Logo stampa
 
HomeGruppoCorporate governanceAssemblea degli azionistiArchivioAssemblea degli azionisti del 15 ottobre 2012

Assemblea degli azionisti del 15 ottobre 2012

Assemblea del 15 ottobre 2012

 
Assemblea degli azionisti

I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea Straordinaria e Ordinaria presso la Sala Auditorium del CENTRO CONGRESSI – CNR - Via Gobetti n. 101, Bologna per il giorno 15 ottobre 2012 alle ore 10.00 in unica convocazione per trattare e deliberare sul seguente Ordine del Giorno:

Parte Straordinaria

1 - Approvazione della fusione per incorporazione di Acegas-Aps Holding S.r.l. in Hera S.p.A. ai sensi dell’art. 2501 e seguenti del codice civile e conseguente modifica del paragrafo 5.1 dello Statuto Sociale: delibere inerenti e conseguenti.

2 - Modifica degli articoli 16 e 26 dello Statuto Sociale: delibere inerenti e conseguenti.

3 - Modifica degli articoli 7 e 17 dello Statuto Sociale e introduzione di una norma transitoria: delibere inerenti e conseguenti.

4 - Aumento di capitale sociale, da eseguire in una o più volte e anche in più tranche, a pagamento e in via scindibile, per un importo massimo di nominali Euro 84.833.826,00, oltre ad eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di massimo n. 84.833.826 azioni ordinarie, con godimento regolare e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’articolo 2441, quarto comma, primo periodo, del codice civile, a servizio dell’eventuale promozione da parte della Società di un'offerta pubblica di scambio (ed eventualmente anche di acquisto) sulle azioni ordinarie emesse dalla Acegas-Aps S.p.A. e conseguente modifica dell’articolo 5 dello Statuto Sociale, mediante l’introduzione del paragrafo 5.5: delibere inerenti e conseguenti.

5 - Vedi integrazione avviso di comunicazione


Parte Ordinaria

1 - Nomina di tre componenti il Consiglio di Amministrazione, di cui due con efficacia differita alla data di efficacia della fusione di Acegas-Aps Holding S.r.l. in Hera S.p.A.

2 - Integrazione del Collegio Sindacale: provvedimenti conseguenti.

 
 
  • Ogni legittimato ad intervenire potrà farsi rappresentare in Assemblea ai sensi di legge mediante delega conferita, in alternativa:

    • al delegato scelto dal legittimato al voto, eventualmente utilizzando il modulo di delega qui sotto reperibile;
      (Modulo di Delega generica - 15kb - PDF)
    • alla Servizio Titoli S.p.A. con uffici in Torino, Via Nizza 262/73 (www.serviziotitoli.it) quale Rappresentante Designato dalla Società ai sensi dell’art. 135-undecies del D. Lgs. 58/98 (TUF). A tal fine dovrà essere utilizzato lo specifico modulo di delega predisposto dalla stessa Servizio Titoli in accordo con la Società, disponibile qui di seguito (Modulo di delega Servizio Titoli S.p.A.). La delega può essere conferita alla Servizio Titoli S.p.A. entro l’11 ottobre  2012 e ha effetto per le sole deliberazioni proposte all’assemblea per le quali il delegante abbia conferito istruzioni di voto attraverso detto modulo.
      Qualora, per motivi tecnici, i moduli di delega non possano essere resi disponibili in forma elettronica, gli stessi saranno trasmessi a semplice richiesta da effettuare telefonicamente al numero 011.0923200.
      Per la notifica delle deleghe, anche in via elettronica, dovranno essere seguite le istruzioni riportate sui moduli stessi.
     
