Logo stampa
 
TUTTI I COMUNICATI
Condividi
13/05/2010

HERA S.p.A.: approvato dal C.d.A. l'andamento dei primi tre mesi del 2010

Crescita dei risultati operativi trainati dal settore ambientale e dalle attività nell'energia
Ricavi a 1.053,2 milioni di Euro (-18,2%)
Margine Operativo Lordo a 185,1 milioni di Euro (+11,1%)
Risultato Operativo a 117,6 milioni di Euro (+5,7%)
Utile Netto a 52,6 milioni di Euro (+7,8%)

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera ha approvato oggi all'unanimità i risultati economici consolidati dei primi tre mesi dell'anno, redatti sulla base dei criteri IAS, che confermano il buon andamento di tutte le aree di business.

I Ricavi del Gruppo al 31 marzo 2010 sono passati da 1.287 milioni di Euro a 1.053,2 milioni di Euro, con un calo del -18,2% rispetto all'analogo periodo del 2009, dovuto principalmente alla riduzione dell'attività di trading sull'energia elettrica e alla diminuzione del prezzo dei prodotti energetici.

Crescita a doppia cifra per il Margine Operativo Lordo che aumenta dell'11,1%, passando da 166,6 milioni di Euro a 185,1 milioni di Euro, soprattutto grazie al successo dell'attività di espansione dei mercati liberalizzati e al miglioramento dei risultati derivanti dalle attività regolamentate. Da segnalare inoltre che il Mol aumenta di 4,6 punti percentuali, dal 12,9% del I° trimestre del 2009 al 17,6% dello stesso per iodo del 2010.

Il Risultato Operativo si incrementa del 5,7% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno e si attesta a 117,6 milioni di Euro, mentre l'Utile Ante Imposte passa da 83,7 milioni di Euro a 91,6 milioni di Euro, con un incremento del 9,4%.
L'Utile Netto consolidato sale a 52,6 milioni di Euro, con un incremento del 7,8% rispetto ai 48,8 milioni di Euro dello stesso periodo dello scorso anno, mentre l'Utile Netto post minorities sale a 47,7 milioni di Euro in aumento del 5,8% rispetto ai 45,1 milioni di Euro dell'anno precedente.

Nei primi tre mesi del 2010 gli investimenti del Gruppo ammontano a 63,8 milioni di Euro, in conseguenza del progressivo completamento dei grandi impianti e in linea con il piano industriale.

La posizione finanziaria netta si conferma in linea con la fine del 2009 a 1.919,7 milioni di Euro da 1.891,8 milioni di Euro del 31 dicembre 2009, grazie ad una generazione di cassa che ha quasi completamente assorbito l'aumento stagionale del capitale circolante.

Per quanto riguarda le aree di business, da evidenziare la significativa crescita dell'Area Ambiente, settore in cui il Gruppo continua ad essere la più rilevante realtà integrata a livello nazionale per volume di rifiuti smaltiti e numero di impianti di proprietà.
Il Mol registra un importante aumento a 52,2 milioni di Euro, con un + 24,3% rispetto al primo trimestre 2009, da attribuirsi principalmente all'espansione della quota di mercato, resa possibile dal potenziamento della capacità impiantistica di trattamento rifiuti con l'entrata in funzione dei nuovi termovalorizzatori.
Da segnalare in particolare che l'aumento del trattamento dei rifiuti industriali ha segnato un tasso di crescita del 12,8%. Le quantità trattate sono state di 1.432.000 tonnellate di cui 421 di rifiuti urbani (+4,3%) e 328 da mercato (+12,8%).

Anche nel Ciclo Idrico Integrato si evidenzia un miglioramento dei risultati rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con un Mol in crescita del 2,9% pari a 31,7 milioni di Euro, grazie ad una crescita dei volumi del 2,3% malgrado la crisi del settore immobiliare abbia fortemente penalizzato i nuovi allacciamenti.

Il buon andamento dell'Area Gas, che presenta un risultato in aumento del 5,9% rispetto ai primi tre mesi del 2009, passando da un Margine Operativo Lordo di 77,3 milioni di Euro a 81,9 milioni di Euro, deriva dai volumi distribuiti e venduti del gas e del teleriscaldamento anche in ragione delle più rigide condizioni climatiche registrate nel primo trimestre del 2010 rispetto allo stesso periodo dell'anno passato e della piena applicazione del nuovo regime tariffario per le attività di distribuzione.

