Logo stampa
 
SOSTENIBILITÀ

La captazione di acqua da destinare alla potabilizzazione

La derivazione delle acque superficiali e di quelle sotterranee avviene nel rispetto delle prescrizioni delle concessioni di derivazione specifiche per ciascun impianto/fonte. Tali concessioni impongono limitazioni quantitative specifiche nel tempo e nello spazio in modo da non compromettere gli equilibri quantitativi dei corpi idrici e gli utilizzi degli stessi per altri fini.

In particolare per quanto riguarda il contrasto dei fenomeni di subsidenza, da diversi decenni le politiche ambientali e gli investimenti hanno portato a sostituire in maniera significativa l'utilizzo di acque di falda con acque di superficie in modo da recuperare e stabilizzare i livelli piezometrici. In tal modo il Servizio Idrico ha contribuito a ridurre significativamente le dinamiche di subsidenza in alcuni territori, in particolar modo quello della pianura bolognese e ravennate. Le opere più significative sviluppatesi a partire dagli anni '80 del secolo scorso sono state:

  • l'Acquedotto del Reno che ha consentito di utilizzare in maniera significativa le acque del torrente Setta e del fiume Reno per l'alimentazione del sistema acquedottistico primario che serve Bologna e molti comuni della pianura e delle vallate appenniniche bolognesi; ciò in sostituzione delle acque sotterranee dei conoidi dei fiumi Reno, Savena e Idice;
  • l'Acquedotto della Romagna, centrato sull'invaso di Ridracoli e sull'impianto di potabilizzazione di Ravenna (NIP), che ha consentito di utilizzare in maniera significativa le acque del torrente Bidente e dei fiumi Reno e Lamone per l'alimentazione del sistema acquedottistico che serve larga parte delle province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini; ciò in sostituzione delle acque sotterranee dei conoidi dei fiumi romagnoli, le più importanti delle quali quelle del Marecchia a servizio dell'area riminese.
 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018