     
  • Ai sensi dell’art. 127-ter del D. Lgs. 58/98 (TUF) i soci possono porre domande sulle materie all’ordine del giorno anche prima dell’assemblea.
    Le domande devono essere inviate entro il 10 ottobre 2012 per iscritto alla Società tramite fax al numero 051/287244 o mediante compilazione dell’apposito form. La domanda deve essere corredata con i dati anagrafici del socio richiedente (cognome e nome o denominazione nel caso di ente o società, luogo e data di nascita e codice fiscale).
    Hanno diritto di ottenere risposta coloro che attestano la titolarità delle azioni alla data del 4 ottobre 2012 (record date). A tal fine deve essere richiesta all’intermediario depositario la specifica comunicazione attestante la titolarità delle azioni in capo al richiedente stesso con validità fino alla suddetta data. Tale comunicazione deve essere trasmessa dall’intermediario per posta elettronica all’indirizzo hera@pecserviziotitoli.it. Nel caso l’azionista abbia richiesto al proprio intermediario depositario la comunicazione di legittimazione per partecipare all’assemblea, sarà sufficiente riportare nella richiesta i riferimenti di tale comunicazione o quantomeno la denominazione dell’intermediario stesso.
    Alle domande pervenute sarà data risposta, dopo aver verificato la loro pertinenza e la legittimazione del richiedente, tramite l’apposita sezione di questo sito internet entro il 13 ottobre 2012.

     
     
  • Ai sensi dell’art. 126-bis del D. Lgs. 58/98 (TUF) i soci che, anche congiuntamente, rappresentino un quarantesimo del capitale sociale possono chiedere, entro il giorno 8 settembre 2012, l’integrazione delle materie da trattare e presentare proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno indicando nella domanda le ulteriori materie e/o le deliberazioni proposte. L’integrazione dell’ordine del giorno non è ammessa per gli argomenti sui quali l’assemblea delibera su proposta degli amministratori o sulla base di un progetto e di una relazione da essi predisposta, diversa da quelli di cui all’art. 125-ter, comma 1, del TUF.
    Le richieste devono essere presentate per iscritto  alla Società entro il termine di cui sopra a mezzo raccomandata A/R indirizzata a HERA S.p.A., Viale C. Berti Pichat n. 2/4 Bologna, o mediante messaggio di posta elettronica certificata indirizzata a heraspa@pec.gruppohera.it  e devono essere corredate da una relazione sulle materie o sulle ulteriori deliberazioni di cui si propone la trattazione.
    L’attestazione della titolarità delle azioni e della quota di partecipazione necessaria per esercitare il diritto di cui all’art. 126-bis del TUF da parte degli Azionisti richiedenti deve risultare da specifica comunicazione con efficacia alla data della richiesta, indirizzata dall’intermediario depositario a hera@pecserviziotitoli.it.

     
     
  • Il capitale sociale è attualmente rappresentato da n. 1.115.013.754 azioni ordinarie del valore nominale di euro 1 cadauna, di cui attualmente n. 1.100.555.439 con diritto di voto e che l’eventuale variazione delle azioni proprie con diritto di voto sospeso verrà comunicata all’apertura dei lavori assembleari.

     
     
  • All'assemblea degli azionisti del 15 ottobre 2012 hanno partecipato, in proprio o per delega, circa 240 azionisti rappresentanti circa il 77% del capitale sociale.
    Di seguito si rendono disponibili le delibere relative ai singoli punti all'ordine del giorno ed il verbale:

    Delibere sui punti all'ordine del giorno 
    Parte straordinaria
    1. Approvazione della fusione per incorporazione di Acegas-Aps Holding S.r.l. in Hera S.p.A. ai sensi dell'art. 2501 e seguenti del codice civile e conseguente modifica del paragrafo 5.1 dello Statuto Sociale: delibere inerenti e conseguenti.File pdf60 Kb - PDF
    2. Modifica degli articoli 16 e 26 dello Statuto Sociale: delibere inerenti e conseguenti.File pdf36 Kb - PDF
    3. Modifica degli articoli 7 e 17 dello Statuto Sociale e introduzione di una norma transitoria: delibere inerenti e conseguenti.File pdf41 Kb - PDF
    4. Aumento di capitale sociale, da eseguire in una o più volte e anche in più tranche, a pagamento e in via scindibile, per un importo massimo di nominali Euro 84.833.826,00, oltre ad eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di massimo n. 84.833.826 azioni ordinarie, con godimento regolare e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'articolo 2441, quarto comma, primo periodo, del codice civile, a servizio dell'eventuale promozione da parte della Società di un'offerta pubblica di scambio (ed eventualmente anche di acquisto) sulle azioni ordinarie emesse dalla Acegas-Aps S.p.A. e conseguente modifica dell'articolo 5 dello Statuto Sociale, mediante l'introduzione del paragrafo 5.5: delibere inerenti e conseguenti.File pdf40 Kb - PDF
    5. Vedi integrazione avviso di comunicazione.File pdf41 Kb - PDF
    Parte ordinaria
    1. Nomina di tre componenti il Consiglio di Amministrazione, di cui due con efficacia differita alla data di efficacia della fusione di Acegas-Aps Holding S.r.l. in Hera S.p.A.File pdf38 Kb - PDF
    2. Integrazione del Collegio Sindacale: provvedimenti conseguenti.File pdf30 Kb - PDF
     
     
  • RISPOSTA DOMANDA N.1 AZIONISTA Sig. DONATO VENA.

    In riferimento alla domanda dell'azionista Vena Donato in relazione all'assemblea dei soci di Hera del 15/10/2012, si precisa quanto segue, pur evidenziando che non si tratta di materia all'ordine del giorno dell'Assemblea del 15/10/2012.
    Come da Lei riconosciuto, la disciplina prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23/03/2012 non si applica alle società quotate quale Hera S.p.A..
    Comunque già in occasione del rinnovo in data 29/04/2011 del Consiglio di Amministrazione di Hera Spa, il compenso dei Consiglieri di Hera è stato ridotto da 100.000 euro lordi/anno a 75.000 euro lordi/anno.
    In particolare 50.000 euro lordi/anno sono attribuiti in ragione della carica di componente del Consiglio di Amministrazione di Hera e 25.000 euro lordi/anno sono attribuiti per gli incarichi ricoperti dai Consiglieri nei Consigli di Amministrazione di altre società del Gruppo e/o dei Comitati costituiti ai sensi del Codice di Autodisciplina delle Società quotate.
    Si precisa inoltre che in sede di rinnovo dell'organo consiliare il compenso del Vice Presidente è stato ridotto da 120.000 a 100.000 euro lordi/anno comprensivi dei 75.000 euro di cui sopra.
    Per quanto riguarda gli amministratori esecutivi, Presidente e Amministratore Delegato, il compenso fisso stabilito in sede di rinnovo degli organi sociali nel 2011, non ha subito incrementi ed è fermo dall'anno 2008 a 350.000 euro lordi/anno (comprensivi dei 75.000 euro di cui sopra).

    RISPOSTA DOMANDA N.2 AZIONISTA Sig. DONATO VENA.

    In riferimento alla domanda dell'azionista Vena Donato in relazione all'Assemblea dei Soci di Hera S.p.A. del 15/10/2012, si precisa quanto segue, pur evidenziando che non si tratta di materia all'ordine del giorno dell'Assemblea del 15/10/2012:

    1. l'abrogazione referendaria come noto ha effetto ex nunc dal giorno successivo a quello di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del Presidente della Repubblica dichiarativo degli esiti del referendum e quindi non produce effetti per tutto il periodo antecedente all'abrogazione stessa.
    2. il gestore sarà tenuto ad applicare tariffe diverse da quelle attuali quando interverrà da parte della competente Autority la definizione di nuove regole tariffarie per il Servizio Idrico Integrato. Nel frattempo permane la disciplina transitoria di cui all'art. 170 c. 3 lett. l) del D.Lgs. 152/2006 ove si stabilisce che fino alla emanazione del nuovo metodo tariffario continua ad applicarsi il decreto ministeriale 01/08/1996.
    3. quanto sopra evidenzia la correttezza del comportamento della società che si atterrà scrupolosamente alle nuove disposizioni che verranno emanate.
     
     

Pagina aggiornata al 23 ottobre 2012

 
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera