Logo stampa
 

Investitore privato

Hera desidera comunicare con gli investitori privati in maniera tempestiva e trasparente.

Questa sezione è stata appositamente creata per soddisfare le esigenze informative delle circa 20.000 persone fisiche che, acquistando il titolo Hera, dimostrano la loro fiducia nel raggiungimento degli obiettivi di crescita previsti dal Gruppo.

Lo strumento trimestrale idoneo a fornire a tutti gli investitori un'informazione semplice ma completa relativa agli eventi e ai risultati rilevanti del Gruppo è la Newsletter.

 
 
 
Notizie da Market Insight

Format 2.0 specializzato sui mercati finanziari e sulle società quotate in Borsa. Uno spazio che mette a disposizione degli investitori un'informazione basata sui fondamentali puntuale, precisa e sempre aggiornata.

Market Daily News
Macroscenario di riferimento, notizie del settore, Hera in Borsa, grafici e tabelle
  • 28/01/2021 MACRO SCENARIO DI RIFERIMENTO OIL & GAS – Dai dati settimanali sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti diffusi dall’EIA (Energy Information Administration) emerge che lo stock di greggio è diminuito di circa 9,9 milioni di barili rispetto ai +0,4 milioni di barili attesi dagli analisti e ai -5,3[…]

28/01/2021

MACRO SCENARIO DI RIFERIMENTO

  • OIL & GAS – Dai dati settimanali sulle scorte di petrolio negli Stati Uniti diffusi dall’EIA (Energy Information Administration) emerge che lo stock di greggio è diminuito di circa 9,9 milioni di barili rispetto ai +0,4 milioni di barili attesi dagli analisti e ai -5,3 milioni di barili del dato Api. In aumento di circa 2,5 milioni di barili le scorte di benzina, rispetto ai +0,95 milioni attesi dagli analisti (+3,1 milioni il dato Api), mentre le scorte di distillati sono diminuite di 0,8 milioni contro i -0,3 milioni attesi dagli analisti (+1,4 milioni il dato Api).
  • FRANCIA – A gennaio l’indice che misura la fiducia dei consumatori si è attestato a 92 punti, al di sotto del dato di dicembre (95 punti). Gli analisti si aspettavano un valore pari a 94 punti.
  • GERMANIA – L’indice Gfk, che misura la fiducia dei consumatori, per il mese di febbraio si è attestato a -15,6 punti, al di sotto delle attese (-7,9 punti) dopo i -7,5 punti di gennaio (dato rivisto da -7,3 punti).
  • USA – (1) Il dato preliminare di dicembre sugli ordini di beni durevoli ha evidenziato un incremento dello 0,2% su base mensile, nettamente inferiore al +1,0% previsto dagli analisti, dopo il +1,2% di novembre (rivisto da +1,0%). Al netto del settore dei trasporti, il dato segna un incremento dello 0,7%, superiore al +0,5% stimato dal consensus, dopo il +08% di novembre (dato rivisto da +0,4%). (2) Nella settimana terminata il 22 gennaio l’indice Mba, che misura le nuove richieste di ipoteche, ha registrato un ribasso del 4,1%, dopo il -1,9% della precedente settimana.
  • GIAPPONE – A novembre il dato finale del Leading Index si è attestato a 96,4 punti, lievemente al di sotto del dato preliminare (96,6 punti).

NOTIZIE DEL SETTORE

  • HERA – E’ entrata anche nel 2021 – dopo avervi fatto ingresso per la prima volta nel 2020 – nel Bloomberg Gender-Equality Index.
  • ENEL – (1) E’ stata confermata per il secondo anno consecutivo nel Bloomberg Gender-Equality Index. (2) Enel X ha ottenuto il via libera dalla Commissione Europea per lo sviluppo di tre progetti presentati nell’ambito del secondo IPCEI, creato per sostenere la filiera europea delle batterie, a cui partecipano 42 aziende Europee del settore. (3) Enel Green Power si è aggiudicata nella quarta asta FER indetta dal GSE 34,5 MW di nuova capacità rinnovabile per 2 progetti eolici e 27,2 MW di potenza derivante dal rifacimento di impianti idroelettrici già in servizio.
  • SNAM – Per il secondo anno consecutivo è tra le aziende incluse a livello globale nel Gender-Equality Index (GEI) di Bloomberg.
  • TERNA – E’ stata confermata per il terzo anno consecutivo nel Bloomberg Gender Equality Index.

UTILITY IN BORSA (27 gennaio 2020)

Il Ftse Italia Servizi Pubblici ha riportato un -1,6%, poco distante dal corrispondente indice europeo (-1,8%) e dal Ftse Mib (-1,5%).

Seduta negativa per le borse europee, appesantite dai timori legati ai lockdown e dai ritardi nelle vaccinazioni, con la disputa fra UE e Astrazeneca. Negli Usa, focus sulla riunione della Fed e sulle trimestrali delle big tecnologiche, fra cui Apple, in attesa dei dati di oggi sul Pil.

Sull’obbligazionario, lo spread Btp-Bund si amplia lievemente a 119 punti base, con il rendimento del decennale italiano allo 0,65%.

Le azioni Hera hanno riportato un -1,6 per cento.

MERCATI DELL’ENERGIA – Petrolio, gas ed energia elettrica

Principali indici italiani ed europei (performance giornaliere e settimanali)

Indici settoriali dello STOXX Europe 600 vs. Ftse Italia Servizi Pubblici (performance giornaliere)

Hera: quotazioni e volumi giornalieri negli ultimi 12 mesi

Multi-utility italiane (performance giornaliere e settimanali)

Multi-utility europee (performance giornaliere e settimanali)

Utility regolate europee (performance giornaliere e settimanali)

Altre utility europee (performance giornaliere e settimanali)

TABELLE

 
 
Al fine di offrire agli investitori privati un'informazione finanziaria trasparente, oggettiva e in tempo reale Hera mette a loro disposizione, in collaborazione con la testata giornalistica on line leader del settore, un flusso di notizie economicho-finanziarie relative al macro scenario di riferimento e un'analisi della performance giornaliera del proprio titolo.
  • 28/01/2021

    A gennaio l’indice del clima di fiducia dei consumatori in Italia si è attestato a 100,7 punti, al di sopra delle attese degli analisti (100,1 punti), dopo i 101,1 punti di dicembre (dato rivisto da 102,4 punti). Relativamente alle imprese, il clima di fiducia del settore manifatturiero si è attestato[…]

  • 28/01/2021

    Apertura negativa per le borse europee in scia ai cali di Wall Street e dei mercati asiatici, all’indomani della riunione della Federal Reserve e in attesa oggi della stima del Pil Usa del quarto trimestre. A Milano il Ftse Mib cede lo 0,8% in area 21.500 punti. In ribasso anche[…]

  • 28/01/2021

    Le borse europee dovrebbero iniziare la seduta in calo, all’indomani della riunione della Federal Reserve e in attesa oggi della lettura preliminare del Pil Usa del quarto trimestre, in un clima appesantito dai timori per i ritardi dei vaccini. Chiusura in rosso ieri a Wall Street, che registra la peggior[…]

  • 28/01/2021

    A dicembre le vendite al dettaglio in Giappone hanno evidenziato un calo dello 0,3% su base mensile, contro il -0,5% stimato dagli analisti. Il dato di novembre aveva evidenziato un incremento dello 0,6% (rivisto da +0,7%). Su base annua, il dato ha segnato una flessione dello 0,8%, che si confronta[…]

  • 28/01/2021

    Seduta in rosso per le principali piazze finanziarie asiatiche con gli investitori che restano focalizzati sulle mosse delle banche centrali, all’indomani della conferenza stampa della Fed. La banca centrale americana, nel primo meeting dell’era Biden, ha lasciato i tassi invariati fra lo zero e lo 0,25%. La Fed ha dichiarato il[…]

  • 28/01/2021

    Ieri il Ftse Italia Servizi Pubblici ha riportato un -1,6%, poco distante dal corrispondente indice europeo (-1,8%) e dal Ftse Mib (-1,5%). Seduta negativa per le borse europee, appesantite dai timori legati ai lockdown e dai ritardi nelle vaccinazioni, con la disputa fra UE e Astrazeneca. Negli Usa, focus sulla[…]

  • 28/01/2021

    Wall Street frena con decisione la corsa sfrenata dalle elezioni presidenziali e riporta sia il Dow Jones che lo S&P500 in territorio negativo da inizio anno. I due indici perdono rispettivamente il 2% ed il 2,6%, quest’ultimo allineato con la stessa discesa del Nasdaq. Meno marcato, ma anch’esso consistente, invece[…]

  • 28/01/2021

    Ieri il Ftse Aim Italia ha riportato un -0,5%, rispetto al -2% del London Ftse Aim 100 e al -1,8% London Ftse Aim All Share. Nel corso della seduta sono state scambiate 6,1 milioni di azioni, un volume inferiore alla media delle ultime 30 sedute. L’indice Aim Servizi Pubblici ha[…]

  • 28/01/2021

    Ore 00:50 Giappone: Vendite al dettaglio, dicembre; Ore 10:00 Italia: Fiducia consumatori, gennaio; Ore 11:00 Eurozona: Fiducia consumatori, gennaio; Ore 14:00 Germania: Inflazione, gennaio preliminare; Ore 14:30 USA: PIL annualizzato, prima lettura 4Q20; Ore 14:30 USA: Richieste sussidi disoccupazione, settimana 23 gennaio; Ore 16:00 USA: Indice principale, gennaio.

  • 27/01/2021

    Chiusura in calo per gli eurolistini, seppur al di sopra dei minimi intraday, mentre Wall Street procede in rosso in attesa della conclusione del meeting della Federal Reserve e dei conti di alcune big. A Piazza Affari il Ftse Mib archivia gli scambi in ribasso dell’1,5% a 21.662 punti, mediamente[…]

 
Insieme per costruire il futuro
 
Insieme per costruire il futuro
 
 
REINVENTING THE CITY
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso