8.120
lavoratori
l'indotto occupazionale generato da Hera nel 2017
62,4
milioni di euro
investimenti in innovazione e digitalizzazione e 22 progetti in smart city, economia circolare e utility 4.0
68%
di suolo riutilizzato
nelle progettazioni realizzate nel 2018

Il ruolo di Acantho per la digitalizzazione del territorio e del Gruppo Hera

Il ruolo di Acantho per la digitalizzazione del territorio e del Gruppo Hera

Acantho è la digital company del Gruppo Hera che serve le principali città del territorio dell’Emilia-Romagna e del Triveneto con una rete di circa 4.200 chilometri in fibra ottica proprietaria. La società ha sviluppato da oltre 15 anni una rete a banda ultra larga in fibra ottica, grazie alla quale offre servizi di telecomunicazione di nuova generazione. Il Data Center di Imola e quello di Milano permettono di offrire servizi in Cloud ai propri clienti garantendo qualità del servizio e sicurezza dei dati.

Tra i principali servizi offerti:

  • servizi di connettività fino a 10 Gigabit al secondo;
  • servizi di rete privata virtuale;
  • servizi voce e centralino virtuale;
  • servizi di video presenza;
  • servizi di video analisi e video sorveglianza;
  • servizi di Data Center (housing, virtual server, virtual Data Center, storage e backup, business continuity e disaster recovery).

Acantho, insieme al Gruppo Hera, offre anche servizi per le Smart City del territorio, quali ad esempio servizi di Wi-Fi pubblico, sistemi smart security e digital signage. Questi ultimi sono dei totem multifunzione (segnaletica digitale), posti in prossimità di punti vendita o spazi pubblici, e che mostrano agli utenti contenuti informativi o promozionali.

Nel biennio 2017-2018 Acantho ha potenziato ed esteso il servizio di Wi-Fi pubblico per il comune di Ravenna installando ben 42 Oasi Wi-Fi di cui 6 siti dell’Unesco, e per un totale di 78 access point che abilitano un servizio di connettività ad alta velocità del tutto gratuito per cittadini, turisti ed esercizi commerciali.

Con particolare riferimento alla clientela business, i servizi di connettività offerti sono basati su tecnologie in fibra ottica, ponti radio e rame. L’obiettivo per il futuro è proprio quello di aumentare la clientela collegata alla fibra ottica, rispetto alle tecnologie in rame anche grazie all’integrazione con altri operatori (regionali e nazionali).

Il piano strategico nazionale sulla Banda Ultra Larga ha definito degli obiettivi precisi per il 2020 e l’attuazione della strategia è affidata al MiSE ed è così declinato:

  • La copertura ad almeno 100 Megabit al secondo fino all’ 85% della popolazione;
  • La copertura ad almeno 30 Megabit al secondo della restante quota di popolazione;
  • La copertura ad almeno 100 Megabit al secondo di sedi ed edifici pubblici (scuole, ospedali etc.), delle aree di maggior interesse economico e concentrazione demografica, delle aree industriali, delle principali località turistiche e degli snodi logistici.

Acantho con la propria fibra ottica riesce a portare la connettività in banda ultra larga (con velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo) a 14.571 aziende su 28.283 censite nel territorio in cui Acantho è presente, garantendo quindi una copertura pari al 52% delle aziende censite fibra.

L’espressione “digital divide” (divario digitale) indica la mancanza di infrastrutture tecnologiche che caratterizzano un’area o un territorio, inteso sia come infrastrutture pubbliche che come tecnologie private. “Digital divide” è sinonimo di arretratezza tecnologica e in particolare indica la mancanza (o lentezza) della connessione al web.

Acantho aderisce tramite manifestazione di interesse formale all’integrazione con reti in fibra ottica di altri operatori per raggiungere, con i propri servizi commerciali, utenti business con sede in aree di digital divide.

Acantho nel 2018, ha esteso la copertura commerciale a 10 nuove zone in digital divide nei comuni di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena e Ravenna, tramite manifestazione di interesse verso altro operatore regionale con esito positivo.

Acantho, inoltre, collabora a numerosi progetti per la digitalizzazione di Hera tra cui: cassONetto Smarty; Isola ecologica smart; Smart Metering e Smart Grid; Gestione Code (sportelli HeraComm); Gestione Buoni Pasto Hera; Sicurezza fisica e building automation Hera.