Logo stampa
 
TUTTI I COMUNICATI
Condividi
11/11/2010

Terzo trimestre in crescita per il Gruppo Hera. Il C.d.A. approva i risultati al 30/09/2010

2010 relazione trimestrale al 30 settembre
 

Ricavi a € 2.574,5 milioni (-16,0%)
Margine Operativo Lordo a € 431,4 milioni (+10,6%)
Utile Operativo a € 218,2 milioni (+12,9%)

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera, nella tarda serata di ieri, ha approvato all’unanimità i risultati economici consolidati al 30 settembre 2010.

Indicatori economici e di volume in crescita
Nel periodo di riferimento il Gruppo consolida la crescita già evidenziata al termine del primo semestre, mostrando tutti gli indicatori economici in aumento. Anche i principali indicatori di volume, rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente, risultano in crescita. In particolare si segnalano maggiori volumi di gas ed energia elettrica venduti e distribuiti, di calore da teleriscaldamento erogati, nonché di rifiuti raccolti e di quelli smaltiti.

La dinamica dei ricavi
I ricavi scendono a € 2.574,5 milioni (-16,0% rispetto al 30/09/2009), a causa principalmente di due fattori: ladiminuzione dell’attività di trading sull’energia elettrica e il calo consistente del prezzo della componente materia prima (legato all’andamento del prezzo del petrolio) sulla vendita di gas metano. Tali effetti sono in parte compensati dai maggiori volumi venduti nelle aree energetiche (gas ed energia elettrica) e di quelli smaltiti nell’area Ambiente.

 

Margine Operativo Lordo in aumento del 10,6%
Grazie al positivo concorso di tutte le aree d’affari del Gruppo, il Margine Operativo Lordo  (MOL) cresce a € 431,4 milioni, in aumento del 10,6% rispetto ai € 390,1 milioni del 30/09/2009. I primi nove mesi del 2010 evidenziano un Utile Operativo di € 218,2 milioni (+12,9% rispetto al 30/09/2009). L’Utile Ante Imposte si attesta a € 135,4 milioni (+47,5% rispetto al  30/09/2009). L’Utile Netto di esercizio attribuibile agli azionisti Hera Spa, si attesta così a € 68,4 milioni (in crescita del 62,6% rispetto ai € 42,0 milioni del 30/09/2009).  La Posizione Finanziaria Netta al 30/09/2010 è pari a € 1.963,0 milioni, rispetto ai € 1.891,8 del 31/12/2009.

L’area Ambiente
L’area Ambiente, che concorre per il 32,3% al MOL di Gruppo e include i servizi di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti, presenta un MOL lordo d’area di € 139,3 milioni (+7,8% sul 30/09/2009). La crescita è legata al contenimento della dinamica dei costi, ai maggiori volumi di rifiuti speciali, che hanno raggiunto il +8,1% (portando i volumi di rifiuti di terzi trattati a un incremento complessivo del 6,3%) e in misura minore, ai maggiori ricavi d’igiene urbana per gli adeguamenti tariffari ottenuti a copertura dei maggiori servizi richiesti.

L’area Gas
L’area Gas, che contribuisce per il 30,3% al MOL di Gruppo e comprende i servizi di distribuzione e vendita di gas metano e GPL, teleriscaldamento e gestione calore, presenta un MOL lordo d’area di € 130,7 milioni (+13,1% sul 30/09/2009).

Tale risultato è conseguente a tre principali fattori già evidenziati nei trimestri precedenti: a) i maggiori volumi erogati di calore (355,0 GWht; +17,6%) e il minor costo medio di approvvigionamento della materia prima legato alla cessione del calore della nuova centrale di cogenerazione di Imola per quanto riguarda il teleriscaldamento; b) i maggiori ricavi da distribuzione gas legati agli aspetti regolatori del business; c) i maggiori volumi di vendita gas (1.990,1 milioni di m3; +6,5%), oltre alle migliori performance delle attività di trading.

L’area Energia Elettrica
L’area Energia Elettrica, che concorre per il 9,4% al MOL di Gruppo e comprende i servizi di produzione, distribuzione e vendita di Energia Elettrica, presenta un MOL lordo d’area di € 40,4 milioni (+23,9% rispetto al 30/09/2009), frutto dei maggiori volumi venduti (5,7 TWh; +11,8%) e della migliore marginalità ottenute sia sul fronte commerciale sia su quello del trading.

L’area Ciclo Idrico Integrato
L’area Ciclo Idrico Integrato, che concorre per il 25,5% al MOL di Gruppo e comprende i servizi di acquedotto, depurazione e fognatura, presenta un MOL lordo d’area di € 110,2 milioni (+14,0% rispetto al 30/09/2009), frutto soprattutto del contenimento della dinamica dei costi operativi e degli adeguamenti tariffari, che hanno più che compensato un leggero calo dei volumi connesso ai fattori climatici del terzo trimestre.

L’area Altri Servizi
L’area Altri Servizi, che concorre per il 2,5% al MOL di Gruppo e comprende principalmente  i servizi d’illuminazione pubblica e telecomunicazione, presenta un MOL lordo d’area di € 10,9 milioni.

Le dichiarazioni di Presidente e Amministratore Delegato
“Questi risultati, in linea con le previsioni espresse dal Piano Industriale, confermano il buon andamento già emerso nel corso dell’anno - spiega ilPresidente del Gruppo Tomaso Tommasi di Vignano – Il Gruppo sta procedendo in una crescita equilibrata di tutte le aree, con una positiva generazione di cassa confermata anche in questo trimestre. Ciò ci consente di rinnovare la previsione di proporre all’Assemblea dei Soci che approverà il Bilancio d’Esercizio 2010 un dividendo pari a 9 cent. per azione”.

“Uno sviluppo importante ed equilibrato di tutte le aree di business e delle attività sia regolate che liberalizzate, è questa la principale evidenza della trimestrale appena approvata dal CdA - spiega l'amministratore delegato Maurizio Chiarini - La fase dei grandi investimenti infrastrutturali è completata e oggi registriamo positivi riscontri sia dal lato della marginalità cresciuta fino all'utile netto, sia dal lato dei flussi di cassa. La stabilizzazione della Posizione Finanziaria Netta e il miglioramento del circolante confermano questa positiva evoluzione."

L’esercizio dell’opzione da parte di Eiser sulla quota del 5% di Herambiente

Lo stesso Consiglio ha inoltre preso atto della volontà formalmente espressa dal fondo Eiser Global Infrastructure Fund (attraverso la società Ambiente Arancione), di esercitare l’opzione già prevista dall’accordo del 27 luglio scorso, per acquisire un ulteriore 5% di Herambiente, raggiungendo così il 25% complessivo di partecipazione azionaria nella società del Gruppo Hera attiva nel settore dello smaltimento e trattamento rifiuti. L’esecuzione avverrà entro il 31/12/2010.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, dott. Luca Moroni, dichiara, ai sensi dell'articolo 154-bis, 2°comma del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 
Dati della relazione trimestrale al 30 settembre
 
Online dal 11-11-2010 alle 06:56
 
Insieme per costruire il futuro
 
Insieme per costruire il futuro
 
 
REINVENTING THE CITY
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso