Logo stampa
 

Confronto tra la qualità dell'acqua distribuita dal Gruppo Hera e le acque minerali

Confronto tra la qualità dell'acqua distribuita dal Gruppo Hera e le acque minerali*
 Acque minerali (concentrazioni riportate nelle etichette in bottiglia: min-max)Analisi Hera e USL (concentrazioni medie rilevante nel 2019 nelle 9 province servite: min-max)
Alcalinità da bicarbonati (mg/L) 10 – 1.010176 – 294
Calcio (mg/L)3 – 32355 – 106
Cloruro (mg/L)0 – 749 – 91
Concentrazione ioni idrogeno (pH)5,8 – 8,17,5 – 7,8
Durezza totale (°F)1 – 8819 – 33
Fluoruro (mg/L)0,03 – 1<0,10 – 0,24
Magnesio (mg/L)1 – 3413 – 20
Nitrato (mg/L)1 – 95 – 15
Nitrito (mg/L)<0,002<0,001
Potassio (mg/L)0,3 – 7,20,8 – 4
Residuo fisso a 180°C 22 – 987248 – 564
Sodio (mg/L)0,3 – 645 – 57
Solfato (mg/L)2 – 9210 – 122

Confronto effettuato con i dati indicati nelle etichette di 16 acque minerali naturali presenti nei supermercati dell'Emilia-Romagna.

Il confronto dei risultati medi delle analisi effettuate sull'acqua distribuita da Hera con le etichette delle principali acque minerali evidenzia l'ottima qualità dell'acqua di rubinetto che Hera mette a disposizione di circa 3,6 milioni di persone.

Per nitrato, cloruro e solfato (gli ultimi due parametri indicatori) si riscontrano valori superiori a quelli riportati nelle etichette delle acque minerali, ma per questi parametri i valori rilevati dalle analisi effettuate da Hera e dalle aziende sanitarie locali sono inferiori dell'87% (cloruro), dell'84% (nitrato) e dell'80% (solfato) rispetto al limite di legge; per tutti e tre i parametri il 100% dei campioni analizzati sono conformi alla legge.