Logo stampa
 

Codice Etico

Il Codice etico è uno strumento della responsabilità sociale delle imprese, punto di riferimento e una guida per chi lavora in Hera e per chi ha interesse a perseguirne la missione. Il Codice etico vuole indirizzare la gestione del Gruppo secondo i valori etici e i principi di funzionamento definiti nella Carta dei Valori, per favorire indirizzi univoci di comportamento volti alla soddisfazione delle esigenze degli stakeholder e al consolidamento di una positiva reputazione societaria.

Nel 2010, terminato il triennio sperimentale (iniziato nel 2008 alla pubblicazione del documento) si è proceduto a una prima verifica di aggiornamento del documento coordinata dal Comitato etico e di sostenibilità, l’organo preposto alla diffusione e attuazione dei contenuti del Codice.

Il terzo aggiornamento del Codice etico è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di Hera S.p.A. il 15 febbraio 2017.

Dal 2006 la qualificazione dei fornitori richiede espressamente la condivisione del codice etico: inoltre, i contratti di fornitura predisposti dalle società del Gruppo contengono clausole risolutive in caso di mancato rispetto del codice etico da parte dei fornitori.

Tuttel le società controllate hanno adottato il Codice etico approvato dal Consiglio di amministrazione di Hera S.p.A..

 


Comitato etico e di sostenibilità

Nel corso della seduta dell'8 novembre 2018 il Consiglio di Amministrazione ha deliberato:

  • di ampliare le competenze del Comitato etico, nominato per la prima volta dal Consiglio di Amministrazione di Hera S.p.A. il 14 maggio 2008, attribuendogli ulteriori compiti in materia di sostenibilità;
  • di modificare la denominazione da Comitato etico a Comitato etico e di sostenibilità;
  • l'approvazione dell'aumento del numero dei componenti da tre a quattro come di seguito:
    • Federica Seganti, Consigliere Hera S.p.A. (nuovo componente)
    • Massimo Giusti, Consigliere Hera S.p.A.
    • Filippo Bocchi, Direzione Corporate Social Responsibility di Hera S.p.A.
    • Mario Viviani, esperto di responsabilità sociale d'impresa (componente esterno).

Il Comitato etico e di sostenibilità ha il compito di promuovere la diffusione e l'attuazione dei principi del Codice etico, istruire indagini nel caso sopraggiungano segnalazioni di infrazioni e di relazionare periodicamente al C.d.A.
In ambito sostenibilità, ha il compito di promuovere e monitorare l'impegno del Gruppo in termini di sviluppo sostenibile, in coerenza con l'approccio che prevede l'integrazione della sostenibilità nelle attività di business e con particolare riferimento agli obiettivi di sviluppo sostenibile e di creazione di valore condiviso.
Inoltre il Comitato condivide lo schema e gli indirizzi di rendicontazione del Bilancio di Sostenibilità di Hera S.p.A.
Infine, su richiesta del C.d.A., formula un parere su specifiche questioni in materia di sostenibilità.

Segnalazioni al Comitato

Le segnalazioni al Comitato Etico
n.2012201320142015201620172018
Lavoratori151219971210
Clienti11961114107
Fornitori1301111
Altri stakeholder6111000
Totale33252622222318


Nel 2018 il Comitato etico ha esaminato complessivamente 18 segnalazioni. Dieci segnalazioni sono arrivate da lavoratori, 7 da clienti e 1 da fornitori; 223 sono le segnalazioni esaminate dal Comitato etico dal 2008.

Le 10 segnalazioni dei lavoratori riguardano la relazione tra colleghi e tra responsabile/collaboratore, la collaborazione tra direzioni aziendali e la comunicazione ai lavoratori, la valorizzazione delle risorse umane, la tutela delle persone e delle pari opportunità e gli ambienti di lavoro. Per sette segnalazioni, in fase istruttoria, il Comitato etico e di sostenibilità ha valutato la necessità di coinvolgere la Direzione Centrale Personale e Organizzazione oltre alle strutture di riferimento del segnalante. In cinque casi, nell’ambito dell’istruttoria della segnalazione, il Comitato ha contattato/incontrato il segnalante. Quattro segnalazioni al 31 dicembre 2018 non erano ancora concluse mentre per una il Comitato etico e di sostenibilità ha deliberato di non procedere con l’apertura dell’istruttoria per limiti alla competenza del Comitato (art. 70). In conseguenza di una segnalazione, il Comitato ha deliberato l’adozione di un provvedimento di censura verso un lavoratore resosi responsabile di comportamento gravemente offensivo verso la segnalante.

Le segnalazioni dei clienti hanno riguardato la condotta commerciale delle agenzie di vendita e i tempi delle risposte e/o dell’esecuzione delle prestazioni (rateizzazione, cessazione di fornitura, rettifica di fatturazione). Relativamente a una segnalazione il Comitato etico ha richiesto a Hera Comm di inserire tra le clausole di risoluzione del mandato di agenzia il mancato rispetto dei principi del Codice etico. Per cinque segnalazioni grazie alla collaborazione delle strutture coinvolte si è giunti ad un riscontro positivo alla richiesta dei clienti. Per una segnalazione l’intervento del Comitato etico e di sostenibilità ha condotto alla formulazione di una risposta di chiarimento della posizione dell’azienda.

L’unica segnalazione dei fornitori non ha condotto ad alcuna istruttoria in quanto, in accordo con la Direzione Acquisti e Appalti, la ditta in questione è stata inserita nel piano di audit fornitori 2018, predisposto secondo quanto previsto dal sistema di gestione integrato.

Pagina aggiornata al 29 aprile 2019

 
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
Sostenibilità e Valore condiviso
 
 
REINVENTING THE CITY
 
REINVENTING THE CITY Rigenerare le risorse per passare a una società basata sull’economia circolare
 
 
Insieme facciamo la differenza!
 
Insieme facciamo la differenza!