Logo stampa

Remunerazione dei consiglieri

La presente relazione illustra i principi e le caratteristiche fondamentali della politica di remunerazione riferita alle figure apicali del Gruppo Hera.

Il principio fondamentale che sottende la cultura del Gruppo e ne orienta le scelte è l'impegno a coniugare valore economico e sociale, con l'obiettivo ultimo di soddisfare le legittime aspettative di tutti gli stakeholder.
Hera vuol essere un'impresa costruita per durare nel tempo e per migliorare la società e l'ambiente delle generazioni future.
Il senso di responsabilità che contraddistingue cultura e mission aziendali si traduce in un approccio alla remunerazione altrettanto responsabile. La politica retributiva è concepita come un fattore che contribuisce al miglioramento della performance aziendale e alla creazione di valore nel medio-lungo periodo.
In ottica di responsible reward ed alla luce delle raccomandazioni contenute nell'articolo 6 del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana Spa, Il Consiglio di Amministrazione, con il supporto del Comitato per la Remunerazione, ha pertanto definito la politica di remunerazione per il 2013.
Ai sensi del comma 6 dell'art. 123-ter del Testo Unico della Finanza, l'Assemblea è chiamata a deliberare sulla presente Sezione I della Relazione sulla Remunerazione.

L'Assemblea determina il valore degli emolumenti per il Consiglio di Amministrazione.
La politica di remunerazione per gli amministratori esecutivi viene proposta dal Comitato per la Remunerazione al Consiglio di Amministrazione, che delibera ogni forma di compenso integrativo.
L'Amministratore Delegato propone le politiche per i dirigenti del Gruppo al Comitato Remunerazione, che fornisce un parere e presenta le politiche al Consiglio di Amministrazione.
Tale processo è supportato per gli aspetti tecnici dal Direttore Centrale Personale e Organizzazione, che cura gli aspetti attuativi delle politiche.

Presidente e Amministratore Delegato percepiscono una remunerazione che si compone di una parte fissa e una parte variabile che è collegata ai risultati aziendali (sistema Balanced scorecard).
L'assemblea dei soci ha poi riconosciuto ai membri un compenso annuo fisso al quale si aggiunge, oltre al rimborso spese, una maggiorazione a fronte di eventuali incarichi nell'ambito dei comitati interni.

COMPENSI EROGATI NELL'ESERCIZIO 2015 (€)
  Compensi fissiCompensi
per la partecipazione a comitati
Bonus
e altri incentivi
Benefici non monetariAltri compensiTotale
Tomaso Tommasi di VignanoPresidente esecutivo
Dal 01/01/2014
350.000-111.3006.4711.819469.590
Stefano VenierAmministratore Delegato
Dal 24/04/2014
350.000-111.30016.9474.471482.718
Giovanni BasileVice Presidente
Dal 24/04/2014
85.000--4.070-89.070
Mara BernardiniAmministratore
Dal 01/01/2014
40.00020.000-776-60.776
Forte ClòAmministratore
Dal 24/04/2014
60.000--1.421-61.421
Giorgia GagliardiAmministratore
Dal 24/04/2014
60.000--537-60.537
Massimo GiustiAmministratore
Dal 24/04/2014
40.00020.000-754-60.754
Riccardo IllyAmministratore
Dal 24/04/2014
40.00020.000-1.647-61.647
Danilo ManfrediAmministratore
Dal 24/04/2014
40.00020.000-599-60.599
Tiziana PrimoriAmministratore
Dal 24/04/2014
60.000--864-60.864
Luca MandrioliAmministratore
Dal 01/01/2014
40.00020.000-417-60.417
Cesare PillonAmministratore
Dal 01/01/2014
240.00020.000-5.5172.186267.703
Bruno TaniAmministratore
Dal 01/01/2014
60.000--1.750-61.750
Stefano ManaraAmministratore
Dal 01/01/2014
40.00020.000-724-60.724
 


Pagina aggiornata al 7 aprile 2016

 
 
Assemblea degli azionisti 2016
 
Assemblea degli azionisti 2016
 
 
Risultati Economici 2015
 
Risultati economici 2015 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera
 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione del Gruppo Hera - 2015