Sostenibilità per noi

La sostenibilità: da sempre nel nostro DNA 
 

Crediamo molto nello sviluppo sostenibile in quanto parte da sempre della nostra strategia aziendale. Perché l’ambiente non è solo una parte del nostro lavoro, ma anche e soprattutto un patrimonio sociale: una risorsa da proteggere e salvaguardare, per garantire un futuro alla collettività. 
Oltre a offrire servizi energetici, idrici e ambientali di qualità, la nostra missione è creare “Valore condiviso”, cioè valore economico per l'azienda e allo stesso tempo per la comunità e il territorio in cui operiamo, avendo per bussola le priorità collettive. 
 


Missione, valori e codice etico
 

Missione e valori aziendali si incontrano nel nostro “Codice etico”, rinnovato ogni tre anni con il coinvolgimento dei lavoratori, e rappresentano il punto di riferimento per tutte le persone che operano in Hera. Non solo. Anche i risultati ottenuti dai manager sono determinati con un sistema di misurazione (Balanced scorecard) fortemente integrato con gli obiettivi di sostenibilità, che consente di tradurre la strategia in progetti operativi. Questo patrimonio di valori è l’orizzonte per elaborare ogni anno il piano industriale e rendicontare con trasparenza i risultati agli stakeholder. 
 


Ascolto e dialogo con i nostri stakeholder
 

Crediamo nel dialogo costante con i nostri stakeholder. Grazie all’ascolto e allo scambio, alla reciproca condivisione di conoscenze ed esperienze, rendicontiamo con trasparenza i risultati raggiunti nello sviluppo sostenibile attraverso il Bilancio di sostenibilità, pubblicato annualmente e, dal 2007, approvato contestualmente al Bilancio d’esercizio. Per noi è importante rispondere alle domande degli stakeholder locali e rendere più tangibile il valore generato sul territorio.
 


Strategia, valore condiviso e piano industriale
 

Il nostro approccio al Valore condiviso - o CSV, acronimo inglese di “Creating Shared Value” - prevede la sostenibilità come faro delle attività di business. Orienta inoltre la strategia aziendale e la spinta all’innovazione alle urgenze dettate dall’Agenda globale Onu 2030. Questa visione ci permette di avere effetti positivi in competitività, reputazione e coinvolgimento delle persone.

La strategia del Gruppo prende forma nel Piano industriale definito per i successivi 4 anni; l’ultimo Piano 2020-2024 proietta risultati economici in crescita, raggiunti grazie al rispetto della sostenibilità economico-finanziaria, ambientale e sociale.


Che cos’è la balanced scorecard? 

La balanced scorecard (“scheda a punti bilanciata”) adottata dal Gruppo è un sistema di controllo strategico che si basa sul collegamento tra strategia e gestione quotidiana dell’azienda, ideato nei primi anni Novanta dai professori R. Kaplan e D. Norton. La strategia aziendale viene infatti sintetizzata in una Mappa strategica, aggiornata ogni anno sulla base dei contenuti del piano industriale, che diviene in tal modo la sintesi degli obiettivi strategici del Gruppo e degli impegni verso gli stakeholder dichiarati  nel bilancio di sostenibilità. La remunerazione variabile dei quadri e dei dirigenti si basa sul conseguimento di obiettivi fissati in coerenza con tale Mappa strategica annuale. 

La balanced scorecard individuale è strutturata in tre parti: 

• la prima è costituita da specifici progetti-obiettivo, che derivano dalla traduzione operativa degli obiettivi contenuti nella Mappa;  

• la seconda contiene gli obiettivi economici definiti nel budget di esercizio;  

• la terza consiste nella valutazione dei comportamenti previsti nel modello di leadership del Gruppo.  

L’assegnazione degli obiettivi ai dipendenti e la valutazione del loro raggiungimento avvengono attraverso un processo ben definito, che vede il coinvolgimento del vertice aziendale. L’attività è svolta con il coordinamento della funzione Gestione Sistema Balanced Scorecard della Direzione Valore Condiviso e Sostenibilità. 

La Mappa strategica 2021-2024 a cui fanno riferimento i progetti prioritari che supportano il raggiungimento dei 29 obiettivi strategici finalizzati a creare valore per l’azienda e gli stakeholder nel lungo periodo.

L’areo in volo si dirige verso la destinazione ultima a cui tutti gli obiettivi concorrono, ovvero la creazione di valore per l’azienda e gli stakeholder. Nella sua traiettoria sono stati inseriti anche gli obiettivi dell’agenda ONU (SDGs) e l’obiettivo di incrementare il MOL “a valore condiviso”. È stata mantenuta la classificazione degli obiettivi strategici in base alle linee del piano industriale, evidenziando l’agilità come linea portante trasversale. La definizione di progetti obiettivo e il relativo sistema di monitoraggio trimestrale degli stessi sono un importante strumento di management per garantire:  

  • l’integrazione delle diverse prospettive di valutazione della performance aziendale, oltre alle misure economico-finanziarie tradizionali; 
  • l’integrazione degli obiettivi del piano industriale nella gestione quotidiana di dirigenti e quadri; 
  • L’inclusione nel sistema incentivante di dirigenti e quadri di obiettivi di creazione di valore condiviso e sostenibilità
  • l’attuazione di un processo di miglioramento continuo sugli obiettivi strategici e i relativi progetti e indicatori; 
  • la formalizzazione e il tracking delle azioni e dei sotto-obiettivi necessari per il conseguimento dei risultati prefissati; 
  • l’evidenziazione e l’analisi delle situazioni di criticità e la definizione di azioni correttive tempestive 

Pagina aggiornata al 13 gennaio 2021

Seleziona il tuo comune

HeraAssetPublisherFilterComuneSelector

Scopri i servizi nel tuo comune

Pre-Footer Standard