L'Area Energia Elettrica evidenzia una crescita del Mol del 2,9%, grazie all'aumento dei volumi venduti in seguito al buon andamento dell'attività commerciale sviluppata nel 2009.

"I primi tre mesi del 2010 - ha commentato il Presidente Tomaso Tommasi di Vignano - confermano i segnali di ripresa evidenziati verso la fine dello scorso anno che il Gruppo ha potuto cogliere anche grazie alle iniziative sul fronte degli assetti impiantistici e commerciali portati a compimento nello scorso anno".

L'Amministratore Delegato Maurizio Chiarini ha aggiunto "I risultati di questo primo trimestre 2010 mostrano come tutti gli indicatori evidenzino una crescita della marginalità frutto del completamento di un piano di investimenti realizzato nei diversi settori di attività e che oggi ci consente di poter contare su una maggiore capacità operativa complessiva, su alti livelli di efficienza del servizio che contribuiscono ad allargare la nostra base clienti e il profilo reddituale del Gruppo".

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Luca Moroni, dichiara, ai sensi dell'articolo 154-bis, 2°comma del Testo Unico dell a Finanza, che l'informativa contenuta nel presente
comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Il resoconto trimestrale di gestione e la relativa documentazione sono a disposizione del pubblico presso Borsa Italiana S.p.A. e sul sito internet www.gruppohera.it, a decorrere dal 13 maggio 2010.

Si allegano i prospetti contabili , estratti dal Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2010, non soggetti a revisione contabile.

 
Conto Economico (ml€) 31/03/2009Inc.% 31/03/2010Inc.%Var. Ass.Var.%
Ricavi1.287,0 1.053,2 (233,88)(18,2%)
Var.rim.prod.finiti e lav.in corso0,90,1%16,9 1,6%+16,0+1788,5%
Altri ricavi operativi14,41,1%15,3 1,5%+0,9+6,3%
Materie prime e materiali(909,9)(70,7%) (643,3)(61,1%)(266,6)(29,3%)
Costi per servizi(177,4)(13,8%) (171,0)(16,2%)(6,4)(3,6%)
Altre spese operative (7,8)(0,6%)(9,1) (0,9%)+1,3+16,7%
Costi del personale(87,3)(6,8%) (92,1) (8,7%)+4,8+5,5%
Costi capitalizzati46,63,6% 15,2 1,4%(31,4)(67,3%)
Margine operativo lordo166,612,9%185,117,6%+18,5+11,1%
Amm.ti & Acc.ti(55,3)(4,3%)(67,4) (6,4%) +12,1+21,9%
Utile operativo111,38,6%117,611,2%+6,3+5,7%
Gestione finanziaria(24,8)(1,9%) (26,0) (2,5%)+1,2+4,8%
Altri costi non operativi (2,7)(0,2%) 0,0 0,0%(2,7)(98,9%)
Utile prima delle imposte83,76,5%91,6 8,7%+7,9+9,4%
Imposte del periodo(34,9)(2,7%) (39,0) (3,7%)+4,1+11,7%
Utile netto del preiodo48,83,8%52,6 5,0%+3,8+7,8%
Attribuibile:      
Azionisti della Controllante45,13,5%47,74,5%+2,6+5,8%
Azionisti di minoranza3,70,3%4,90,5%+1,2+31,2%
 

 

Posizione Finanziaria Netta (ml€) 31/12/2009Inc.% 31/03/2010Inc.%
Disponibilità liquide350,3 320,8 
Altri crediti finanziari correnti20,7 26,8 
Indebitamento finanziario corrente(119,1)  (120,4) 
Indebitamento finanziario corrente netto251,9(13,3%)227,2(11,8%)
Crediti finanziari non correnti10,1 10,4 
Indebitamento finanziario non corrente(2.153,8)  (2.157,2) 
Indebitamento finanziario non corrente netto(2.143,7)113,3%(2.146,8)111,8%
Indebitamento finanziario netto(1.891,8)100,0%(1.919,7)100,0%


 
Online dal 13-05-2010 alle 12:58
 
Insieme per costruire il futuro
 
Insieme per costruire il futuro
 
 
REINVENTING THE CITY
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso