Logo stampa
array (
  'size' => '1',
  'lang' => 1,
  'hera_tipo_utente' => '362',
  'hera_tipo_utente_info' => 
  array (
    'db' => 'hr_clienti',
    'ref' => '362',
    'titolo' => 'Casa',
  ),
  'pagina_visitata' => '/clienti/casa/casa_servizio_ambiente/casa_aaa_ambiente_tari/32372.html',
  'hera_comune' => 
  array (
    'REF' => '372',
    'system_created' => '2014-09-25 00:00:00',
    'system_modified' => '2015-03-02 00:00:00',
    'system_created_user' => 'Marco Beccati',
    'system_modified_user' => 'Lorenzo Rossi',
    'system_status' => '1',
    'titolo' => 'Padova',
    'testo' => '',
    'titolo_cms' => 'AAA PD - Padova - Distribuzione',
    'cap' => '35100',
    'sot' => '8',
    'no_comuni_servizi' => '1',
    'sot_comuni_servizi' => '0',
    'extracomune' => '0',
    'extrarete' => '0',
    'latitude' => '45.406504',
    'longitude' => '11.875453',
    'hidden_app' => '0',
    'parent_id' => '0',
    'hidden_web' => '0',
    'acegasapsamga' => '1',
    'rf_servizio_clienti_id' => '2',
    'pap' => '0',
    'mms' => NULL,
    'provincia' => '2',
    'comune_grp' => NULL,
  ),
  'searchactive' => 1,
  'sovrascrivi_filtro_comune' => 1,
)

CALCOLO TARI
UTENZE DOMESTICHE
 

Calcola quanto dovrai pagare

Digita il numero di persone che vivono nell'abitazione e la superficie della stessa
HomeClientiCasaAmbienteTARI - Tassa sui rifiuti

TARI - Tassa sui rifiuti


Nel Comune di Padova, la gestione dei rapporti con i contribuenti per la dichiarazione e la riscossione del tributo, è affidata ad AcegasApsAmga SpA, che mette a disposizione del pubblico un servizio clienti dedicato.


CHI È TENUTO AL PAGAMENTO

E' tenuto al pagamento del tributo chi possiede o detiene, a qualsiasi titolo anche di fatto, locali ed aree scoperte ubicate nel territorio del Comune, a qualsiasi uso destinati, suscettibili di produrre rifiuti.
In ogni caso il soggetto tenuto al pagamento deve presentare, ai sensi dell'art. 14 del Regolamento per la disciplina della tassa sui rifiuti (IUC - TARI), apposita dichiarazione, su modello disponibile nella sezione modulistica, che ha effetto anche per gli anni successivi qualora le condizioni di assoggettamento al tributo siano rimaste invariate.

QUANDO PRESENTARE LA DICHIARAZIONE

La dichiarazione deve essere presentata entro il termine di sessanta giorni dalla data in cui:

  • ha inizio il possesso, l'occupazione o la detenzione di locali ed aree assoggettabili al tributo;
  • si verifica la variazione di quanto precedentemente dichiarato;
  • si verifica la cessazione del possesso, occupazione o detenzione dei locali ed aree precedentemente dichiarate.

Le dichiarazioni o le comunicazioni con richieste di riduzioni del tributo o di esclusioni di superfici possono essere presentate in ogni tempo e gli effetti si producono a decorrere dalla data di presentazione della domanda.


CALCOLO

La disciplina per l'applicazione del tributo è demandata al Regolamento della tassa sui rifiuti (IUC-TARI), approvato dal Consiglio comunale.
La tariffa per le utenze domestiche è commisurata alla superficie e al numero degli occupanti. Per i residenti a Padova si tiene conto delle risultanze dell'anagrafe comunale mentre, per i non residenti, il numero degli occupanti viene fissato convenzionalmente in due unità salvo diversa indicazione da parte del contribuente.
La tariffa per le utenze non domestiche è commisurata alla superficie e alla tipologia dell'attività svolta e viene determinata puntualmente per ogni singola utenza.

RIDUZIONI IN CASO DI DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE

Il Comune può sostituirsi all'utenza nel pagamento totale o parziale della tariffa: l'istanza di richiesta va presentata al Comune di Padova. In caso di accettazione il cittadino pagherà senza addebito di sanzione e interessi per eventuali ritardi.


QUANDO SI PAGA

La Giunta Comunale con atto n. 2020/0263 del 23/06/2020, sottoporrà all' approvazione da parte del Consiglio Comunale nella seduta del 06 luglio il differimento del termine di versamento della seconda e terza rata delle bollette TARI prevedendo le seguenti nuove scadenze: 30 settembre e 10 dicembre.

In applicazione dell'Art. 15 ter della Legge 28 giugno 2019 n. 58 le tariffe applicate in acconto relative all'anno in corso sono le medesime dell'anno precedente; gli adeguamenti di tariffa approvati dal Comune di Padova con Delibera di Consiglio Comunale saranno conguagliati nella bolletta a saldo. In caso di difficoltà a pagare in unica soluzione, è possibile richiedere la rateizzazione dell'importo dovuto.

RITARDATO/OMESSO PAGAMENTO

È possibile saldare una bolletta scaduta, se non interessata da azioni atte a recuperare il credito, con l'istituto del "ravvedimento operoso" (art. 13 del D.Lgs. n. 472 del 1997). È rimesso al contribuente il calcolo degli interessi e delle sanzioni ridotte dovuti. Il modulo F24, che deve essere compilato autonomamente, deve contenere i seguenti elementi.

Privati

  • Codice identificativo dell'operazione (riportato nel modulo F24 della bolletta ricevuta);
  • Codice ente/codice catastale "G224"
  • codice tributo "3944";
  • codice interessi "3945";
  • codice sanzioni "3946".

Enti pubblici

  • Codice identificativo dell'operazione (riportato nel modello F24 della bolletta ricevuta);
  • Codice ente/codice catastale "G224"
  • codice tributo "365E";
  • codice interessi "366E";
  • codice sanzioni "367E".

Il calcolo dell'importo da attribuire ai codici "3945" (interessi) e "3946" (sanzioni) può essere eseguito utilizzando anche il calcolatore qui disponibile. Si sottolinea che il modello F24 deve tenere distinti i codici tributo, sanzioni e interessi.
La ricevuta di pagamento deve essere inoltrata a uno degli indirizzi indicati nella sezione “contatti”del Servizio Clienti TARI
Ulteriori istruzioni per la compilazione sono reperibili nella Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 45/E del 24 aprile 2014.


DOVE E COME SI PAGA

Per il pagamento del tributo si deve utilizzare il modello F24 semplificato e precompilato spedito in allegato alla bolletta. In caso di smarrimento della bolletta, si prega di richiederne copia tramite il Servizio Clienti.
Il versamento si effettua con le seguenti modalità:

  • agli sportelli bancari e di Poste Italiane;
  • con il servizio di home banking: attenzione a inserire il codice Ente G224 e il codice tributo 3944. Inoltre, va inserito il campo identificativo operazione che si trova nel modello F24 allegato alla bolletta;
  • nei tabaccai aderenti al circuito Banca ITB;

Gli enti pubblici per il pagamento devono utilizzare il modello F24 EP, indicando il codice identificativo operazione (riportato nel modulo allegato alla bolletta), il codice catastale del Comune di Padova "G224" e il codice tributo "365E".

PAGAMENTO DELLA TARI DA PARTE DEI RESIDENTI ALL'ESTERO

Il versamento della Tari da parte dei residenti all'estero, qualora non possa essere eseguito tramite modello F24, deve essere effettuato con bonifico a favore del Comune di Padova utilizzando il codice IBAN IT37 A030 6912 1171 0000 0046 009, indicando il codice BIC: BCITITMM.

Nella causale di versamento indicare:

  • il nome del contribuente, codice fiscale o partita IVA; in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza;
  • codice identificativo operazione, indicato nel modello F24 precompilato inviato dal gestore;
  • anno di competenza del tributo TARI

Il riscontro contabile deve essere inoltrato al Settore Tributi del Comune di Padova per i successivi controlli via email all’indirizzo tributi.riscossione@comune.padova.it o via P.E.C. all’indirizzo tributi@pec.comune.padova.it


 

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
Teleriscaldamento
 
 
Aggiungere valore - AAA
 
aggiungere valore