Logo stampa
 

Una sfida di tutti, per tutti: LO SCENARIO

L’efficienza energetica è una tra le più importanti sfide globali e sono diversi gli obiettivi che i diversi paesi del mondo si stanno ponendo in riferimento ad essa.

Nel 2018, con l’aggiornamento dell’Energy Efficiency Directive, parte del Clean energy for all Europeans, l’Unione Europea ha alzato gli obiettivi di efficienza energetica dal +30% al +32,5%, rispetto a uno scenario privo di interventi. La direttiva prevede anche l’estensione di misure obbligatorie di efficienza energetica al periodo 2021-2030 e una roadmap per il rinnovamento degli edifici al 2050.

Gli obiettivi europei prima del recente aggiornamento, sono stati recepiti in Italia tramite la Strategia Energetica Nazionale 2017 (SEN). L’obiettivo della SEN 2017 è di raggiungere nel 2030, il 30% di risparmio energetico rispetto al livello di consumo tendenziale previsto a quella data, migliorando al tempo stesso la competitività del Paese e la sicurezza di approvvigionamento energetico. Secondo il piano nazionale di efficienza energetica 2018, il 60% dei target è da conseguire attraverso i certificati bianchi per i risparmi energetici, emessi dal gestore del mercato elettrico.

L’obiettivo è promuovere le iniziative per il risparmio energetico nei settori più critici (civile e trasporti), in modo da ridurre le emissioni di CO2 e la dipendenza energetica, garantendo la sicurezza di approvvigionamento. Con il D.Lgs 102/2014, così come modificato da D.lgs. 141/16, è stato introdotto l’obbligo di diagnosi energetica per le imprese energivore e di interventi di efficienza energetica per la Pubblica Amministrazione.

L'attenzione del Gruppo verso l'efficienza energetica è testimoniata dalla certificazione Iso 50001 dei sistemi di gestione dell'energia per otto società del Gruppo: AcegasApsAmga Spa, AcegasApsAmga Servizi Energetici, Aresgas, Hera Spa, Hera Luce, Hera Servizi Energia, Inrete Distribuzione Energia e Marche Multiservizi. A queste si aggiunge Herambiente che possiede la certificazione Iso 50001 in alcuni suoi impianti.

I piani di miglioramento energetico redatti da Hera Spa, AcegasApsAmga Spa e Marche Multiservizi prevedono 303 interventi da realizzare nel triennio di vita del sistema di gestione, di cui 252 già realizzati. Questi contribuiranno al raggiungimento dell’obiettivo di riduzione dei consumi energetici del 5% entro il 2020 e del 6% al 2022.

L’efficienza energetica e il cambiamento climatico sono priorità dell’Agenda Onu al 2030 nella quale gli obiettivi 7 e 13 definiscono target specifici. Nel Gruppo Hera le attività negli ambiti dell’Agenda Globale che spingono a un Uso intelligente dell’energia hanno realizzato 66,9 milioni di euro di Margine operativo lordo, in particolare 45,8 milioni nella promozione dell’efficienza energetica e 21,1 milioni nella diffusione delle energie rinnovabili, come si evince dalla quantificazione del “Mol a valore condiviso realizzato per il Bilancio di Sostenibilità 2018”. Il Mol relativo alle attività di riduzione delle emissioni di gas serra corrisponde al valore complessivo del Mol dell’intero driver Uso intelligente dell’energia.

Il nostro obiettivo, come rendicontato in questo report, è misurare i consumi per definire azioni di miglioramento energetico e ridurre così l’impatto ambientale.

 
L’Italia è tra i paesi a maggior efficienza energetica l'indice di intensità energetica
Fonte: Strategia Energetica Nazionale 2017, Eurostat
 


 
I consumi di energia del Gruppo Hera (358 mila tep nel 2018)