efficienza.

Energia elettrica e Gas naturale

Delibera n. 144/07: Disciplina del recesso dai contratti di fornitura di energia elettrica e di gas naturale

Per i clienti, sono previsti tempi di preavviso differenti a seconda che si eserciti il recesso per uscire dal mercato "vincolato" o per risolvere un contratto già concluso nel libero mercato.
Nel primo caso tutti i clienti che escono dal mercato "vincolato" per la prima volta (consumatori domestici elettrici e tutti coloro che, pur essendo già liberi di scegliere da tempo, non hanno ancora scelto un diverso fornitore) possono recedere con un preavviso di un mese. Nel secondo caso i termini di preavviso sono così articolati: non superiore a un mese per i clienti domestici; quindi, il cliente finale domestico ha diritto di recedere dal contratto, anche se di fornitura congiunta (dual fuel, gas ed energia elettrica), in qualsiasi momento con un preavviso non superiore a un mese; non superiore a tre mesi per le piccole imprese, cioè i clienti non domestici passati al mercato libero e titolari di contratti per la fornitura di elettricità in bassa tensione o di gas (fino a 200.000 mc/anno) o di entrambi in forma congiunta; non superiore a tre mesi o sei mesi (rispettivamente per contratti annuali o pluriennali) per le altre imprese (clienti non domestici diversi da quelli al punto precedente), ferma restando la possibilità dei contraenti di negoziare anche termini diversi. Viene confermato, in dieci giorni, il tempo per l'esercizio del "diritto di ripensamento" per eventuali nuovi contratti sottoscritti. Qualora il cliente finale, anziché un contratto di fornitura, sottoscriva una proposta di contratto, il venditore deve confermare l'accettazione della stessa proposta entro un termine massimo di 45 giorni; in caso contrario la proposta si intende revocata, lasciando libero il cliente di ricercare una nuova offerta.

2) QUALITA' DEL SERVIZIO E TRASPARENZA DELLE INFORMAZIONI:

Gas naturale

Delibera n. 42/99 (e successive modifiche e integrazioni): Direttiva per la trasparenza dei documenti di fatturazione dei consumi di gas distribuito a mezzo di rete urbana ai sensi dell'articolo 2, comma 12, lettere h) ed l), della legge 14 novembre 1995, n. 481

Analogamente al settore elettrico, l'obiettivo della delibera è quello di garantire che le informazioni essenziali relative alla fatturazione giungano al cliente in modo chiaro e dettagliato così da avere una bolletta semplice e completa. Sono stati quindi imposti requisiti minimi di trasparenza comuni e inderogabili per rendere la bolletta più semplice e completa. Gli utenti potranno ora comprendere con immediatezza le informazioni che vengono comunicate, potranno capire quanto gli viene fatturato e conosceranno con certezza non solo le modalità di pagamento, ma anche le penalità in cui si incorre per il mancato o ritardato pagamento.

Delibera 126/04 (e successive modifiche e integrazioni): Approvazione del codice di condotta commerciale per la vendita di gas naturale ai clienti finali

Tutti i venditori del mercato liberalizzato del gas nel presentare offerte commerciali ai consumatori di piccole dimensioni devono attenersi ad un Codice di condotta commerciale. Si tratta di famiglie, condomini e operatori con consumi annui fino a 200.000 metri cubi, che hanno ridotte capacità negoziali nei confronti delle imprese e hanno quindi maggiore necessità di tutela. Il Codice impone precisi obblighi per la trasparenza delle informazioni, per le modalità di presentazione delle offerte, per la confrontabilità dei prezzi, per la scomposizione delle diverse voci che determinano il costo finale per il cliente, per la semplicità del linguaggio utilizzato nei contratti. Ad ulteriore tutela dei clienti, i venditori dovranno anche consegnare una nota informativa che riassume i loro principali diritti e consente di verificare che il contratto offerto sia conforme a quanto previsto dall'Autorità.

Delibera n. 168/04: Testo integrato delle disposizioni dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas in materia di qualità dei servizi di distribuzione, misura e vendita del gas

Analogamente al settore elettrico riguarda la qualità commerciale delle prestazioni rese dalle imprese esercenti i servizi di distribuzione, di misura e di vendita del gas naturale.

 
 
Insieme facciamo la differenza!
 
Insieme facciamo la differenza!
 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione del Gruppo Hera - 2016
 
 
Hera sostenibile
 
Hera sostenibile