Logo stampa
 
 

Vecchie e nuove città

Oggi, le città si trovano davanti a una nuova sfida: occorre infatti tracciare un nuovo modello di contesto urbano in grado di rigenerare le nostre città, unendo innovazione e sostenibilità per un nuovo sviluppo.

Per cercare di individuare un’evoluzione sostenibile delle città, si è preso come riferimento il ciclo di vita di un prodotto e, parallelamente, sono stati analizzati lo stato attuale e lo stato futuro di cinque elementi primari che costituiscono la città: rifiuti, energia, alimentazione, salute e dati.

Ciclo vita di un prodotto

 
Ciclo vita di un prodotto


Nelle “vecchie” città:

  • Rifiuti: vanno a smaltimento
  • Energia: proviene da fonti fossili
  • Alimentazione: cittadini consumano grandi quantità di cibo a basso prezzo
  • Salute: spendono molto per la cura
  • Dati: provengono dalle persone

Mentre, nelle “nuove” città:

  • Rifiuti: si riducono – si recuperano – si riciclano
  • Energia: si riducono i consumi e si producono energie rinnovabili
  • Alimentazione: meno cibo ma di qualità
  • Salute: investono in prevenzione
  • Dati: provengono dalle cose (Internet Of Things)

Di conseguenza per sviluppare il nuovo modello di città occorre affrontare le diverse tematiche con un approccio “Smart”, attraverso l’innovazione.

Come creare il nuovo modello di Città

Per poter guidare le città in questo cambiamento è stato sviluppato un nuovo concept urbano ispirato all’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile (2030 Agenda for Sustainable Development), che contiene al suo interno 17 obiettivi (Sustainable Development Goals –SDGs) da raggiungere entro il 2030, una decina dei quali direttamente correlati all’ambiente e all’evoluzione delle città.

A livello nazionale, questi concetti hanno ispirato i sindaci che, a Bologna, in occasione del G7 Ambiente, l’8 Giugno 2017, hanno sottoscritto la Carta di Bologna per l’Ambiente.

La Carta di Bologna si focalizza su otto temi ambientali:

  1. Uso sostenibile del suolo;
  2. Economia circolare;
  3. Adattamento ai cambiamenti climatici e riduzione del rischio;
  4. Transizione energetica;
  5. Qualità dell’aria;
  6. Qualità delle acque;
  7. Ecosistemi e verde urbano e tutela della biodiversità;
  8. Mobilità sostenibile.

Il nuovo modello di città sviluppato dal Gruppo Hera si basa su tre elementi: Intelligenza, Sicurezza e Sostenibilità (Smart – Safe - Sustainable) ispirati agli obiettivi della Carta di Bologna.

 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera