Logo stampa
Sportello clienti
Servizio clienti

Servizio Clienti 800.999.500

Chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e …

Chiamata gratuita da telefono fisso e cellulare dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8 alle 18, per informazioni e pratiche relative ai servizi gas, teleriscaldamento, elettricità, acqua e ambiente, per comunicare l’autolettura del proprio contatore e per ritiro ingombranti.

Pronto Intervento

Pronto intervento
Gas
800.713.666
Acqua e Fognature
800.713.900

E' gratuito ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno per segnalazioni di fughe gas e problemi relativi alla rete …

E' gratuito ed è attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno per segnalazioni di fughe gas e problemi relativi alla rete idrica/fognaria, nonché per irregolarità o interruzioni nella fornitura dei servizi Acqua, Fognature e Gas. Il servizio di Pronto Intervento di Gas è svolto da INRETE Distribuzione Energia.

Servizi online
Servizi online
IL RIFIUTOLOGO
 
Il Rifiutologo

Il Rifiutologo: scopri le nuove funzioni della App che ti dice come differenziare i rifiuti.

DIFFERENZIATA
Condividi

Le risposte alle domande più frequenti

Cos'è la tariffa puntuale?

La Legge di Stabilità (L. 147/2013, al comma 668 dell'art.1) prevede che i Comuni che hanno realizzato sistemi di misurazione puntuale della quantità di rifiuti conferiti al servizio pubblico possano prevedere l'applicazione di una tariffa corrispettiva puntuale in sostituzione della Tari. La tariffazione puntuale consiste nel commisurare il pagamento alla quantità di rifiuto indifferenziato conferito da ciascuna utenza, incentivando i comportamenti virtuosi. La legge regionale 16/2015 ha poi reso obbligatoria l'adozione della TCP entro il 2020.

Che cosa cambia rispetto alla Tari?

La tariffa puntuale non si basa più esclusivamente su parametri quali i metri quadrati o il numero dei componenti il nucleo familiare, ma anche sulla effettiva produzione di rifiuto indifferenziato.

Quali sono i tempi per arrivare alla Tariffa Puntuale?

Dopo l'avvio dei nuovi servizi nel 2018, sono stati raccolti i dati sui conferimenti del rifiuto indifferenziato al fine di impostare tariffe e parametri di calcolo. Dall'1 gennaio 2019 la Tariffa Puntuale è applicata nel Comune.

Nel calcolo della tariffa puntuale viene considerato solo l'indifferenziato?

Sì. Il metodo utilizzato per determinare la quantità di rifiuto indifferenziato è la misurazione volumetrica in litri: il rifiuto conferito è misurato moltiplicando il volume della "calotta" per il numero di conferimenti effettuati. Analogamente alle altre realtà che applicano tariffa puntuale, anche il modello Hera prevede che a ogni utente venga attribuito, a prescindere, un numero minimo di conferimenti, per tenere conto di una fisiologica quantità di rifiuto inevitabilmente prodotta. Tutti i rifiuti differenziabili potranno essere invece conferiti gratuitamente negli appositi contenitori un numero illimitato di volte.

Quali sono i quantitativi minimi dei conferimenti a Dozza?

Sono stati calcolati in base ai conferimenti medi registrati nel semestre griugno-novembre 2018 e sono i seguenti:

N. componenti nucleo famigliareN. aperture calotta (30 litri)Quantitativo base annuo (in litri)
128840
2351.050
3431.290
4 o più481.440

E se il sacchetto che butto non riempie tutta la calotta?

Ogni conferimento è sempre considerato pari all'intera capacità della calotta, conviene quindi attendere di avere il sacchetto ben pieno prima di conferire, sfruttandone così l'intera capienza pari a 30 litri. Separando correttamente i materiali riciclabili come plastica, carta, vetro, lattine, organico, sfalci e potature, la quantità di indifferenziato si riduce sensibilmente.

A casa vi sono anziani/bambini che utilizzano presidi sanitari, come faccio con i pannoloni/pannolini?

Per questi rifiuti, che vanno smaltiti come indifferenziato, sono previste agevolazioni che consentono di disporre di 9.900 litri aggiuntivi, che corrispondono a ulteriori 370 conferimenti all'anno nella calotta da 30 litri. Le agevolazioni, nel caso di più persone aventi diritto all'interno del medesimo nucleo familiare, sono cumulabili.
Sono necessari i seguenti documenti:

  • per i pannolini, un'autocertificazione dello stato di famiglia da cui risulti la presenza nel nucleo famigliare di bambini/e fino a 36 mesi di età; tale autocertificazione sarà effettuata sul modulo predisposto e compilato dal gestore al momento della richiesta dell'utente.
  • per ausili per incontinenza e altri dispositivi medico-sanitari, quali ad esempio le sacche per dialisi o per la raccolta di orine e feci, copia di un documento comprovante la necessità di ricorso ai presidi medico-sanitari, a scelta tra:
    • certificato del medico di famiglia
    • certificato dell'AUSL competente
    • certificato di un medico iscritto all'Ordine dei medici
    • bolla di consegna dei presidi timbrata dall'AUSL
    • nota dell'AUSL
    • nota del Comune attestante il diritto alla consegna dei presidi.

Per informazioni su come ottenere l'agevolazione si può contattare il Servizio Clienti Hera 800 862 328.

Come si compone la bolletta a tariffa puntuale?

La bolletta è composta di quattro parti:

  • Quota Fissa: è calcolata in base alla superficie dell'abitazione e al numero di componenti il nucleo famigliare;
  • Quota Fissa Normalizzata: è calcolata in base al numero di componenti il nucleo famigliare;
  • Quota Variabile di Base: è calcolata sul quantitativo annuo (in litri) di rifiuti indifferenziati attribuito a ciascuna utenza ed è correlata al numero di componenti il nucleo familiare;
  • Quota Variabile Aggiuntiva: è legata alla quantità di rifiuti indifferenziati effettivamente conferita in più rispetto ai litri base previsti.

Anche in assenza di conferimenti, ogni utenza è tenuta a contribuire al costo del servizio pagando la Quota Fissa, la Quota Fissa Normalizzata e la Quota Variabile di Base. Per i rifiuti indifferenziati conferiti oltre la soglia annua si pagherà la Quota Variabile Aggiuntiva, che verrà conteggiata in una bolletta di conguaglio l'anno successivo.

Come si calcola la tariffa puntuale per le utenze non domestiche?

Le attività ubicate in tutto il territorio comunale, qualora abbiano rifiuti indifferenziati in quantità incompatibili con le calotte stradali, possono richiedere al Servizio Clienti Hera 800 862 328 contenitori di diverse volumetrie a seconda delle necessità.
I quantitativi minimi per le utenze non domestiche di Dozza sono stati calcolati in base ai conferimenti medi registrati nel semestre giugno-novembre 2018 e sono i seguenti:

Volume in dotazione (in litri)N. conferimenti/svuotamenti compresi nella Quota Variabile di BaseQuantitativo base annuo prescelto (litri)
30 (calotta)40*1.200
360269.360
1.7002644.200

*Per le attività con superficie inferiore a 50 mq il numero dei conferimenti assegnato è di 20.

All'azienda che sceglie la soglia annua più bassa (1.200 litri), non vengono consegnati contenitori dedicati e l'impresa deve fare riferimento unicamente ai cassonetti stradali dotati di calotta. In tutti gli altri casi, le aziende possono comunque utilizzare anche i cassonetti stradali, e il volume della calotta è conteggiato nel quantitativo minimo prescelto. A seconda della volumetria scelta cambia la Tariffa.

Come si compone la bolletta a tariffa puntuale delle utenze non domestiche?

La bolletta è composta di quattro parti:

  • Quota Fissa e Quota Fissa Normalizzata: sono calcolate rispettivamente in base alla superficie dell'attività produttiva e alla categoria tariffaria nella quale è classificata l'attività;
  • Quota Variabile di Base: le aziende, a seconda che provvedano al conferimento in calotta oppure abbiano richiesto un contenitore dedicato (bidone o cassonetto), avranno un quantitativo annuo (in litri) di rifiuti indifferenziati stimato (vedi tabella più sotto).
  • Quota Variabile Aggiuntiva: è legata alla quantità di rifiuti indifferenziati effettivamente conferita in più rispetto ai litri base.

Anche in assenza di conferimenti, ogni utenza è tenuta a contribuire al costo del servizio pagando la Quota Fissa, la Quota Fissa Normalizzata e la Quota Variabile di Base. Per i rifiuti indifferenziati conferiti oltre la soglia annua si pagherà la Quota Variabile Aggiuntiva, che verrà conteggiata in una bolletta di conguaglio l'anno successivo.
È importante ricordare che:

  • se si sceglie un contenitore sovradimensionato rispetto alle reali esigenze si pagherà più del necessario;
  • sia le aperture della calotta sia gli svuotamenti dei contenitori sono sempre considerati per la loro intera capacità: suggeriamo quindi di esporre il contenitore solo se effettivamente pieno e di utilizzare per quanto possibile l'intera capacità della calotta del cassonetto.

Sono un'utenza non domestica: con la Tariffa Puntuale posso detrarre l'Iva?

Sì. Non trattandosi più di un tributo ma del corrispettivo per un servizio ricevuto, il pagamento avviene a fronte del ricevimento di una fattura. Pertanto è possibile detrarre l'IVA al 10%.

Dove posso ritirare la tessera per i servizi ambientali (Carta Smeraldo) che apre i cassonetti?

La tessera si può ritirare al Punto Smeraldo - consegna tessere, lo sportello permanente al 1° piano del Centro civico di Toscanella, in piazza Libertà 3. Il Punto Smeraldo è aperto il venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00. Per informazioni si può contattare il Servizio Clienti Hera 800 862 328.

Cosa devo fare se la mia tessera non apre più i contenitori?

Provi all'Isola Ecologica di Base più vicina e se l'inconveniente si conferma può recarsi al Punto Smeraldo per la sostituzione della tessera, che è gratuita. In ogni caso non abbandoni mai i sacchetti fuori dai contenitori: questi comportamenti abbruttiscono la nostra città e aumentano i costi del servizio.

Se attivo una nuova posizione contributiva, perché devo ritirare la dotazione?

Se viene attivata una nuova posizione contributiva è obbligatorio il ritiro della Carta Smeraldo, indispensabile per accedere al servizio di raccolta.

Sono previsti sconti sulla bolletta?

Sì, per i conferimenti alla stazione ecologica. Qui, per ogni kg conferito di carta/cartone, vetro, plastica/lattine, batterie auto/moto, oli vegetali e minerali, lo sconto assegnato è di 0,165 euro per ogni chilo conferito.
Inoltre chi, avendo un'area verde di proprietà, utilizza la compostiera che Hera fornisce gratuitamente, può accedere allo sconto di 6 euro l'anno per ogni componente del nucleo famigliare. Lo sconto si applica anche al compostaggio in fossa. E' possibile inoltre avere riconosciuto uno sconto per il conferimento alla stazione ecologica di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche: per ogni conferimento (indipendentemente dal numero degli oggetti) lo sconto è di 4 euro per un massimo di 12 euro all'anno. Anche le utenze non domestiche accedono a sconti conferendo carta/cartone, vetro, plastica e lattine alla stazione ecologica.

È certo che si ottengono vantaggi per l'ambiente?

Limitare la raccolta indifferenziata è importante per prolungare il più possibile il ciclo di vita dei materiali, riducendo al minimo i rifiuti e preservando le risorse. Ad esempio, forse non tutti sanno che vetro e lattine sono riciclabili all'infinito, che 20 bottiglie di plastica possono diventare una coperta in pile, da 10 kg di organico si ottiene 1 kg di compost. E diminuiscono anche le emissioni di gas serra.

 
 
Come fai la differenziata? Vol. II
 
Come fai la differenziata? Vol. II
 
 
Come fai la differenziata?
 
Come fai la differenziata?
 
 
BS 2017: il Valore condiviso
 
BS 2017: il Valore condiviso