Logo stampa
 
TUTTI I COMUNICATI
Condividi
25/09/2008

Hera: emesso "Put Bond Resettable Step-Up" da 200 milioni di Euro, incrementabile a 250 milioni di Euro con scadenza 2031

Si tratta di un'operazione innovativa, che permetterà di consolidare il debito a breve e di realizzare significativi risparmi sugli oneri finanziari.

 

E' stato firmato oggi tra il Gruppo Hera e i Joint Bookrunner Banca IMI, BNP Paribas e The Royal Bank of Scotland (quest'ultima anche in qualità di Arranger) l'accordo per un prestito obbligazionario da 200 milioni di euro, incrementabile a 250 milioni di Euro.

Per i primi 3 anni il bond non sarà rimborsabile e sarà regolato con cedola trimestrale a tasso fisso del 4.20% p.a., pari all'attuale Euribor 3 mesi MENO 90 BPS circa.

Alla scadenza del terzo anno, nel caso in cui non venisse rimborsato alla pari, l'importo del bond verrà aumentato ad Euro 250 milioni e pagherà un tasso del 4.65% (pari a IRS a 20 anni MENO circa 30 BPS) maggiorato del credit spread fissato con periodicità quinquennale, salvo rimborso alla pari alle stesse date.

Grazie alla particolare struttura del prodotto e al forte merito creditizio di Hera, le condizioni ottenute sono estremamente competitive rispetto ad un'operazione non strutturata con scadenze comparabili.

 
Online dal 25-09-2008 alle 16:35
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera