Logo stampa
 
Calendario
 
<
>
Dicembre 2019
  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
EVENTI
Condividi

Hera e Mondo Babonzo per l'Africa di AMREF

Mondo Babonzo

Con Il MUSEO DELLE CREATURE IMMAGINARIE una mostra e divertenti laboratori didattici

Dopo il successo delle tappe di Milano, Genova e Napoli, Mondo Babonzo - Il Museo delle Creature Immaginarie(MUCI) sbarca a Forlì nella prestigiosa sede di Palazzo Albertini dal 15 dicembre 2007 al 27 gennaio 2008. Il Museo delle Creature Immaginarie è una mostra itinerante, sostenuta dal Gruppo Hera e da Hera Forlì-Cesena nell'ambito della rete di iniziative didattiche "Tuttigiùperterra", in collaborazione con AMREF Italia (Fondazione Africana per la Medicina e la Ricerca).
L'obiettivo della mostra è far riscoprire, attraverso il percorso educativo proposto e con la propria capacità di sognare, l'amore e il rispetto per l'ambiente. La mostra vuole far sentire agli studenti che l'immaginazione, se veramente libera, è accompagnata da tolleranza, rispetto dell'ambiente, curiosità ed empatia per i popoli lontani.
L'Animale Rubinetto, il Camullo, il Pappagatto e il Babonzo, sono solo alcune delle creature immaginarie dello straordinario progetto di Stefano Benni, Altan e Pietro Perotti. Con Hera le scuole del territorio hanno la
possibilità di visitare le creature immaginarie del MUCI alle quali si potranno aggiungere quelle inventate e realizzate dai ragazzi durante i laboratori allestiti all'interno della mostra. Questi i temi trattati:
"Trasform.Azioni" - Laboratorio di manualità creativa. A partire dai materiali di scarto o da elementi naturali, la classe, affiancata da un operatore qualificato, potrà realizzare animali o oggetti fantastici. I più divertenti potranno essere ospitati nel MUCI (Museo delle creature immaginarie);
"L'ac.Qua" - Laboratorio creativo. Laboratorio didattico sul tema della valore della risorsa acqua e del suo uso responsabile;
"Afri.qua"- Laboratorio partecipato. Per capire cos'è l'Africa davvero, quante Afriche esistono, per andare oltre i pregiudizi e imparare a vedere il mondo da diversi punti di vista. Narrazioni, danze, assaggi culinari, con il possibile coinvolgimento della comunità africana locale e di associazioni.
I proventi della mostra - insieme ai diritti del libro "Mondo Babonzo" (Gallucci Editore) che contiene i brani di Benni, i disegni di Altan e le foto delle opere di Perotti appositamente creati per l'esposizione - permetteranno di raccogliere fondi a sostegno del progetto per il miglioramento delle condizioni ambientali e sanitarie delle comunità Masai di Namanga e Mashuri duramente colpite negli ultimi anni dalla siccità.
Il progetto, promosso in Kenya da AMREF e dal Green Belt Movement fondato dal premio Nobel Wangari
Mathai, prevede la costruzione di pozzi e altre fonti idriche, la realizzazione di programmi sanitari e di prevenzione, la protezione ambientale attraverso interventi di conservazione delle risorse
e la realizzazione di corsi di educazione all'ambiente nelle scuole locali.

dal 15 dicembre 2007 al 27 gennaio 2008
Forlì - Palazzo Albertini, Piazza Saffi, 50
da martedì a domenica ore 9.00-18.00;
per le scuole da lunedì a sabato 9.00-18.00
Chiuso: 25-26-31 dicembre 2007; 1 gennaio 2008
Biglietto: 5 euro.
Ingresso gratuito sotto i 18 anni e sopra i 65
Info: www.amref.it

Che cos'è AMREF

AMREF è un'organizzazione sanitaria privata senza fini di lucro che aiuta le popolazioni africane nei Paesi con situazioni sociali critiche, promuove strutture per l'assistenza sanitaria e progetti per assicurare l'acqua alle popolazioni e l'istruzione per i bambini.
Nata nel 1957 come una piccola fondazione con base a Nairobi, in mezzo secolo di storia AMREF si è trasformata in un'organizzazione internazionale presente in 17 Paesi, tra cui anche l'Italia.
Si avvale di uno staff tecnico multidisciplinare, per il 95% composto da professionisti africani: medici ed esperti sanitari, educatori, formatori, sociologi e ingegneri.
Gestisce ogni anno centinaia di progetti sanitari e di cooperazione, promuovendo lo sviluppo in Africa orientale.

 

 
Mondo Babonzo

Gli autori della mostra

Stefano Benni, narratore e poeta, artista curioso di ogni linguaggio, ha scritto oltre 20 libri di racconti e romanzi di grande successo, opere teatrali, sceneggiature. Altan è autore complesso e versatile, capace di rallegrare i più piccoli con le sue tavole colorate e allo stesso tempo fulminare i grandi con le micidiali battute delle sue vignette "politiche". Pietro Perotti, ex metalmeccanico di Mirafiori, è scenografo e scultore.
Per il Muci hanno assunto queste identità: ALTANSKI (Francesco Tullio Altan) da piccolo sognava di progettare navi. Gli piace molto disegnare con i bambini. Ama gli animali, reali o inesistenti, perché di loro ci si può fidare. LUPOFF (Stefano Benni) deve la sua passione per gli animali al fatto che è cresciuto in montagna, a un nonno zoologo, il professore Vittorio Guizzardi, e al fatto che non è un uomo, ma un lupo. Ogni volta che scrive la sua biografia, la reinventa e la riempie di bugie. ROSSO PEROTTO (Pietro Perotti) scultore e scenografo, ha lavorato per 16 anni come operaio a Mirafiori, finchè non "licenziò" la Fiat nel quarantennale della Liberazione. Ha inventato il Carnevale di Ghemme, dedicato agli illustratori di libri per ragazzi.

 

 
Mondo Babonzo
dicembre 2007
 
Dal 14/12/2007 al 17/12/2007
Hera e Mondo Babonzo per l'Africa di AMREF

Dopo il successo delle tappe di Milano, Genova e Napoli, Mondo Babonzo - Il Museo delle Creature Immaginarie(MUCI) sbarca a Forlì nella prestigiosa sede di Palazzo Albertini dal 15 dicembre 2007 al 27 gennaio 2008.

 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente