Logo stampa
 

Investitore privato

Hera desidera comunicare con gli investitori privati in maniera tempestiva e trasparente.

Questa sezione è stata appositamente creata per soddisfare le esigenze informative delle circa 20.000 persone fisiche che, acquistando il titolo Hera, dimostrano la loro fiducia nel raggiungimento degli obiettivi di crescita previsti dal Gruppo.

Lo strumento trimestrale idoneo a fornire a tutti gli investitori un'informazione semplice ma completa relativa agli eventi e ai risultati rilevanti del Gruppo è la Newsletter.

 
 
 
Notizie da Market Insight

Format 2.0 specializzato sui mercati finanziari e sulle società quotate in Borsa. Uno spazio che mette a disposizione degli investitori un'informazione basata sui fondamentali puntuale, precisa e sempre aggiornata.

Market Daily News
Macroscenario di riferimento, notizie del settore, Hera in Borsa, grafici e tabelle
  • 12/11/2019 MACRO SCENARIO DI RIFERIMENTO ITALIA – L’Istat ha reso noto che a settembre 2019 la produzione industriale è scesa dello 0,4% (in linea con le attese) dopo il +0,4% del mese precedente (rivisto da +0,3%). La variazione dell’indice rispetto all’anno precedente, corretta degli effetti di calendario, mostra un calo[…]

12/11/2019

MACRO SCENARIO DI RIFERIMENTO

  • ITALIA – L’Istat ha reso noto che a settembre 2019 la produzione industriale è scesa dello 0,4% (in linea con le attese) dopo il +0,4% del mese precedente (rivisto da +0,3%). La variazione dell’indice rispetto all’anno precedente, corretta degli effetti di calendario, mostra un calo del 2,1%, sempre in linea con il consensus, dopo il -1,7% di agosto (rivisto da -1,8%). Il dato destagionalizzato, infine, ha riportato un incremento dell’1% rispetto al -4,7% di agosto (rivisto da -4,8%).
  • REGNO UNITO – (1) La stima preliminare relativa al prodotto interno lordo diffusa dall’Office for National Statistics indica nel terzo trimestre del 2019 un incremento dello 0,3% su base trimestrale (consensus +0,4%) dopo il -0,2% del secondo trimestre 2019. Su base annua, la variazione è in aumento dell’1% (consensus +1,1%) dopo il +1,3% del secondo trimestre del 2019; (2) A settembre la produzione industriale ha riportato una variazione negativa dello 0,3% su base mensile, a fronte del -0,1% atteso dal mercato, dopo il -0,7% di agosto (rivisto da -0,6%). Su base annua, la produzione industriale scende del 1,4%. Un calo più marcato delle stime degli analisti (-1,2%) ma minore rispetto al -1,8% rilevato ad agosto.
  • GIAPPONE – Gli ordinativi dei macchinari di base hanno evidenziato, a settembre, un calo del 2,9% su base mensile, dopo aver registrato nel mese precedente una contrazione del 2,4 per cento. Gli analisti si attendevano un incremento dello 0,9 per cento. Su base annua gli ordinativi hanno registrato un incremento del 5,1%, contro il +8,1% atteso dal consensus. Ad agosto la variazione su base annua aveva messo in evidenza un forte calo pari al 14,5 per cento.

NOTIZIE DEL SETTORE

  • SNAM – Il Cda si riunirà mercoledì 13 novembre per approvare i conti relativi al periodo luglio-settembre 2019. Sulla base delle stime degli analisti raccolte da Bloomberg a livello di risultati operativi, l’Ebitda consolidato del 3° trimestre 2019 è stimato a 547 milioni, in aumento del 2,8% su base annua rispetto a quelli rilevati nel 3° trimestre del 2018.
  • TERNA – Il Cda si riunirà mercoledì 13 novembre per approvare i conti relativi al periodo luglio-settembre 2019. Sulla base della media delle stime pubblicate dagli esperti, l’Ebitda consolidato è previsto a 419 milioni, sostanzialmente stabile rispetto al pari periodo del 2018 (+0,7%).

UTILITY IN BORSA (11 novembre 2019)

Il Ftse Italia Servizi Pubblici termina poco mosso a -0,1%, di poco superiore all’Euro Stoxx Utilities (-0,3%) e al Ftse Mib (-0,2%).

Giornata debole per le borse internazionali, dopo che Trump ha affievolito l’ottimismo per un accordo imminente fra Stati Uniti e Cina. Pesano anche le incertezze geopolitiche legate alle proteste di Hong Kong e dall’esito delle elezioni in Spagna, da cui non è emersa una maggioranza in grado di governare.

Sull’obbligazionario il rendimento del Btp decennale risale all’1,26%, ampliando lo spread con il Bund a circa 150 bp (fonte Bloomberg), con i periferici dell’area euro penalizzati in parte dall’instabilità politica emersa dalle urne spagnole. Il titolo domestico risente inoltre delle tensioni a livello politico, Ilva in primis, e dell’incertezza del quadro macroeconomico.

Le azioni Hera hanno ceduto lo 0,5 per cento.

MERCATI DELL’ENERGIA – Petrolio, gas ed energia elettrica

Principali indici italiani ed europei (performance giornaliere e settimanali)

Indici settoriali dello STOXX Europe 600 vs. Ftse Italia Servizi Pubblici (performance giornaliere)

Hera: quotazioni e volumi giornalieri negli ultimi 12 mesi

Multi-utility italiane (performance giornaliere e settimanali)

Multi-utility europee (performance giornaliere e settimanali)

Utility regolate europee (performance giornaliere e settimanali)

Altre utility europee (performance giornaliere e settimanali)

TABELLE

 
 
Al fine di offrire agli investitori privati un'informazione finanziaria trasparente, oggettiva e in tempo reale Hera mette a loro disposizione, in collaborazione con la testata giornalistica on line leader del settore, un flusso di notizie economicho-finanziarie relative al macro scenario di riferimento e un'analisi della performance giornaliera del proprio titolo.
  • 12/11/2019

    I futures sull’azionario Usa scambiano poco sopra la parità, preannunciando una partenza in cauto rialzo a Wall Street in attesa del discorso di oggi di Trump che potrebbe fornire nuove indicazioni sul fronte commerciale. Ieri i principali indici americani hanno chiuso poco mossi, in una seduta con pochi spunti operativi[…]

  • 12/11/2019

    Eurolistini ben intonati dopo il dato migliore delle attese sull’indice Zew di novembre, mentre i futures di Wall Street scambiano poco mossi in attesa di sviluppi sul fronte del commercio. Intorno alle 11:50 il Ftse Mib avanza dello 0,9% in area 23.700 punti, sovraperformando il Dax di Francoforte (+0,5%), il[…]

  • 12/11/2019

    A novembre l’indice Zew relativo alle aspettative di crescita economica dell’Eurozona si è fissato a -1 punti, migliorando nettamente rispetto i -23,5 punti di ottobre. Il sondaggio è condotto mensilmente dal Zentrum füsur Europäische Wirtschaftsforschun  su un campione di 350 esperti del mercato finanziario.

  • 12/11/2019

    L’indice ZEW di novembre sulla fiducia degli investitori istituzionali tedeschi si è attestato a -2,1 punti, nettamente al di sopra dei -22,8 punti di ottobre e del consensus degli analisti (-13 punti). Il sotto-indice relativo alla situazione corrente è aumentato lievemente a -24,7 punti dai -25,3 punti di ottobre. Le[…]

  • 12/11/2019

    Terna ha comunicato gli esiti della prima asta sul capacity market per l’anno di consegna 2022. Il gestore della rete elettrica nazionale ha assegnato 40.919 GW di capacità complessiva, di cui 34.758 GW di capacità esistente, comprensiva di 1 GW di fonti non programmabili (eolico, fotovoltaico e idrico), 1.767 GW di[…]

  • 12/11/2019

    L’Office for National Statistics (ente statistico di Londra) e l’ILO (International Labour Organization) hanno reso noto che il tasso di disoccupazione, nella media del trimestre  terminato a settembre, è sceso al 3,8%, leggermente al di sotto del 3,9% della precedente rilevazione e atteso dagli analisti. A ottobre il numero dei senza[…]

  • 12/11/2019

    Apertura sopra la parità per le borse europee, in attesa di nuove indicazioni sull’evoluzione dei negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina. Intorno alle 9:10, a Milano il Ftse Mib guadagna lo 0,4% in area 23.580 punti. In frazionale rialzo anche il Dax di Francoforte (+0,3%), il Ftse 100 di[…]

  • 12/11/2019

    Nel mese di ottobre, secondo i dati preliminari della Japan Machine Tool Builders’ Association (Jmtba), gli ordinativi di macchine utensili in Giappone sono diminuiti del 37,4% su base annua dopo il -35,5% di settembre.

  • 12/11/2019

    Le borse europee dovrebbero iniziare la seduta in territorio positivo, con i mercati alla ricerca di nuovi spunti per proseguire i rialzi delle ultime settimane in particolare dal fronte dei colloqui commerciali tra Washington e Pechino. Chiusura poco mossa ieri a Wall Street, in una seduta con pochi spunti operativi[…]

  • 12/11/2019

    Seduta poco mossa per i mercati asiatici con gli analisti in attesa di novità sul fronte commerciale e sulle tensioni geopolitiche. Dall’asse Usa-Cina non sono trapelate novità rilevanti dopo che Donald Trump, venerdì scorso, aveva sottolineato che ancora non era stato preso un accordo sull’annullamento delle reciproche tariffe, sebbene avesse[…]

 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull'economia circolare
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
Risultati economici 2018
 
Risultati economici 2018 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera