96,2%
lavoratori a tempo indeterminato
4,2
milioni di euro
utilizzati dai lavoratori con Hextra, il piano di welfare con un'adesione del 98,5% dei dipendenti
30%
della retribuzione variabile
di dirigenti e quadri è collegato a obiettivi di sostenibilità, 17% alla creazione di valore condiviso

Il sistema di welfare del Gruppo

Con Hextra è stato avviato già dal 2016 un percorso di sviluppo congiunto condiviso e partecipato del piano di welfare a 360° a testimonianza della costante attenzione del Gruppo nei confronti dei propri lavoratori come fattore chiave per il conseguimento degli obiettivi aziendali e che collocano il Gruppo Hera tra le principali realtà nazionali nel campo del welfare e del benessere aziendale. Il welfare diventa così una vera e propria leva dell’organizzazione agendo sul bilanciamento vita-lavoro delle persone che lavorano nel Gruppo.

Nel 2018 è proseguita l’esperienza di HEXTRA, il sistema di welfare del Gruppo Hera ricco di iniziative e servizi pensati su misura per rispondere ai bisogni dei lavoratori e aumentarne il benessere individuale e familiare sotto il profilo economico e sociale. A ciascun dipendente, è stata assegnata la quota welfare flessibile di 385 euro da spendere su tutta la proposta di HEXTRA.

Un’esperienza sempre positiva che, nel 2018, ha registrato 8.578 iscritti, pari al 98,5% della popolazione potenziale, con       oltre 4,2 milioni di euro fruiti dai dipendenti. Un risultato possibile grazie ad una chiara informazione e presentazione dei servizi, dall’utilità riconosciuta a ciascuno di essi e dall’impatto positivo generato sul bilanciamento vita-lavoro e non solo. Infatti, grazie alla firma del rinnovo del contratto collettivo di Gruppo a ciascun dipendente è stata offerta la possibilità di convertire parte del proprio premio di risultato 2017 erogato nel 2018, in un’ulteriore quota welfare. Un’opportunità vantaggiosa dal punto di vista fiscale e non solo: tutta la porzione di premio di risultato convertita in welfare, al massimo il 50%, non ha subito alcun aggravio fiscale e il vantaggio che ne è conseguito in termini di aumento del potere di acquisto di ciascun dipendente è significativo.

Aumento del potere d’acquisto, facilità di utilizzo e velocità del servizio: una combinazione vincente per vivere la propria esperienza di welfare nel modo più completo possibile. Tutto in modalità digitale, a basso impatto ambientale, possibile sia dall’ufficio che comodamente da casa.

Tra le principali iniziative di HEXTRA nel 2018 si evidenziano: la seconda edizione delle borse di studio universitarie, 40 borse di studio da 750 euro ciascuna; la seconda edizione dei percorsi di approfondimento linguistico nel mondo con Intercultura, che oltre alle dieci borse da 2 mila euro ciascuna per i programmi estivi, ha visto l’attivazione di due borse da 7.500 euro ciascuna per l’intero anno scolastico all’estero. La gestione della Va edizione dei centri estivi e, in continuità con l’anno precedente, la destinazione della quota istruzione per i dipendenti che hanno figli in età scolare per un investimento complessivo di oltre 536 mila euro. Nel dettaglio, tra tutte le iniziative a sostegno dell’istruzione dei figli, si sono registrate 3.550 richieste delle quali 213 quote utilizzate dai lavoratori per i servizi di asilo nido. A queste quote si aggiungono le dieci partecipazioni presso gli asili convenzionati del Gruppo (presenti a Bologna, Cesena e Imola), per un totale di 223 bambini.

Sono proseguite le campagne di sensibilizzazione verso una buona educazione alimentare che ha visto, con My Junior Chef, il coinvolgimento di genitori e figli in divertenti laboratori per imparare giocando i principi della piramide alimentare transculturale preparando insieme un piatto tipico della tradizione italiana e la creazione della sezione HEXTRA Educazione Alimentare. Uno “sportello informativo” in cui trovare buoni consigli sull’alimentazione e le buone pratiche da seguire per uno stile di vita sano. Infatti, lo star bene è possibile grazie a piccoli accorgimenti quotidiani che, nel lungo periodo, portano a grandi risultati.

Sempre in ambito servizi alla persona è stata attivata la campagna vaccinale antinfluenzale per i dipendenti del Gruppo che si inserisce nell’ambito del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-19 del Ministero della Salute. Ciascun dipendente in maniera totalmente gratuita ha potuto prenotare il proprio vaccino antinfluenzale e, in collaborazione con i medici competenti, è stato possibile offrire loro anche il servizio di inoculazione. Inoltre, nell’ambito delle attività gestite dal mobility managment è stato possibile inserire in HEXTRA la possibilità di ottenere il rimborso delle spese sostenute da ciascun dipendente o dai propri familiari per la propria mobilità attraverso il servizio di trasporto pubblico regionale o interregionale.

Infine, anche nel 2018, con in Hera l’energia vale di più è possibile accedere a una promozione sulle forniture di luce e gas a mercato libero e beneficiare direttamente del valore che tutti i dipendenti giorno per giorno, con il loro lavoro, contribuiscono a creare per un welfare sempre più condiviso e partecipato. Una call to action rivolta a tutti i dipendenti che si riflette anche nella creazione del servizio Welfare Voucher. Un nuovo prodotto, conforme alla normativa fiscale, grazie al quale attraverso una mappa del territorio ciascun dipendente può individuare il partner convenzionato presso cui svolgere la propria attività di welfare scelta tra quelle disponibili: sport, benessere, cultura e tempo libero e check up medici. Pochi click e, senza nessun tempo d’attesa, è possibile richiedere un voucher e recarsi con questo presso il centro desiderato per svolgere l’attività. Un servizio che ha riscontrato grande apprezzamento e che è stato uno dei servizi in acquisto in assoluto più utilizzato all’interno di HEXTRA.

Un percorso di sviluppo del piano di welfare che ci colloca tra le principali realtà nazionali nel campo del welfare e del benessere aziendale come testimoniato dalla certificazione Top Employers Italia 2019, conseguita dal Gruppo per il decimo anno consecutivo e che ci vede al secondo posto assoluto (primo posto tra le aziende di proprietà italiana). Il Gruppo si conferma azienda leader per condizioni di lavoro e best practice focalizzate su sviluppo e benessere delle persone, riconosciuto l’impegno e la costante attenzione nel continuo miglioramento delle proprie strategie nel campo delle risorse umane.

 

Diversità e inclusione