Logo stampa
 
HomeGruppoAttività e serviziEnergia - GAS, Elettricità, TLRGasI vantaggi ambientali dell'utilizzo del Gas naturale

I vantaggi ambientali dell'utilizzo del Gas naturale

A partire dalla ratifica del Protocollo di Kyoto , è aumentata la consapevolezza della necessità di assicurare uno sviluppo sostenibile delle attività umane, garantendo nel contempo il fabbisogno energetico nazionale in modo economicamente competitivo.

Una delle possibili risposte a queste necessità è rappresentata dal gas naturale, che non solo risulta essere più conveniente rispetto ai prezzi del greggio, ma anche più "pulito". È stato calcolato, infatti, che la combustione di gas naturale produce circa il 25-30% in meno di emissioni di CO2 rispetto al quella dei prodotti petroliferi.

Per di più la riduzione delle emissioni di anidride carbonica può essere ulteriormente rafforzata dalla possibilità di utilizzare il gas naturale in applicazioni e tecnologie ad alto rendimento, come le caldaie a condensazione , le pompe di calore , gli impianti di cogenerazione e i cicli combinati per la produzione di energia elettrica e calore. Per esempio, un ciclo combinato a gas consente di ridurre le emissioni di CO2 mediamente del 52% rispetto a un impianto tradizionale alimentato a olio combustibile.

Inoltre, si stanno affacciando tecnologie che consentono di ottenere gas metano anche da fonti rinnovabili. Una di queste è la digestione anaerobica. In questo processo avviene la degradazione della sostanza organica contenuta in particolari biomasse (ad esempio erba sfalciata) da parte di microorganismi selezionati, che la convertono in metano. Dopo un processo di purificazione, il metano così ottenuto (denominato biometano) potrà essere utilizzato sia nelle reti di distribuzione del gas (e quindi in tutti gli usi domestici come i fornelli a gas e le caldaie) che nell’alimentazione di veicoli a metano.

Anche la Comunità Europea assegna un ruolo essenziale alle fonti rinnovabili, sia per la produzione di energia elettrica e termica, sia in prospettiva di scarsità delle risorse fossili, sia per garantire un adeguato mix energetico capace di garantire sicurezza nell’approvvigionamento energetico. A tal proposito con il "Mandato M475", sono stati fissati obiettivi di cui al così detto Pacchetto "20-20-20" (-20% risparmio energetico, 20% energia da rinnovabili, -20% emissione gas di serra).

Il metano si caratterizza così come un combustibile "pulito" e, in futuro, sempre più "rinnovabile". Va detto però che, oltre ad essere un gas pregiato, eventuali fughe nella rete di distribuzione possono essere pericolose per le caratteristiche di infiammabilità e dannose dal punto di vista ambientale, in quanto costituisce uno dei gas che contribuiscono a aumentare l’effetto serra. Per questo motivo INRETE DISTRIBUZIONE ENERGIA S.P.A. effettua periodiche campagne di rilevazione di eventuali perdite con frequenza addirittura superiore al valore indicato dalla norma e con strumenti all’avanguardia che consentono di rilevare anche minime dispersioni delle condotte e cogliere eventuali segnali premonitori di situazioni di pericolo che possano interessare il sito di posa delle condotte.

 

Pompe di calore

In natura, il calore fluisce da un corpo a temperatura più elevata ad un corpo a temperatura più bassa. Facendo una analogia idrica, è come l’acqua che passa da un tubo a pressione più elevata verso uno a pressione più bassa. Così come avviene in idraulica mediante le elettropompe, anche con il calore è possibile invertire questo flusso, prelevando calore da un corpo freddo e indirizzandolo verso un corpo più caldo. Tale meccanismo può essere concorrenziale con il più tradizionale sistema di produzione calore (bruciare combustibili in caldaie) che invece introduce delle perdite nella trasformazione da energia chimica a energia termica. Possiamo quindi dire che «il calore è più facile spostarlo che produrlo».

Per effettuare questo spostamento si utilizza un ciclo frigorifero, sfruttando il principio per cui l’espansione di un gas preleva calore dall’ambiente in cui avviene tale espansione (cella frigorifera), trasportandolo poi nel retro del frigorifero. Allo stesso modo, il ciclo può essere utilizzato per prelevare calore dai fiumi, dai laghi o dal terreno spostandolo in un ambiente chiuso da riscaldare con un ciclo quindi molto efficiente.

Al fine di supportare lo sviluppo di tali tecnologie, l’AEEGSI ha introdotto una tariffa sperimentale agevolata per pompe di calore ad uso domestico.

Dal punto di vista invece dei servizi di distribuzione energia, HERA ha allo studio la possibilità di utilizzare le pompe di calore anche nel teleriscaldamento.

 


Pagina aggiornata al 24 luglio 2019

 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sustainability and Shared value
 
 
Risultati economici 2018
 
2018 Economic results - Comments of the President