Logo stampa
 
TUTTI I COMUNICATI
Condividi
30/04/2010

HERA: L'Assemblea degli Azionisti approva il bilancio dell'esercizio 2009 e conferma il Dividendo di 8 centesimi di Euro per azione

Mol a 567,3 milioni di Euro, con un incremento del 7,4% e ricadute sul territorio pari a 967,5 milioni di euro

L'Assemblea degli Azionisti di Hera S.p.A. ha approvato oggi a Bologna il bilancio di esercizio 2009 e la proposta del Consiglio di Amministrazione di distribuzione di un dividendo di 8 centesimi di € per azione, che sarà in pagamento a partire dal 10 giugno 2010, con stacco della cedola in data 7 giugno 2010.

Il Bilancio 2009 del Gruppo evidenzia ricavi pari a 4.204,2 milioni di euro (in crescita del 13,1% rispetto allo scorso anno), un margine operativo lordo di 567,3 milioni di euro, in crescita del 7,4%.

L'utile netto consolidato risulta pari a 71,1 milioni di euro e, senza l'effetto della Moratoria Fiscale che ha gravato per 27,6 milioni di Euro, sarebbe stato pari a 95,3 milioni di Euro, in crescita dello 0,5% rispetto ai 94,8 milioni di Euro dell'esercizio precedente.

Unitamente al Bilancio Economico, è stato distribuito agli azionisti anche il Bilancio di Sostenibilità, già approvato dal Consiglio di Amministrazione: a questo proposito si evidenzia che il valore aggiunto prodotto da Hera nel 2009, ovvero la ricchezza prodotta, è stato di 967,5 milioni di euro, con un aumento di 49,1 milioni di euro rispetto all'anno precedente, pari al 5,4%.
Di questo importo, 752,6 milioni sono stati distribuiti agli stakeholder del territorio dell'Emilia Romagna, intesi come lavoratori, azionisti, comunità locale, PA e azienda. Si consideri inoltre che ulteriori 876,4 milioni di euro sono stati distribuiti, attraverso le forniture richieste, ad aziende operanti sul territorio di riferimento.

L'Assemblea ha inoltre deliberato il rinnovo dell'autorizzazione all'acquisto di azioni proprie e per la parte straordinaria ha provveduto ad approvare il progetto di fusione per incorporazione di Agea Reti in Hera S.p.A.

"La buona tenuta delle singole aree di business ha confermato la solidità della formula multiutility, sia per le attività regolate che per quelle a libero mercato. Queste ultime in particolare - ha sottolineato il Presidente Tommasi - hanno compensato la forte riduzione dei consumi energetici e nel campo dei rifiuti speciali, grazie ad un intensificato rafforzamento delle politiche commerciali, che ha visto crescere la base clienti."

"Questi risultati - ha precisato l'Amministratore Delegato Maurizio Chiarini - sono anche il frutto del processo di riorganizzazione delle società operative territoriali, che ha contribuito ad accrescere l'efficienza e la semplificazione della struttura aziendale. Infine vorrei ricordare il grande successo registrato nella emissione di un eurobond da 500 ml di Euro che ha confermato l'elevata reputazione del Gruppo e ha consolidato il debito al 90% a medio lungo termine."

La documentazione di bilancio è a disposizione del pubblico presso Borsa Italiana S.p.A. e sul sito internet www.gruppohera.it.

 
Online dal 30-04-2010 alle 12:22
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera